CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Filippo Grandulli, passione e creatività nella sua capsule “Su Feli”

di Valentina Riso (AG.RF 30.04.2021) La nuova collezione autunno-inverno 2021 è un omaggio alla donna sarda e alla sua austerità interpretata in chiave non didascalica. Lo stilista Filippo Grandulli designer noto per prediligere il colore nero nelle sue collezioni, fa riferimento ad una donna determinata, coraggiosa ed elegante. Una donna che non ha paura di osare e di esprimere sé stessa nel bene o nel male.
Da questo deriva il titolo della capsule “Su Feli” che in dialetto sardo significa “rabbia” e che fa riferimento al periodo difficile che tutto il mondo sta attraversando. Una donna che nonostante le avversità, alimenta i suoi sogni e le sue aspirazioni mossa da un forte desiderio di rivalsa.

Da un’idea dal creativo Daniele Coppi e grazie alla collaborazione di una squadra di professionisti sardi, sulle note del brano “Bellu” composto da Marascia, prende vita un fashion film, una sfilata di moda dall’atmosfera onirica che sottolinea quanto il nostro territorio ha da offrire sotto tutti i punti di vista. Location scelta come sfondo il Villaggio Minerario Asproni. Il colore è nero come la rabbia, il make up è sui toni ombrosi e le acconciature danno un senso di libertà.

“Per questa collezione – spiega Filippo Grandulli – ho coinvolto diversi artigiani e artisti che hanno realizzato esclusivi accessori. Ho trasformato i cestini sardi realizzati in carta da Angela Boeddu in cappelli e disegnato vistosi orecchini prodotti da Furighedda. È un video carico di intensità e voglia di ricominciare da parte di tutti quelli che hanno lavorato per realizzarlo”.
La seta, la lana e le organze si alternano a stampe definite da toni di grigio e con grafiche che richiamano gli antichi gioielli sardi. Abiti total black dai quali affiorano candide camice bianche, preziosi dettagli sullo scollo delle maglie ma anche gioielli logorati o ricami non terminati per trasmettere un senso di precarietà.

La moda vuole ripartire e il messaggio viene trasmesso grazie al lavoro di stilisti come Filippo Grandulli che fanno dei loro abiti un mezzo comunicativo ed espressivo, ricco di creatività e passione.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*