Il mistero delle ossa in Nunziatura
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

TUFFI European Championships a Edimburgo: da 3 metri Marsaglia in finale, Tocci incubo rovesciato!

di Nicola Marconi (AG.RF 09.08.2018) ore 12:05

(riverflash) – Continuano le avventure agonistiche dei tuffatori azzurri impegnati agli European Championships di Edimburgo; questa mattina di nuovo in scena Giovanni Tocci e Lorenzo Marsaglia, impegnati nell’eliminatoria dal trampolino di 3 metri.

Specialità olimpica, avversari più numerosi ed agguerriti e tanta tensione sul trampolino per agguantare la qualifica in finale: questi gli ingredienti di una gara che vedeva passare in finale, come di consueto, solo i primi 12 tra i 28 presenti, per poi giocarsela con tuffatori tra i più forti del mondo: Jack Laugher (GBR), Evgenii Kuznetsov (RUS), Ilia Zakharov (RUS), Patrick Hausding (GER), il nostro Tocci, e “outsider” come Guillame Dutoit (SWI), Nicolas Garcia Bossier (SPA), Oliver Homuth (GER), Daniel Goodfellow (GBR) e il nostro Marsaglia.

Mentre Laugher, Kuznetsov e Zakharov sono andati spediti per la loro strada, Marsaglia ha iniziato molto bene, ma ha commesso un paio di imprecisioni, una nel triplo e mezzo ritornato e l’altra nel doppio e mezzo avanti con due avvitamenti. Chi invece non ha iniziato con il piede giusto è stato Hauding, con tuffi scarsi e poco precisi – si era già visto nella gara da 1 metro che la sua condizione fisica non è delle migliori – e poi Tocci ha avuto difficoltà con tutti i presalti.

Ma mentre Hausding ha saputo comunque tenere duro e limitare i danni, galleggiando intorno alla zona qualifica per poi approfittare degli errori altrui ed inserirsi tra i primi 10, l’azzurro ha tentato di iniziare la rimonta con un buon doppio e mezzo indietro per poi piombare in un baratro. Come l’anno scorso ai Mondiali di Budapest il presalto del triplo e mezzo rovesciato gli è stato fatale: molto sbilanciato all’indietro, all’atterraggio sul trampolino le ginocchia hanno ceduto e Tocci non è riuscito a saltare, eseguendo così un solo salto mortale. Tuffo nullo nel 2017, tuffo nullo anche oggi e un addio alla finale amaro, amarissimo per un’atleta che in questa specialità può essere protagonista indiscusso esattamente come dal trampolino di 1 metro.

Lorenzo Marsaglia invece il triplo e mezzo rovesciato lo ha eseguito bene e sembrava aver messo in cassaforte la qualifica per la finale pomeridiana. Ma anche per lui è arrivato l’errore grave: nel quadruplo e mezzo avanti raggruppato è partito molto bene, ma in fase di apertura non è riuscito a fermare la rotazione, finendo abbondante. Attimi di tensione, l’attesa per capire se ce l’avesse fatta: così è stato, ha chiuso la prova eliminatoria con il 10º posto e 350.60 punti. Marsaglia ad Edimburgo è al suo esordio nelle gare individuali, ma, esperienza a parte, ha tutte le carte e i tuffi per essere tra i migliori.

Primo, con un quadruplo e mezzo avanti da ben 100 punti e ben 508.10 punti totali, il russo Ilia Zakharov, con Jack Laugher all’inseguimento con 467.55 punti; tutti gli altri, Kuznetsov compreso, questa mattina hanno dato l’idea di non poter competere con loro, ma per l’ultimo gradino del podio sarà caccia aperta; purtroppo la finale sarà con il solo Lorenzo Marsaglia e senza il nostro Giovanni Tocci, che ha chiuso al 20º posto con 303.90 punti.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta utilizzando il modulo in fondo. Il trackback non è attualmente abilitato.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*