Champions League: tutte le partite
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ESTATE ROMANA: ECCO TUTTI GLI APPUNTAMENTI DAL 14 AL 20 SETTEMBRE

AG.RF.(redazione).14.09.2018

riverflash” – Tanti gli eventi in programma in questa nuova settimana dell’Estate Romana 2018, la manifestazione culturale promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAE (Società Italiana degli Autori e degli Editori) e il supporto nelle attività di comunicazione di Zètema Progetto Cultura. Aggiornamenti, su tutte le manifestazioni in programma, sull’account social Cultura Roma su Facebook, Twitter e Instagram, e sul sito www.estateromana.comune.roma.it o al numero 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

Sarà una settimana ricca di offerte culturali di ogni tipo quella che si appresta a partire da venerdì 14 settembre. Gli appassionati di cinema avranno l’occasione di assistere ai film dell’ultima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con lo storico appuntamento Venezia a Roma (in alcuni cinema della città). Inoltre al Palazzo delle Esposizioni il Live Cinema Festival 2018 con performance sperimentali e spettacoli audio-visual. Anche le rappresentazioni dal vivo saranno protagoniste con nuovi eventi di teatro e arti performative che andranno ad interagire con le bellezze della città o ad arricchire l’offerta nelle periferie cittadine (Teatro Mobile e Attraversamenti multipli 2018). Periferie che saranno ancora, insieme ai luoghi più conosciuti del centro cittadino, al centro di numerose iniziative di scoperta e esplorazione grazie all’iniziativa Paesaggi umani. E poi ancora la musica che unisce culture differenti con Una striscia di terra feconda. Infine, altro appuntamento della settimana: l’inizio dello storico Festival della letteratura di viaggio.

Compie 21 anni Una striscia di terra feconda, la kermesse musicale a cura dell’Associazione Culturale Teatro dell’Ascolto che anche quest’anno, dal 18 al 21 settembre all’Auditorium Parco della Musica e alla Casa del Jazz, proporrà una forma di festival originale basato sulla collaborazione tra musicisti italiani e francesi. La creazione di formazioni con artisti dei due Paesi mira a valorizzare i migliori giovani talenti e a favorire la produzione di musica inedita e originale. Non solo le giovani promesse, ma anche gli artisti più affermati saranno invitati a realizzare qualcosa di particolare e inedito da proporre poi nei migliori festival francesi con il marchio della rassegna. Tra gli esempi di quest’anno il nuovo spettacolo dello scrittore Stefano Benni, l’esibizione del trio Celea-Couturier-Rabbia, la Residenza franco italiana di Mederic Collignon che si andranno ad aggiungere ai grandi musicisti come Daniel Humair, Danilo Rea, Urbano Barberini, Gianni Lenoci, Musica Nuda (Magoni e Spinetti).

All’interno del progetto Il cinema attraverso i Grandi Festival torna la rassegna Da Venezia a Roma, appuntamento conclusivo nonché il più atteso organizzato da ANEC Lazio con la collaborazione di Fondazione Cinema per Roma – CityFest. Dal 13 al 19 settembre la rassegna proporrà una selezione di titoli provenienti dalle varie sezioni della 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, tutti proiettati in versione originale con sottotitoli in italiano. Oltre 40 titoli, suddivisi in 7 giornate di programmazione nelle 10 sale coinvolte: un’ampia selezione di film che per una settimana attraverseranno tutta la città di Roma, in un’ottica “itinerante” e coinvolgeranno numerosi quartieri, da Prati (Adriano, Eden, Giulio Cesare) a Trastevere (Intrastevere), da Pinciano (Barberini, Savoy, Caravaggio) al centro storico (Farnese, Quattro Fontane), passando per Testaccio (Greenwich).

Teatro Mobile – Viaggi in cuffia per l’ascolto dei luoghi è l’evento a cura di Teatro Mobile che, dal 18 al 30 settembre, proporrà una serie di viaggi tematici per valorizzare alcuni dei luoghi più belli di Roma attraverso l’utilizzo del format ad impatto zero del teatro in cuffia. La manifestazione si comporrà di due grandi sezioni: Memoria e Immaginario di Roma con le Memorie di Roma Antica ai Musei Capitolini, Eventi speciali ai Fori Imperiali  e Shakespeare e l’immaginario di Roma in alcuni dei luoghi più emblematici di Roma Antica (Musei Capitolini, Fori Imperiali e Centrale Montemartini) e I mille nomi di Fermi, realizzato in collaborazione con il Dipartimen­to di Fisica della Sapienza – Università di Roma e con il Liceo Classico “Pilo Albertelli” di Roma per celebrare Enrico Fermi a ottant’anni dal premio Nobel.

Ospitato al Palazzo delle Esposizioni, torna dal 19 al 23 settembre il Live Cinema Festival 2018, giunto quest’anno alla V edizione. Quattro giorni in cui macchine, arte e tecnologia si uniscono per diffondere nuovi messaggi, nuovi immaginari e nuove prospettive, in una manifestazione internazionale gratuita che porterà nella Capitale le più innovative performance live di spettacoli audio visual. Dopo la conferenza Audience Development di mercoledì 19 settembre alle 17, si entrerà nel vivo della programmazione del festival che ogni sera, nella Sala 9, dalle 22 alle 23.45 proporrà live cinema performance e diverse première. Nello spazio Auditorium, inoltre, tutti i giorni dalle 17 alle 19 si svolgerà il workshop sul Digital Storytelling (pren. obbligatoria tramite mail: workshops@livecinemafestival.com) mentre dalle 20 alle 22 nella sezione Screenings sarà possibile assistere a diverse proiezioni. Tra queste quella speciale di FEST il nuovo short film sperimentale dell’artista russo Nikita Diakur, di base in Germania, dove animazione 3D, schermate di software, errori e simulazioni real-life si fondono in uno stile unico e anticonvenzionale.

Al via dal 15 al 29 settembre, nell’area pedonale di largo Spartaco al Quadraro, Attraversamenti Multipli 2018, XVIII edizione del festival cross-disciplinare a cura di Margine Operativo, che si interroga sulle relazioni tra le arti performative contemporanee e il presente attraverso la presentazione di spettacoli e performance site specific in spazi pubblici, in luoghi urbani e non convenzionali. Il tema intorno a cui ruota questa edizione è “Sconfinamenti”, con la proposta di attraversare i confini tra culture diverse, i confini tra generi artistici, i confini tra spettatore e azione artistica. Si comincerà sabato 15 settembre alle 20.30 con lo spettacolo Il Nostro Domani di e con Ascanio Celestini e musiche originali eseguite dal vivo da Gianluca Casadei seguito alle 22 dallo spettacolo di danza A peso morto a cura della C&C Company, scrittura originale ed interpretazione di Carlo Massari.

Altra novità della settimana è la manifestazione Paesaggi Umani a cura di Urban Experience. Fino al 26 settembre prenderà vita questa “festa mobile” che, attraverso walkabout di esplorazione e happening urbani, porterà i partecipanti alla scoperta dei territori della città e delle storie che li hanno caratterizzati. Le azioni itineranti si svolgeranno al Parco della Caffarella, seguendo il corso dell’Almone, il fiume sacro di Roma e lungo le Mura Aureliane, presso viale Castrense, con un’azione itinerante che espliciterà la connotazione sacra del “pomerium”, l’area di confine delle mura. Con il walkabout al Celio, riemergerà l’antica fontana della “Meta Sudans” di cui è scomparsa ogni traccia (era la fontana più importante dell’Antica Roma ed ormai è un “monumento fantasma”, definitivamente demolito nel Ventennio) e con quello al Pigneto si evocheranno le lucciole di Pasolini. E poi ancora si andrà al Tuscolano, lungo la via Nomentana seguendo il cantiere della pista ciclo-pedonale, al Mercato di Piazza Alessandria per approdare al MACRO-Asilo ancora in cantiere, in una cava di sampietrini presso l’Appia Antica e a Tor Sapienza.

Al via l’XI edizione del Festival della Letteratura di Viaggio promosso da Società Geografica Italiana e con la direzione artistica di Antonio Politano che si articola quest’anno in un PreFestival (fino al 19 settembre), il Festival propriamente detto (20-23 settembre) e un PostFestival (24 settembre). La manifestazione è dedicata al racconto del mondo, luoghi e culture, attraverso le diverse forme di narrazione del viaggio: dalla letteratura al giornalismo, dal cinema alla fotografia, dalla televisione al teatro, dall’antropologia alla storia, dalla musica al fumetto, per un viaggio inteso come occasione di scoperta, incontro, esperienza, piacere, conoscenza, ascolto, tolleranza. Il programma prevede incontri, mostre, premi, performance, spettacoli, proiezioni, laboratori, passeggiate, tornei letterari, serate tematiche, spazi autogestiti. Tutte le attività sono gratuite e ad ingresso libero. Alcuni laboratori e passeggiate necessitano di prenotazione.

Nell’ambito del progetto Break Point Poetry – Città Poetica, a cura di Patrizia Chianese e organizzato da Roma Centro Mostre, sabato 15 settembre dalle 17 alle 19 tutte le poesie che, dal 1 luglio al 30 agosto scorso, hanno partecipato al contest lanciato dal sito www.erreciemme.net e dalla pagina Facebook di Roma Centro Mostre, saranno “portate all’aperto” e lette dagli stessi autori all’interno della storica Villa Carpegna.

PROGRAMMA DAL 14 AL 20 SETTEMBRE

LA MUSICA

Tra le novità musicali di questa settimana c’è UNA STRISCIA DI TERRA FECONDA, il festival a cura dell’Associazione Teatro dell’Ascolto in programma dal 18 al 22 settembre. La kermesse ripete ormai da 21 anni la stessa formula vincente: invitare esclusivamente musicisti italiani e francesi, incentivando la creazione di formazioni con artisti dei due Paesi, la produzione di pezzi originali pensati per la rassegna e valorizzando non soltanto i musicisti più conosciuti ma anche i migliori giovani talenti. Si comincia all’Auditorium Parco della Musica, martedì 18 settembre dalle ore 21 con lo spettacolo in prima nazionale del Sylvain Rifflet Mechanics con Sylvain Rifflet al sax, Joce Mienniel al flauto, Benjamin Flament alle percussioni e Philippe Giordani alle chitarre. A seguire lo spettacolo musicale Le rovine di Adriano con il testo di Nello Trocchia, la voce narrante di Urbano Barberini e l’accompagnamento al pianoforte di Danilo Rea. Mercoledì 19, dalle ore 21 sempre all’Auditorium Parco della Musica la serata dedicata al Premio Siae 2018 assegnato a tre gruppi tra i primi classificati nel contest Top Jazz indetto dal mensile Musica Jazz. Ad essere premiati Federica Michisanti del Federica Michisanti Trioness, Jacopo Ferrazza dello Jacopo Ferrazza Trio featuring Enrcio Zanisi e Francesco Massaro di Francesco Massaro & Bestiario featuring Gianni Lenoci. A seguire, in prima nazionale, il concerto del Daniel Humair Quartet composto da Daniel Humair (batteria), Fabrice Martinez (tromba), Vincent Le Quang (sassofono) e Stephane Kerecki (contrabbasso). Giovedì 20 settembre dalle 21 in programma all’Auditorium Parco della Musica Besson/Ferlet/Kerecki “Aires” con Airelle Besson alla tromba, Edouard Ferlet al pianoforte e Stephane Kerecki al contrabbasso. A seguire lo spettacolo Un tango con Borges con la voce narrante di Stefano Benni e Giulia Tagliavia al pianoforte.

Prosegue fino al 30 settembre la manifestazione GIANICOLO IN MUSICA con tante serate di musica e intrattenimento in Piazza Giuseppe Garibaldi, una delle location più affascinanti della città. Il programma curato dall’ Associazione Roma Musica e Cultura prevede questa settimana, tra gli altri eventi, serate di djset (venerdì 14 e giovedì 20 dalle ore 22.30), l’omaggio del chitarrista Alberto Laurenti a Franco Califano (sabato 15 settembre alle ore 21.45), una serata di tango, musica ed emozioni con l’Aria di milonga di domenica 16 settembre, aperta alle 19.30 dall’Eclectico duo composto da Alessia Roato (pianoforte) e Mariano Navone (bandoneon) e proseguita, alle 21.30, dalla selezione musicale curata da Susanna Arbitrio.

Ancora tanta musica classica e non solo all’interno dell’area archeologica del Teatro di Marcello. Le notti sotto le stelle de I CONCERTI DEL TEMPIETTO – NOTTI ROMANE AL TEATRO MARCELLO organizzate dall’Associazione culturale Il Tempietto propongono in questa nuova settimana di programmazione Matias Nestor Cuevas, pianista che esegue musiche di Rameau, Ravel e Brahms nel concerto organizzato in collaborazione con l’Associazione Pianofriends di Milano (venerdì 14 settmebre), Maximilian Trebo in scena con Bach, Mendelssohn, Rachmaninov nel concerto organizzato ancora con l’Associazione Pianofriends di Milano (sabato 15 settembre). Con la collaborazione della stessa associazione è anche l’Omaggio a Rossini del pianista Vincenzo Balzani, previsto per domenica 16 settembre. Lunedì 17 settembre si inaugura la settimana con il concerto, organizzato in collaborazione con l’Associazione Italia-Estonia, di Kristi Kapten con musiche di Rachmaninov, Prokofiev, Sisask, Rääts, Sumera e Listz. Martedì 18, invece, è la volta di Mimoza Keka che dalla Macedonia arriva sul palco del Tempietto per eseguire una selezione di musiche di Debussy, Ravel e Liszt. La collaborazione con l’Associazione Italia- Estonia torna protagonista nel concerto di mercoledì 19 settembre: in scena la cantante e musicista estone Siiri Sisask con una selezione di sue canzoni. Giovedì 20 settembre la serata prevede l’esibizione a quattro mani dei pianisti Sara Dominici e Massimo Perciaccante che eseguono Rossini, Liszt, Bizet, Brahms e Gershwin. Inizio concerti alle ore 20.30. Tutte le sere le esibizioni sono precedute dal Foyer del Mondo ideale, reading poetici e letterari eseguiti alle ore 19.30 da esponenti del mondo della cultura, e da una visita guidata del sito archeologico alle 19.45.

I FILM

Dal 13 al 19 settembre, in alcune sale cinematografiche della Capitale arriva il grande Cinema con la rassegna IL CINEMA ATTRAVERSO I GRANDI FESTIVAL – DA VENEZIA A ROMA 24° EDIZIONE. La rassegna conclude l’edizione 2018 del progetto Il cinema attraverso i grandi festival proponendo un’ampia selezione di film provenienti direttamente dalla 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. I film saranno proiettati tutti in versione originale con i sottotitoli in italiano. Primo giorno di programmazione giovedì 13 settembre: al cinema Farnese vanno in scena le Giornate degli Autori con le pellicole Happy Lamento di Alexander Kluge (ore 16.30), Il bene mio di Pippo Mezzapesa (ore 18.15). Alle ore 20, dopo un drink di benvenuto, omaggio a Massimo Sani seguito dalle proiezioni a ingresso libero di Willy Brandt in ginocchio a Varsavia e Berlino 1937: arte al rogo mentre, alle ore 21.30, è in programma la proiezione di Joy di Sudabeh Mortezai, pellicola vincitrice del Label Europa Cinemas e dell’Hearst Film Award – Best Female Director. Sempre nella giornata di giovedì 13, al cinema Adriano, sono in programma i film Dragged across concrete di S. Craig Zahler (ore 17), First man di Damien Chazelle (ore 20), Frères Ennemis di David Oelhoffen (ore 22.30). Al cinema Eden, invece, si procede con le proiezioni di The nightingale di Jennifer Kent, vincitore del Premio speciale della Giuria e del Premio Marcello Mastroianni a Baykali Ganambarr (ore 17.30), di Les Estivants di Valeria Bruni Tedeschi (ore 20) e di La quietud di Pablo Trapero (ore 22.15). La giornata di venerdì 14 settembre comincia con le Giornate degli Autori al cinema Farnese. In programma nell’ordine: Pearl di Elsa Amiel (ore 16.30), Les Tombeaux sans noms di Rithy Panh (ore 18), Continuer – Keep going di Joachim Lafosse (ore 20) e Dead women walking di Hagar Ben-Asher (ore 21.40). La giornata prosegue al cinema Quattro Fontane con la programmazione di Mi obra maestra di Gastòn Duprat (ore 18), At eternity’s gate di Julian Schnabel con il vincitore della Coppa Volpi per il miglior attore Willem Dafoe (ore 20.10) e Les Estivants di Valeria Bruni Tedeschi (ore 22.30). Altre proiezioni di giornata al cinema Barberini con La noche de 12 años di Àlvaro Brechner (ore 15.45), di Ying di Zhang Yimou (ore 18), di La quietud di Pablo Trapero (ore 20.10) e First man di Damien Chazelle (ore 22.30). Le giornate degli autori tornano anche sabato 15 settembre, sempre al cinema Farnese, con le pellicole The ghost of Peter Sellers di Peter Medak (ore 16.15), il corto Goodbye Marilyn di Maria Di Razza seguito da Ville Neuve di Félix Dufour-Laperrière (ore 18.15), l’incontro con Giorgio Gosetti seguito dalla proiezione del vincitore del Director’s award C’est ça l’amour di Claire Burger (ore 20) e Mafak – Screwdriver di Bassam Jarbawi (ore 21.45). La programmazione di giornata prosegue al cinema Caravaggio, dove si può assistere ai film Mi obra maestra di Gastòn Duprat (ore 18), Acusada di Gonzalo Tobal (ore 20) e Ying di Zhang Yimou (ore 22), e al cinema Savoy dove sono in programma Acusada di Gonzalo Tobal (ore 18), Frères Ennemis di David Oelhoffen (ore 20.15) e il vincitore del Premio Fipresci Napszàlita di Làszlò Nemes (ore 22.30). Domenica 16, per le Giornate degli Autori, in programma al Cinema Farnese Il bene mio di Pippo Mezzapesa (ore 16.30) Domingo di Clara Linhart e Felipe Barbosa (ore 18.15), Pearl di Elsa Amiel (ore 20) e, alla presenza del regista, il film Ricordi? di Valerio Mieli, Premio del Pubblico BNL, Menzione Speciale Premio FEDIC (ore 21.40). La programmazione parallela degli altri film in concorso continua ancora nei due cinema del Pinciano: al cinema Caravaggio La noche de 12 años di Àlvaro Brechner (ore 16.45), il corto Fino alla fine di Giovanni Dota seguito da Saremo giovani e bellissimi di Letizia Lamartire (ore 19) e da Zan di Shinya Tsukamoto (ore 21). Ancora Zan di Tsukamoto (ore 17) apre il pomeriggio al cinema Savoy che ha in programma anche Il ragazzo più felice del mondo di Gipi (ore 18.30) e Dragged across concrete di S. Craig Zahler (ore 20.45). Lunedì 17 settembre si riprende con le Giornate degli Autori al cinema Farnese. In programma Joy di Sudabeh Mortezai (ore 16.30), Three adventures of Brooke di Yuan Qing (ore 18.15), l’incontro con Maurizio di Rienzo seguito dalla proiezione de I villani di Daniele De Michele, presente in sala (ore 20). Alle 21.30 evento speciale con la proiezione del film Lissa Ammetsajjel di Saaed Al Batal e Ghiath Ayoub, vincitore del Premio del Pubblico Settimana della Critica e Premio per l’Inclusione Edipo Re e con l’incontro presenziato dal regista Saaed Al Batal, Laex Maioli, Riccardo Biadine, Giona Nazzaro e Silvia Jop. Gli altri film di giornata sono previsti al cinema Intrastevere. Qui si può ammirare Napszàllta di Làszlò Nemes (ore 17.30), Il ragazzo più felice del mondo di Gipi (ore 20.15), What you gonna do when the world’s on fire? di Roberto Minervini (ore 22). Martedì 18 settembre le Giornate degli Autori offrono l’opportunità di ammirare C’est ça l’amour di Claire Burger, Why we are creative? di Hermann Vaske (ore 18.30), l’incontro con Francesco Martinotti seguito dal film 1938 Diversi di Giorgio Treves (ore 20) e il film premio Queer Lion Josè di Li Cheng (ore 21.40). Nel pomeriggio al cinema Greenwich, ad essere proiettati sono invece Lissa Ammetsajjel di Saaed Al Batal e Ghiath Ayoub seguito da un incontro tra Riccardo Biadine, Silvia Jop e Emanuele Trevi (dalle 18), Doubles vies di Olivier Assayas (ore 20.30), il corto Fino alla fine di Giovanni Dota seguito dal film Saremo giovani e bellissimi (ore 22.30). Ultima giornata di programmazione mercoledì 19 settembre. Le giornate degli autori al cinema Farnese propongono Emma Peeters di Nicole Palo (ore 16.30), il corto L’unica lezione di Peter Marcias seguito da Il teatro al lavoro di Massimiliano Pacifico (ore 18.30), il drink di arrivederci con l’incontro con Francesco Martinotti e la successiva proiezione di Arrivederci Saigon di Wilma Labates (ore 20) e il film Sembra mio figlio di Costanza Quatriglio, presente in sala. Nel cinema Eden in programma invece What you gonna do when the world’s on fire? di Roberto Minervini (ore 17.30), The nightingale di Jennifer Kent (ore 20) e Lissa Ammetsajjel di Saaed Al Batal e Ghiath Ayoub (ore 22.30). Al cinema Giulio Cesare in programma, invece, At eternity’s gate di Julian Schnabel (ore 18), Una storia senza nome di Roberto Andò (ore 20.15), Double Vies di Olivier Assayas (ore 22.30).

IL TEATRO

Altra novità in ambito teatrale è la manifestazione TEATRO MOBILE – VIAGGI IN CUFFIA PER L’ASCOLTO DEI LUOGHI a cura dell’Associazione Culturale Teatro Mobile. Da martedì 18 e fino al 30 settembre sono in programma una serie di viaggi tematici con il format ad impatto zero del teatro in cuffia realizzati con l’intento di valorizzare alcuni dei luoghi più belli di Roma. Si comincia martedì 18 alle ore 16.30 con il primo appuntamento dal titolo Lettura di Marco Aurelio (a se stesso). I brani dell’imperatore-filosofo sono letti dal famoso attore Paolo Bonacelli e commentati da Enrico Vampa in un percorso che parte dalla copia del Marco Aurelio in Piazza del Campidoglio, per arrivare, attraversando il Palazzo Nuovo, il Tabularium e il Palazzo dei Conservatori, all’Esedra del Marco Aurelio. Mercoledì 19 e giovedì 20 settembre alle ore 18 è di scena lo spettacolo Octavia. Una tragedia romana. Attribuita a Seneca (appositamente tradotta e adattata da Pina Catanzariti), questa unica tragedia latina che racconta una storia romana pervenutaci integralmente, narra di Ottavia (Galatea Ranzi), la sposa che Nerone abbandona per Poppea, condannandola all’esilio e alla morte. Dispiegato lungo lo splendido percorso dei Musei Capitolini, lo spettacolo è un vero “viaggio nel tempo” in compagnia di Octavia, Nutrix (Galliano Mariani), “Chorus” (Paolo Musio), e poi Seneca (Nicola d’Eramo) e Nerone (Pietro Faiella), il fantasma di Agrippina (Ludovica Modugno) e Poppea (Liliana Massari).

I PERCORSI

In corso fino al 26 settembre il progetto PAESAGGI UMANI, a cura di Urban Experience, una sorta di “festa mobile” che attraversa la città con 18 azioni itineranti, a partecipazione libera e gratuita, costituiti dai walkabout (passeggiate di esplorazione partecipata) e alcuni happening come i Silent Play e le videoproiezioni nomadi. Il Performing Media Storytelling si integra con le passeggiate dei walkabout attraverso l’uso di sistemi whisper-radio, videoproiezioni nomadi, web-radio e mappe interattive, rilevando le voci dei suoi protagonisti (i “paesaggi umani”) in un particolare storytelling con “i piedi per terra e la testa nel cloud”. Le azioni itineranti si svolgono dall’Appio-Latino-Tuscolano al Celio, dal Nomentano a Tor Sapienza. Appuntamento domenica 16 settembre alle 11 in via del Corso 239 con il Walkabout #vialibera, conversazione nomade sui temi della mobilità dolce. Si prosegue alle 18 nel Casale di Vigna Cardinali alla Caffarella con il walkabout No Plastic Pollution che porta all’esplorazione del fiume Almone, fiume sacro raccontato da Virgilio nel libro IV dell’Eneide. Lunedì 17 settembre alle 21.30, appuntamento in Piazza San Gregorio al Celio per il walkabout Meta Sudans, con le videoproiezioni nomadi di Antica Proietteria che farà riemergere l’antica fontana della “Meta Sudans” di cui è scomparsa ogni traccia. Martedì 18 settembre alle 16 nel tratto pedonale di viale Castrense (Via La Spezia 21), il walkabout Lungo le Mura. In Memoria di Brunello Berardi, l’urbanista di prossimità. Alle 18, nel tratto pedonale Viale Castrense, happening teatrale Sospesi a cura di La Piccionaia (Vicenza). Guidati da una voce in cuffia (con i sistemi Silent Disco, basati su un impianto radiofonico che presuppone la configurazione sonora per un’ottimale resa drammaturgica, secondo il format “Silent Play”) gli spettatori si ritrovano in una esperienza immersiva che sollecita una perturbante immedesimazione degli spettatori in una sorta di gioco di ruolo. Un format teatrale di assoluta innovazione culturale. Per finire alle 21.30, sempre nel tratto pedonale di viale Castrense, walkabout con videoproiezioni nomadi P.A.C.E. (Penisola Ambientale Castrense Experience) lungo il Pomerium. Mercoledì 19 settembre alle 11 nella Scuola Duca d’Aosta (Via Orvieto 45) laboratorio e walkabout P.A.C.E. (Penisola Ambientale Castrense Experience). Segue alle 16 in via La Spezia 21, il walkabout La rivoluzione copernicana della mobilità tuscolana. Alle 18 in piazza Ragusa (area centrale) replica dell’happening teatrale Sospesi. Alle 21.30 in via del Pigneto 13, walkabout con videoproiezioni nomadi La danza delle api, le molecole e le lucciole di Pasolini.

Prosegue il calendario di visite guidate gratuite al Forte Bravetta proposte nell’ambito di (E)STATE AL FORTE 2018, a cura dell’Associazione di Promozione Sociale Progetto Forti. Appuntamento questa settimana venerdì 14 settembre dalle 17 alle 20 e domenica 16 settembre dalle 10 alle 13. Durante le visite vengono messi in luce sia gli aspetti architettonici che le vicende storiche che caratterizzano questo luogo, divenuto tristemente noto durante l’occupazione tedesca a Roma. Info: info@progettoforti.it. Prenotazioni: www.eventbrite.it

Ultimi appuntamenti per SUMMER TALES la manifestazione estiva a cura di PAV che presenta progetti di esplorazione urbana realizzati dal collettivo DOM, guidato da Valerio Sirna e Leonardo Delogu. Venerdì 14 e sabato 15 settembre dalle 16 alle 22 in programma la performance L’uomo che cammina, in cui gli spettatori vengono invitati a seguire il passo di un uomo misterioso, per un viaggio di contemplazione aperto ai dettagli e alle meraviglie del quotidiano. La performance si basa su un viaggio a piedi per 15 spettatori della durata di quattro ore circa che unisce i luoghi simbolo dell’antichità classica, i palazzi della politica, i quartieri popolari, le zone ai margini, i giardini segreti e fantasmatici, fino agli estremi confini del territorio urbano. A partire dalla graphic novel “L’uomo che cammina” di Jiro Taniguchi, DOM costruisce una drammaturgia di spazi in cui esplorare il confine tra urbano e terzo paesaggio, tra centro e periferia. Prenotazione obbligatoria: tel. 06.44702823; email: organizzazione@pav-it.eu

Continuano le VISITE GUIDATE TEATRALIZZATE a cura de I viaggi di Adriano, per  ripercorrere la storia di Roma e dei suoi protagonisti con le interpretazioni di attori in costume e la narrazione di esperte guide turistiche. I prossimi appuntamenti sono in programma venerdì 14 settembre con La vera Roma del Marchese del Grillo (ore 21.30 – partenza da P.zza del Quirinale), una passeggiata col Sor Marchese e altri quattro personaggi che insieme alla nostra guida svelano l’identità del vero Onofrio del Grillo e dell’epoca in cui visse, e con La lama di Mastro Titta: tour nella Roma del Papa Re (ore 21.30 – partenza da Vicolo del Campanile) che ripercorre i 68 anni di attività del boia più famoso di Roma e delle sue numerose vittime. Tre appuntamenti previsti anche sabato 15 settembre: alle 21 da Piazza Sforza Cesarini parte I Borgia: il potere del male, un percorso nel cuore della Roma dei Borgia alla scoperta della storia di Alessandro VI, Rodrigo, Cesare o Lucrezia. Alle 21 da San Andrea delle Fratte prende il via, invece, Bernini vs Borromini. Geni rivali, visita dedicata invece alle suggestioni suscitate dai due straordinari architetti e maestri del barocco. Sempre alle 21, questa volta da Piazza Pasquino parte la passeggiata La Roma del Conte Tacchia che ripercorre le storie della Roma umbertina e di questo suo personaggio mitico. Prenotazione obbligatoria su www.iviaggidiadriano.it.

Ultimo appuntamento per LIBROTREKKING URBANI NEI PARCHI DI ROMA, a cura di Campareconipiedi Asd  che sabato 15 settembre dalle 9.30 propone l’escursione Librotrekking da Trilussa a Pasolini tra quattro parchi. Una camminata “urbana” alla scoperta di una romanità “diversa”, ovvero natura, storia e cultura attraverso quattro parchi di Roma tra sentieri, basolati romani e strade bianche. Durante le pause, circondati dal verde del parco degli Acquedotti, della Via Appia Antica e del parco della Caffarella vengono lette poesie di Trilussa, Pasolini e Aldo Fabrizi, ma anche riflessioni su cosa voglia dire essere cittadini e cosa si possa fare per migliorare la vita in città.

Fino al 16 settembre è in corso SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE – STUDI E VARIAZIONI AL PARCO VOLUSIA, progetto multidisciplinare gratuito curato da MotoProduzioni srl, in collaborazione con Teatro Mobile, che mira a valorizzare l’area verde del Parco Volusia nel Municipio XV accrescendo il legame dei residenti con questo territorio attraverso performance artistiche incentrate sul tema del “sogno”. L’evento si articola in due momenti per ogni serata. Il primo, replicato ogni sera dalle ore 19, si basa su uno studio per una messinscena sperimentale del Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare che prende corpo durante una passeggiata al tramonto nel parco aperta a trenta persone munite di audio cuffia. Un viaggio nel verde avvolti dai frammenti sonori tratti dal capolavoro shakespeariano e curati da Marcello Cava. A seguire, ogni sera, un evento/variazione sul tema del sogno: venerdì 14 settembre Variazione musicale “Diagenesi: il sogno litico” con Ivan Macera; sabato 15 settembre Variazione cinematografica “Una visione del sogno” di Aureliano Amadei; domenica 16 settembre evento finale a sorpresa: “I sogni sognati”. Prenotazione obbligatoria: sognoparcovolusia@gmail.com

GLI ESPERIMENTI

Per gli appassionati del verso poetico e del linguaggio poetico urbano, sabato 15 settembre dalle 17 alle 19 appuntamento conclusivo e gratuito del progetto BREAK POINT POETRY – CITTÀ POETICA, a cura di Patrizia Chianese e organizzato da Roma Centro Mostre. Tutte le poesie che, dal 1 luglio al 30 agosto scorso, hanno partecipato al contest lanciato dal sito www.erreciemme.net e dalla pagina facebook di Roma Centro Mostre, vengono ora “portate all’aperto” dagli stessi autori, per essere declamate all’interno della storica Villa Carpegna, camminando insieme e incontrando i frequentatori del parco. La persona, poeta e creatore di poesia e parole poetiche urbane, è così egli stesso il divulgatore delle sue creazioni, leggendole e diffondendole fra i cittadini, inserendo direttamente la poesia urbana contemporanea della città nella città stessa. Maggiori informazioni sul sito www.erreciemme.net

Penultimo appuntamento per il FESTIVAL ARTESCIENZA, a cura del Centro Ricerche Musicali, che con proposte innovative intende sondare i rapporti più inaspettati e interessanti fra arte e scienza. La location scelta è l’Auditorium Parco della Musica. Venerdì 14 settembre alle 18.30 viene presentata Hand Cry, installazione sonora per Air Machine del compositore praghese Ondrej Adámek (l’installazione sarà attiva fino al 23 settembre con i seguenti orari: da lunedì a venerdì ore 11-17, giovedì chiuso, sabato e domenica ore 11-18). Alle 21 è di scena  Feedback for Two di Silvia Lanzalone con Eleonora Claps (soprano) e Virginia Guidi (mezzosoprano). A seguire l’esecuzione sonora “Conséquences particulièrement blanches et noires” per Airmachine II di Ondrej Adámek con Romeo Monteiro (performer) e Mickaël Maudet (assistente tecnico). Airmachine II è un’evoluzione di Air Machine, si tratta di un organo insolito costituito da un agglomerato di tubi, valvole, oggetti sonori tra i più divertenti che esistano.

Ospitato al Palazzo delle Esposizioni, torna dal 19 al 23 settembre il LIVE CINEMA FESTIVAL 2018, giunto quest’anno alla V edizione. Quattro giorni dove macchine, arte e tecnologia si uniscono per diffondere nuovi messaggi, nuovi immaginari e nuove prospettive, in una manifestazione internazionale gratuita che porta nella Capitale le più innovative performance live di spettacoli audio visual. Dopo la conferenza Audience Development di mercoledì 19 settembre alle 17, si entra nel vivo della programmazione del festival. Giovedì 20 settembre dalle 22 alle 22.45 in programma AMIS | live cinema performance | APNOA [AT] – première; dalle 23 alle 23.45 ATEMPORAL | live cinema performance | THE LIGHT SURGEONS [UK] – italian première.

Venerdì 21 settembre dalle 22 alle 22.45 in programma ONN FRAME | live cinema performance | IPOLOGICA + FLXER [IT] – première; dalle 23 alle 23.45 TEXTURE DROITE | live cinema performance | TEXTURE DROITE [FR] – italian première. Sabato 22 settembre dalle 22 alle 22:45 in programma INFINITY INSIGHT | live cinema performance | CITTY & AELDRYN  [CZ] – italian première; dalle 23 alle 23.45 THE DIGITAL TALE OF GEOMETRIC SHAPES | live cinema performance | MÏUS X ATTARAY VISUAL [HU] – première. Domenica 23 settembre dalle 22 alle 22.45 in programma VENTO | live cinema performance | ARI DYKIER + EWA LIEBCHEN [PL] – première; dalle 23 alle 23.45 INFINITE NOW | live cinema performance | ARMAND DIJCKS & RAY COLLINS feat. ANDRÉ HEUVELMAN + FRANS DE ROND [NL/AU] – première.

Nello spazio Auditorium, inoltre, tutti i giorni dalle 17 alle 19 sono previsti i Workshop: Digital Storytelling, mentre dalle 20 alle 22 nella sezione Screenings è possibile assistere alle proiezioni di: LCF 2014-2017 Report; The Light Surgeons – In Profile Dies_ – Materia Sonica; Addictive TV – Orchestra of Samples by AV artists Showreel Klaus Obermaier – audiovisual performance; Ernesto Sarasa (Fonosträbico) – Ente; Francis Ford Coppola – Coppola aposta em cinema ao vivo como futuro para a sétima arte. Proiezione speciale anche di FEST il nuovo short film sperimentale dell’artista russo Nikita Diakur, di base in Germania, dove animazione 3D, schermate di software, errori e simulazioni real-life si fondono in uno stile unico e anticonvenzionale.

GLI INCROCI ARTISTICI

Al via, nell’area pedonale di largo Spartaco al Quadraro, ATTRAVERSAMENTI MULTIPLI 2018 (15-29 settembre), XVIII edizione del festival crossdisciplinare a cura di Margine Operativo, che si interroga sulle relazioni tra le arti performative contemporanee e il presente attraverso la presentazione di spettacoli e performance site specific in spazi pubblici, in luoghi urbani e non convenzionali. Il tema intorno a cui ruota questa edizione è “Sconfinamenti”, con la proposta di attraversare i confini tra culture diverse, i confini tra generi artistici, i confini tra spettatore e azione artistica. Si comincia sabato 15 settembre alle 20.30 con lo spettacolo Il Nostro Domani di e con Ascanio Celestini e musiche originali eseguite dal vivo da Gianluca Casadei. A seguire alle 22 spettacolo di danza A peso morto a cura della C&C Company, scrittura originale ed interpretazione di Carlo Massari. Domenica 16 settembre alle 17 spettacolo di circo contemporaneo NANI ROSSI R4 Fuga per la libertà
 – Acrobatic comedy street show
di F. Niccolini, Michele Fois, Elena Fresch, Matteo Mazzei e interpretato da  Michele Fois, Elena Fresch, Matteo Mazzei. A seguire alle 21 il reading di poesia La delicatezza del poco e del niente di Mariangela Gualtieri con la regia di Roberto Latini. (prenotazione obbligatoria a info@attraversamentimultipli.it). Chiude la serata alle 22 la performance di danza Gli Ombelichi Tenui_ ballata per due corpi nell’aldilà, ideazione e coreografie di Filippo Porro e Simone Zambelli.

Al via l’XI edizione del FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO promosso da Società Geografica Italiana e con la direzione artistica di Antonio Politano che si articola quest’anno in un PreFestival (12-19 settembre), il Festival propriamente detto (20-23 settembre) e un PostFestival (24 settembre). La manifestazione è dedicata al racconto del mondo, luoghi e culture, attraverso le diverse forme di narrazione del viaggio: dalla letteratura al giornalismo, dal cinema alla fotografia, dalla televisione al teatro, dall’antropologia alla storia, dalla musica al fumetto, per un viaggio inteso come occasione di scoperta, incontro, esperienza, piacere, conoscenza, ascolto, tolleranza. Il programma prevede incontri, mostre, premi, performance, spettacoli, proiezioni, laboratori, passeggiate, tornei letterari, serate tematiche, spazi autogestiti. Tutte le attività sono gratuite e ad ingresso libero. Alcuni laboratori e passeggiate necessitano di prenotazione. Durante la fase del PreFestival, nei giardini di Villa Celimontana ogni sera dalle 18 alle 19.15 nello Spazio Parole, dedicato alla presentazione – autogestita – di progetti e attività, da parte di associazioni, onlus, case editrici e riviste, in programma gli incontri: Famiglie Arcobaleno: associazione genitori omosessuali, con Alessia Crocini e Giulia Gianni (14 settembre); Exòrma: casa editrice di letterature e saggistica, editore FestBook Flv, con Orfeo Pagnani (15 settembre);  Ventriloco: rivista di Trastevere, città nella città, con Gianluigi Spinaci (16 settembre); Cammini d’Europa: rete di cooperazione internazionale, con Federico Massimo Ceschin (17 settembre); Scomodo: mensile giovanile e indipendente, con il volume La città inamministrabile (18 settembre); Società Geografica Italiana: ente promotore Flv, con Rossella Belluso e Patrizia Pampana (19 settembre). Nello spazio riservato agli incontri organizzati da Kel 12/National Geographic Expeditions e National Geographic Traveler, ogni sera dalle 19.30 alle 20.30 in programma: India Kumbh Mela, il più grande raduno religioso del mondo, con Marco Restelli (12 settembre); Photography Expeditions, per scoprire e fotografare il mondo, con Amanda Ronzoni (13 settembre); Mongolia, sulle tracce dei dinosauri, con Federico Fanti (14 settembre); Messico, Baja California e non solo, con Paolo Brovelli e Marino Maranzana (15 settembre); Matera, il racconto del viaggio, con Marco Cattaneo e Antonio Pascale (16 settembre); Australia, le vie dei canti e la cultura aborigena, con Nicola Pagano (17 settembre); Il nuovo numero di National Geographic Traveler, con Marco Cattaneo e Mario Calabresi (18 settembre). Nello Spazio Immagini dedicato alla proiezione di film, documentari ed estratti di produzioni National Geographic o indipendenti, ogni sera dalle 20.45 in programma: National Geographic, Punto di non ritorno (14 settembre); National Geographic, Messico selvaggio (15 settembre); National Geographic, Jane (16 settembre); National Geographic, Wild Australia (17 settembre); National Geographic, Patagonia: la Terra del Fuoco (18 settembre); Periferie-Bordi, Roma-Milano: Torre Angela: spazi in dialogo tra ieri e domani, Sacro GRA e Magnifiche sorti. Quadri da un’esposizione universale. Con Nicolò Bassetti, Giulio Latini, Marco Maggioli, Pierluigi Magistri (19 settembre).

Giovedì 20 settembre, primo giorno del Festival, nel Centro Intersos 24 a Torre Spaccata, alle 17 inaugurazione di Uno sguardo altro, mostra/proiezione di immagini realizzate dai partecipanti al laboratorio di fotografia con minori migranti non accompagnati accolti dal Centro Intersos 24. Alle 17 passeggiata Geo-Sociale, da Pineta Sacchetti a Primavalle, tra street art e carte storiche, occupazioni ed edilizia popolare, parrocchie e teatri, contese territoriali e aggregazione sociale. A cura dell’Associazione Perìfera. Alle 18 passeggiata Geografica nella comunità musulmana di Centocelle, tra radicamento e nuove necessità. A cura di Flavia Cristaldi, geografa, e Silvia Omenetto, geografa e storica delle religioni. Entrambe le passeggiate sono a prenotazione obbligatoria alla mail bookingflv@gmail.com. Alle 18.30 nella biblioteca-hub culturale Moby Dick a Garbatella, eccentrica disputa calcistico-letteraria con il Torneo Partite Letterarie. Per le semifinali in campo America del Nord contro America Latina. I lettori-sostenitori di scrittori come Emily Dickinson e Philip Roth contro quelli di autori come Isabel Allende e Gabriel García Márquez. Si qualifica chi appassiona di più.

Si svolgerà dal 18 al 21 settembre la manifestazione DOVE C’È UN LIBRO C’È MUSICA, progetto a cura di Associazione Culturale Alcatraz, che intende unire la cultura musicale con quella letteraria, portando allo scoperto gruppi musicali giovani, autori emergenti poco conosciuti, ma anche professionisti, avvicinando gli scrittori, i libri e la musica, ai cittadini, i veri fruitori di queste arti. Autori, con opere inedite, potranno presentare le loro creazioni  letterarie e il pubblico presente potrà avere un confronto diretto con lo scrittore. A seguire si esibiranno gruppi musicali di diverse regioni italiane e con stili differenti in un accattivante percorso sonoro. Quattro serate-evento ad ingresso gratuito, per mettere in luce argomenti di interesse sociale quali l’integrazione sociale, l’emarginazione, la tolleranza, l’ignoranza, l’amore e l’inganno, che creeranno aree di dibattito, di incontro di idee e pensieri. La musica interverrà come elemento di fusione, creando momenti di emozione e di coinvolgimento di tutti gli spettatori presenti. Si comincia martedì 18 settembre alle 18.30 al Teatro Vascello a Monteverde con la serata Racconti Jazz con Giulia Lorenzoni (canto e recitazione) e gli autori Maria Grazia Finocchi, Maria Giannetto Grimaldi e Lilianas Gualtieri. La manifestazione viene ospitata nei giorni successivi dalla Libreria Mondadori Store nel Centro Commerciale Aura di Valle Aurelia. Mercoledì 19 settembre alle 18.30 incontro con gli autori Rosalba Evangelista, Giorgia Cavina e Giulia Lorenzoni e con la musica della Lhoren Band (Tobias Nicoletti, pianoforte; Ludovico Franco, tromba; Giordano Panizza, contrabbasso; Luca Zadra, batteria). Partecipano gli attori Milena Borsari e Bruno Luciani. Giovedì 20 settembre alle 18.30 serata-evento Mare Africano per il 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello in collaborazione con attori della compagnia teatrale Arcobaleno e Fondazione Teatro Luigi Pirandello di Agrigento. Con la partecipazione straordinaria della pianista giapponese Naomi Fujya.

 Ultimi due appuntamenti per la X edizione di ANOMALIE 2018, progetto dell’Associazione Culturale Kollatino Underground che porta il teatro sperimentale e le discipline circensi nel territorio di Torre Maura. Sotto il tendone da circo allestito nel parco delle Canapiglie, vanno in scena  venerdì 14 settembre Alessandra Magrini con lo spettacolo teatrale Mamma Roma mentre sabato 15 settembre Guglielmo Bartoli e Milena Frantellizzi sono i protagonisti di Caos (Standing Ovation), uno spettacolo che mescola clownerie, comicità e commedia dell’arte.

Si avvia a conclusione, nel Parco Insieme di via di Casal Bianco, la VII edizione di SGUARDI OLTRE 2.0, rassegna multidisciplinare per la cura dell’anima, a cura dell’Associazione Percorsi Accidentali, che grazie a una serie di laboratori (danza, clownerie, lettura ad alta voce) crea situazioni in cui adulti e bambini, sono chiamati a farsi parte attiva degli eventi. Venerdì 14 settembre alle 18 presentazione del programma delle ultime tre giornate e talk con la partecipazione delle Istituzioni, degli artisti, delle associazioni e dei cittadini. A seguire street art e arte circense con Playing in the Park a cura di Ondadurto Teatro, compagnia internazionale il cui stile sorprendente e le cui straordinarie macchine teatrali sono state protagoniste di festival in tutto il mondo. Alle 20 presentazione della mostra fotografica Sguardi Oltre 2017 con le immagini della precedente edizione e istallazione video. Alle 21.15 è di scena Messico e Nuvole di e con Caterina Casini. Come si racconta l’arte? La Compagnia Teatrale Laboratori Permanenti si collega alle foto scattate da Cartier Bresson negli anni ’30 e poi ’60, in Messico per raccontare toccanti figure di artiste come Frida Khalo e Tina Modotti. Sabato15 settembre alle 11 Dancing in the park, laboratorio di avvicinamento alla danza contemporanea a cura di TWAIN- Physical Dance Theatre, compagnia di Danza Contemporanea guidata dalla coreografa e danzatrice Loredana Parrella. Dalle 16 Raccontare il quartiere, visite guidate al quartiere e ai suoi siti storici e archeologici, effettuate dagli utenti del Centro ASL. L’attività è condotta della Cooperativa Sociale Integrata Conto alla Rovescia in collaborazione con la Sovrintendenza ai Beni Culturali. Alle 17 presentazione del libro Il teatro sulla Francigena di Simone Pacini. Alle 18 reading Ad Alta Voce a cura di Settimo Cielo. Saranno proposti brani di autori vari per raccontare con stili e generi diversi, tra cui la poesia, la vita delle comunità (da Spoon River a Gente di Dublino e altro). Alle 18.30 presentazione del progetto Ob Viam – itinerari possibili per incontri ovvi di Carolina Farina. Alle 19.30 concerto Tale (Racconto) del giovane musicista Andrea Cauduro (chitarra e musica elettronica). Alle 21.15 in scena Antonella Questa in Vecchia sarai tu,  regia di Francesco Grandi, Compagnia LaQ-prod. Uno spettacolo poetico e amaro sul delicato tema della vecchiaia. Domenica 16 settembre alle 11 laboratorio Dancing in the Park a cura di TWAIN- Physical Dance Theatre, compagnia di danza contemporanea. Alle 16.15 è di scena lo spettacolo Suoni di Fiaba di e con i partecipanti al laboratorio a cura di Opera Prima. Alle 17 Dancing in the Park esperimento coreografico per persone non danzanti con i partecipanti al laboratorio a cura di TWAIN. Alle 17.45 concerto dedicato ai più piccoli Favole Musicali a cura della Scuola di Musica Anton Rubinstein. Il progetto nasce con l’obbiettivo di avvicinare i bambini alla musica classica attraverso l’adattamento di favole famose riscritte da Sara Matteo e che si inseriscono all’interno di grandi composizioni musicali. Con Alessia De Gregorio (voce), Sara Matteo e Emiliano Federici (pianoforte). Alle 19 Festa di chiusura con il concerto di Rastalady & the Originals che propone musica anni ’70 e ’90.

Prosegue fino al 16 settembre al Centrale Preneste Teatro il 4° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CIRCO SOCIALE, a cura di Ruotalibera, con lo scopo di promuovere la conoscenza reciproca e la coesione sociale attraverso eventi di strada, spettacoli di circo/teatro, laboratori. Dedicati ai bambini, ai ragazzi e alle  famiglie, tutti gli eventi sono gratuiti. In programma: venerdì 14 settembre alle 20.30 la Compagnia Los Filonautas presenta Naufraghi per Scelta con Soledad Prieto e Valentin. Sabato 15 settembre alle 17.30 appuntamento con Tales of mere existence, spettacolo minimalista di giocoleria espressiva di e con Anni Küpper. Domenica 16 Settembre dalle 10 alle 11.00 vengono proposti i laboratori “ExtravaDanza”. Piccoli passi sensibili nel mondo del clown con Carla Bianchi e Manuela De Angelis e “Il Corpo in gioco”. Camminate, marcette, passerelle, clown con Floriana Rocca. Dalle 11 alle 12 le attività ludiche “Orchestrina grammelot”. Il ritmo e il suono nel corpo del clown con Carla Bianchi e Manuela De Angelis e “Objet trouvè”. Dalla manipolazione alla trasformazione di materiali di uso comune con Floriana Rocca. Dalle 10 alle 13 le attività ludiche The Little Reader – Albi illustrati e Le storie abitano nei libri: storie di circo e clown per grandi e piccini a cura di Fiona Sansone, Tiziana Lucattini e Fabio Traversa. In funzione lo Spazio Truccabimbi con Serena Corrado e Aisling Pallotta. Alle 12 Federica Festa presenta Palco libera tutti!, laboratorio teatrale per bambini 3-10 anni. Alle 17.30 la Compagnia Le Strologhe rappresenta Favole da mangiare,spettacolo di teatro di cibo di e con Carla Taglietti e Valentina Turrini.

Ultimi appuntamenti al Parco centrale del Lago dell’Eur per FAI LA DIFFERENZA, C’È…CIRCUSTENIBILE, progetto dedicato alle famiglie e ai più giovani, organizzato dall’Associazione In musica che si propone di diffondere la cultura della sostenibilità e dell’economia circolare, attraverso eventi gratuiti come laboratori creativi e giochi, contest artistici, spettacoli, musica e narrazione. Venerdì 14 settembre alle 16 inaugurazione della gemellata Re Boat Roma Race con la collocazione dell’opera di Urban Art Eureka Web, ideata e realizzata dalla scenografa Daniela Dazzi, che resterà illuminata per tutte le notti della manifestazione. Sabato 15 settembre alle 10 arrivo della recycled boat/opera d’urban art sociale, realizzata da Matteo Giovannone “La vita è un capolavoro, la guerra un folle salto nel buio”, sua esposizione e preparazione per la regata riciclata. Dalle 11 alle 16 in programma: i laboratori di lingua inglese sulla sostenibilità con la scuola d’inglese per bambini Kids & Us; il Plexi Labirinth, un labirinto d’arte realizzato in plexiglass recuperato e riciclato dalla scenografa Daniela Dazzi, nel quale i più giovani potranno vivere un percorso d’esplorazione e conoscenza; l’EURienteering Tour (a prenotazione obbligatoria), un viaggio alla scoperta e conoscenza del territorio naturale, urbanistico e architettonico dell’EUR, condotto dall’Associazione Artefacto, usando, come nell’Orienteering, bussole e carte. Alle 20.30 circa l’Associazione Culturale Carpet presenta lo spettacolo Lupetto e Rosso Cappuccetto #tuttaunaltrafavola. Se i protagonisti di questa storia si fossero incontrati oggi, nell’epoca dei social network, dell’alimentazione biologica, dei selfie e della musica pop, sarebbe stata tutta un’altra favola? Una bambina intraprendente e alla moda, un lupo vegetariano e gentile, un’arzilla nonnina e un cacciatore innamorato, affrontano con ironia e senza pregiudizi i temi dell’amicizia e delle diversità. Domenica 16 settembre dalle 11 in programma i laboratori di lingua inglese sulla sostenibilità a cura della scuola d’inglese per bambini Kids & Us; un nuovo appuntamento (a prenotazione obbligatoria) di EURienteering Tour, condotto dall’Associazione Artefacto; il percorso di esplorazione e conoscenza, per i più giovani, offerto dal Plexi Labirinth, il labirinto d’arte realizzato in plexiglass recuperato e riciclato dalla scenografa Daniela Dazzi. Dalle 15 in poi al via Re-Music In The Lake con i No Funny Stuff, Jug Band italo/americana che accompagnano lungo le sponde del laghetto i partecipanti e gli spettatori della regata riciclata con la loro sorprendente musica realizzata con bizzarri strumenti fatti in casa (contenitori di fortuna, manici di scopa, seghe, pentole, lattine) e mescolando Country Blues, Ragtime e Swing anni ’20/’30. Alle 18 conclusione della manifestazione con la sfilata de I Guardiani dell’Oca e lo spettacolo itinerante Evo in Fabula, a cura della Compagnia I Guardiani dell’Oca. Lo spettacolo si dipanerà per il Parco allietando il pubblico con musiche, canti, interventi burleschi e strambotti poetici declamati da bardi di strada,  con repertorio medievale e rinascimentale.

Continua al Parco delle Valli, la programmazione di ROMA FESTIVALPARK a cura di Bootleg, che propone ad ingresso libero spettacoli all’aperto, musica e incontri. Tra gli eventi della settimana: venerdì 14 settembre alle 22 concerto folk rock di Enrico Capuano & tammurriata Rock. Sabato 15 settembre alle 21 spettacolo di musica, lettura e cantautorato con il collettivo Cardiopoetica composto dagli scrittori Mariano Macale, Fabio Appetito e Marco De Cave. Giovedì 20 settembre alle 21.30 serata di musica funky, blues, soul della tradizione partenopea  con i Mascalzoni Latini- Pino Daniele tribute band (Fabio De Paulis, chitarra; Carlo J. Papini, voce; Giuseppe Cosseddu, tastiere; Fabio Caponi, basso; Giulio Spada, batteria; Giulio Porega, percussioni).

Prosegue la programmazione di POLO MUSEALE ATAC ARTE IN VIAGGIO organizzata da Helikonia Indi in collaborazione con Caffè Letterario e ospitata all’interno del Polo museale ATAC, Parco Museo Ferroviario, che conserva in esposizione permanente diversi locomotori e tram storici restaurati. In programma venerdì 14 agosto alle 21.30 il concerto di Greg & the Frigidaires (Claudio ‘Greg’ Gregori,voce e chitarra; Luca Majnardi, voce; Alessandro Meozzi, voce e chitarra; Olimpio Riccardi, voce e sax; Giovanni Campanella, batteria; Giulio Scarpato, basso), quartetto vocale e dalla solida ritmica che a suon di “Sha-badubudì” e “Ramalamading dong” ripercorre uno dei generi più interessanti degli anni ’50-’60 con armonie vocali, ritmi swinganti e rockeggianti.

INFO PER IL PUBBLICO

Web www.estateromana.comune.roma.it

Tel 060608 (tutti i giorni ore 9-19)

Facebook  www.facebook.com/culturaaroma

Twitter https://twitter.com/culturaaroma

Instagram www.instagram.com/culturaaroma

#estateromana201

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*