il decesso di Morricone a 91 anni
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

DISASTRO ROMA: BATTUTA DAL TORINO PER 0 A 2 CON SUPER BELOTTI E SIRIGU PARATUTTO

AG.RF.(Maura Peripoli).06.01.2020

“riverflash” – “La palla non voleva entrare.. l’ arbitro non mi e’ piaciuto”. Sono state queste le prime parole di mister Fonseca al termine di Roma Torino, terminata 2 a 0. Sara’ anche vero, sta di fatto pero’ che i giallorossi sono stati letteralmene “stesi” da un “super” Belotti, presente come un incubo, in tutte le parti del campo, che ha risollevato le sorti del Torino e bloccato la corsa della Roma che aveva chiuso l’anno in bellezza, restituendo entusiasmo e ottimismo ai tifosi. Ieri sera all’Olimpico sono state dunque ridimensionate le ambizioni della Roma in un match che in realtà ha mostrato poca voglia di combattere e tanta imprecisione negli ultimi 20 metri sotto la porta. E’ vero, il portiere Sirigu ha parato l’imparabile (6 parate decisive) e l’arbitro non e’ stato “impeccabile” ma quella di ieri era una partita “alla portata” e chissa’ che non sia stata affrontata con troppa leggerezza.. Le assenze erano da entrambe le parti, ma la Roma ha una panchina “più lunga” e i il mister giallorosso ha potuto correre ai ripari, shierando Pau Lopez in porta, la solita difesa con Mancini e Smalling centrali e Florenzi e e Kolarov sulle fasce, con Pellegrini, Veretout, Zaniolo (al di sotto delle sue possibilità), Pellegrini (l’unico che si è salvato ieri sera), Perotti e Dzeko (che non ha preso una palla). Non c’è molto da raccontare per il primo tempo, a parte il gol di Belotti al 46esimo che ha sbloccato la gara. Al rientro dagli spogliatoi c’era tanta attesa sugli spalti perché generalmente nel secondo tempo i giallorossi accelerano (e ieri sera dovevano farlo per forza, visto che dovevano recuperare lo svantaggio) e infatti vanno all’assalto della porta del Torino, anche se a sfiorare il raddoppio, sono gli ospiti, sempre con “l’incontenibile” Belotti. Scampato il pericolo, la Roma finalmente si riorganizza e inizia “a provarci” ma con poche idee e poca convinzione: prima Perotti manda di poco a lato e poi Pellegrini con la complicità di Mancini, dopo un batti e ribatti, si vedono negare il gol che a quel punto sarebbe stato anche giusto e nemmeno l’ingresso di Mikhitaryan cambia le sorti di una serata ormai “stregata” per i padroni di casa. E dopo le proteste  per un fallo di mano di Izzo, già ammonito, ignorato dall’arbitro, all’ennesima corsa di Belotti dentro l’area, Smalling respinge la palla con un braccio (valutato dal Var) ed è rigore (trasformato perfettamente da Belotti, ancora lui..), che manda definitivamente in depressione la Roma, che esce dal campo a testa bassa, sicuramente con la convinzione di dover fare di più. “Sono deluso per il risultato ma non per la prestazione” ha aggiunto Fonseca: domenica prossima ci sarà da affrontare la Juventus e la prestazione dovrà essere sicuramente migliore di quella contro il Torino.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*