Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

ECCO I PROSSIMI APPUNTAMENTI DELLA CASA DELLA STORIA E DELLA MEMORIA

AG.RF.(redazione).11.12.2018

“riverflash” – Martedì 11 dicembre 2018 alle ore 17.00

Presentazione del libro ANITA: Storia e mito di Anita Garibaldi di Silvia Cavicchioli (Giulio Einaudi editore, 2017).  Questo volume colma lo scarto tra l’invenzione romantica e la figura reale di Anita. Nel primo capitolo l’autrice racconta la biografia della donna, a partire dalla vita in Sudamerica prima del fatale incontro con Garibaldi, e si sofferma poi sulle vicende dei mesi trascorsi in Europa (marzo 1848-agosto 1849), dei giorni trascorsi nella Roma sotto assedio e dell’epica traversata sino alla laguna di Comacchio, che hanno forgiato per sempre la sua immagine di eroina. Negli altri tre capitoli il volume, per la prima volta in maniera analitica, ricostruisce i molteplici itinerari della conservazione della memoria di Anita, la nascita del suo mito e la genesi di rappresentazioni destinate a occupare un posto di rilievo nella simbologia patriottica nel periodo che va dall’unificazione italiana al fascismo.

Introduce Bianca Cimiotta Lami-Presidente FIAP Roma Lazio. Intervengono l’autrice con Giuseppe Monsagrati-già docente di Storia del Risorgimento alla Sapienza di Roma, Annita Garibaldi Jallet-docente universitaria, Presidente dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini, Anna Maria Isastia-già docente di Storia del Risorgimento e Storia Contemporanea alla Sapienza Università di Roma.

Iniziativa a cura di FIAP

  • Mercoledì 12 dicembre 2018 alle ore 18.00

Presentazione del libro di Giulio de Martino BORBONICI E ANTIBORBONICI. DAL REGNO DI NAPOLI E DI SICILIA ALL’ITALIA UNITA (Milano, Mimesis, 2018). La vicenda della dinastia dei Borbone di Napoli e di Sicilia e dei loro numerosi e accaniti oppositori lancia ancora segnali interessanti. Il testo ricostruisce la storia dei regni meridionali tra il 1734 e il 1860, con un capitolo introduttivo sui primi decenni del ‘700. Il volume si chiude con un capitolo sulle regioni meridionali nel regno d’Italia e con uno sguardo sull’antifascismo liberale del primo ‘900. Intervengono Giuseppe Monsagratigià docente di Storia del Risorgimento alla Sapienza di Roma, Renato Parascandolo-giornalista. Modera Teodosio Orlando-professore.  E’ presente l’autore.

Iniziativa a cura di FIAP e Giulio de Martino.

 

  • Venerdì 14 dicembre 2018 alle ore 18.30

Presentazione del libro WHITE & COLORED. Architettura e segregazione razziale nel South degli Stati Uniti. 1930-1965 di Giusi Bruno (LetteraVentidue, 2018). Il paesaggio urbano del South americano è stato marcato dalle leggi segregazioniste. Questo libro spiega per la prima volta l’origine del fenomeno e denuncia il problema etico affrontato dagli architetti. Introduce Giuseppe Peratoni. E’ presente l’autore.

Iniziativa a cura di Giusy Bruno

  • Martedì 18 dicembre 2018 alle ore 16.00

Presentazione del libro L’ARTE NEI LAGER NAZISTI: memoria, resistenza, sopravvivenza. Pittori militari italiani internati in Germania. 1943 – 1945 della professoressa Paola Cintoli (Palombi editore, 2018).

E’ un libro d’arte con immagini di pitture realizzate durante la prigionia da vari internati militari pittori nel Lager nazisti, commentati e con riferimenti sui singoli artisti ripresi dall’autrice. Intervengono: Agostino Bistarelli- professore Storia contemporanea Giunta Centrale per gli Studi Storici, Marta Nezzo- professoressa Fonti e metodologia della Storia dell’arte Università degli Studi di Padova, Giuliana Tomasella- professoressa Museologia e Storia della critica d’arte Università degli Studi di Padova.

Coordina e conclude Luciano Zani- professore Storia contemporanea Sapienza Università di Roma.

Iniziativa a cura di ANEI

 

Fino al 1 febbraio 2019 è in mostra l’installazione DON’T KILL 1938 di Fabrizio Dusi

DON’T KILL 1938 è un’opera ideata appositamente per lo spazio della Casa della Memoria e della Storia di Roma, ed è anche il proseguimento di un’altra installazione, realizzata per la Casa della Memoria di Milano più di un anno fa, ora in esposizione permanente. In entrambi i casi la scritta DON’T KILL è posta sulle vetrate degli edifici, visibile all’esterno in un dialogo costante con il quartiere: un filo rosso per unire idealmente questi due spazi, entrambi dedicati alla memoria e alla storia del Novecento, e le due città.

Per Roma l’artista Fabrizio Dusi ha sviluppato il tema delle leggi razziali emesse dal governo Mussolini nel 1938, evocandolo già a partire da un grande arazzo che riproduce la prima pagina di un giornale dell’epoca.

La mostra, a cura di Chiara Gatti, è promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. 

 

 

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA                                                                                                                   

Via San Francesco di Sales, 5 (Trastevere) – 00165 Roma

dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 20.00 – Sabato e Domenica chiuso

Tel. 06/6876543 – 060608

Per saperne di più:

https://www.comune.roma.it/web/it/informazione-di-servizio.page?contentId=IDS178069

INGRESSO LIBERO

Biblioteca della Casa della Memoria e della Storia                                                                                             

Orario di apertura per la consultazione: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 17.00

sabato e domenica chiuso.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*