Modello di Autocertificazione
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

DOPING: ARCHIVIATO IL PROCESSO PER ALEX SCHWAZER: “GIUSTIZIA E’ FATTA”

AG.RF.(redazione).20.02.2021

“riverflash” – “Giustizia è fatta” ha commentato Alex Schwazer, “mi sento sollevato”. Finalmente il campione olimpico della 50 km a Pechino 2008, ha riacquistato serenità e fiducia dopo essere stato squalificato dal Tribunale Nazionale Antidoping per essere risultato positivo ad un controllo anti-doping alla vigilia dei Giochi olimpici di Londra 2012. “Il mio assistito si sente sollevato per essersi tolto di dosso un sospetto pesante e infamante e questa è una grande soddisfazione”, ha spiegato. l’avvocato Gerhard Brandstaetter, difensore del marciatore dopo la decisione del gip di Bolzano di archiviare l’indagine a suo carico per non aver commesso il fatto”. Sono così cadute tutte le accuse di doping nei confronti dell’atleta, che nel 2016 è stato squalificato Quando per 8 anni in seguito alla vicenda. Il gip, accogliendo la richiesta del pm, ha ritenuto “accertato con alto grado di credibilità” che i campioni di urina nel 2016 furono alterati. ” l’ho chiamato per dargli la notizia si stava allenando – racconta il legale di Schwazer – ha voluto ringraziare tutte le persone che hanno creduto in lui e lo hanno sostenuto in questi anni”. Alla luce dell’ordinanza di archiviazione “stiamo valutando un ricorso alla giustizia sportiva o un ricorso gerarchico al Comitato olimpico. Stiamo esaminando anche gli aspetti penalistici, risultano aspetti colposi e dolosi, e valutiamo anche iniziative civili”. Ci sono voluti 4 anni e mezzo per ottenere questo risultato: “Oggi sono molto felice, ho vinto una grande battaglia e questo risultato mi ripaga un po’ di tante battaglie che insieme ad altri che mi sono stati vicini ho dovuto affrontare in questi quattro anni e mezzo, che non sono stati per nulla facili”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*