Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

EUROPA LEAGUE, ROMA AJAX 1 A 1: I GIALLOROSSI VOLANO IN SEMIFINALE

 

AG.RF.(redazione).16.04.2021

“riverflash” – La sofferenza, il coraggio, l’orgoglio e la forza del gruppo: sono stati questi gli elementi principali che hanno portato la Roma alla conquista della semifinale di Europa League, in una serata ancora una volta magica: hanno sofferto tanto i giallorossi ma a vincere è stato ancora una volta il grande cuore degli uomini di Fonseca che ci hanno creduto fino alla fine. In uno stadio Olimpico vuoto, senza il supporto dei tifosi, che fuori dallo stadio hanno voluto far sentire la loro vicinanza con fuochi d’artificio, la Roma ieri, ha voluto “confezionare” un’altra magia, dopo la serata indimenticabile di 3 anni fa in Champions League, quando hanno eliminato il Barcellona e sono volati in semifinale: ieri sera è stato l’Ajax a farne le spese, costretto a tornare a casa con l’amaro in bocca. E finita 1 a 1: al gol di Brobbey,  ha risposto Dzeko al suo 30esimo gol europeo con la Roma. Il match è iniziato con ritmi lenti, con l’Ajax obbligato a fare la partita che provava a pressare ma senza grande successo: i giallorossi però sono attenti  e la fase difensiva sta incredibilmente funzionando, gli spazi per gli avversari sono veramente pochi, così le prime occasioni arrivano per i padroni di casa, prima con Pellegrini e poi con Veretout  (gol annullato per fuorigioco), ma a mettere paura alla sua squadra, ci pensa Pau Lopez con il “solito” passaggio sbagliato che per poco non manda un gol Klaassen, il cui tiro però, viene respinto da Diawara. Le squadra vanno a riposo e tutto succede nel secondo tempo: al 4’ minuto Brobbey centra la porta giallorossa dopo aver sfruttato un lancio di 40 metri di Schuurs, che ha beffato Lopez in uscita con un pallonetto. Ma i brividi non sono finiti perché all’11esimo arriva il 2-0 di Tadic (piattone dopo la respinta di Lopez ancora su Brobbey), ma per fortuna dei giallorossi l’arbitro Taylor annulla con l’ausilio del Var per un fallo evidente di Tagliafico su Mkhitaryan. La squadra di Fonseca è in difficoltà e le emozioni si susseguono (la Roma è sempre vietata ai deboli di cuore) e c’è ancora tanto da soffrire, ma a spezzare la tensione ci pensa Dzeko con il gol del pareggio, avvenuto grazie a una discesa di Calafiori su apertura di  Mkhitaryan. I padroni di casa dunque, dopo aver rimesso a posto le cose, stringono i denti fino alla fine, soffrono (e non solo loro) per portare a casa il pareggio che vale la semifinale. Al triplice fischio la scena più bella: Gianluca Mancini a terra in lacrime per scaricare tutta la tensione e per il dispiacere di non poter giocare la semifinale di andata contro il Manchester (andata in Inghilterra il 29 aprile alle ore 21, ritorno il 6 maggio) per squalifica e l’abbraccio dei giocatori che ha evidenziato la forza del gruppo: “Alla fine ce l’abbiamo fatta, questo è più importante di tutto – ha commentato mister Fonseca a fine partita – abbiamo sofferto per 180′ ma la squadra ha fatto dimostrato carattere soprattutto dopo l’1-0. In passato mollavamo, oggi abbiamo corso tutti fino alla fine e ci siamo meritati la semifinale: Questa semifinale non cambia nulla nel mio rapporto con la società. Bello rappresentare tutta l’Italia nelle Coppe”. Anche Dzeko ha voluto dire la sua: “Gioco per la Roma, non per la fascia da capitano. E per questa maglia darò sempre tutto: essere capitano  è un orgoglio, ma se sono in campo do e darò tutto per questi colori”. “Regalaci un sogno” scrivevano ieri i tifosi su twitter e i giallorossi li hanno accontentati, ma ora devono andare avanti con forza e convinzione per regalare ai tifosi un sogno ancora più grande.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*