La Serie A, stagione 2020-2021
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Dior a Lecce

di Valentina Riso (AG.RF 30.07.2020) ore 19:52 (riverflash) Il progetto di Dior su Lecce è stato atteso con discrezione, amore e rispetto dai suoi abitanti, come una vera celebrazione di cultura e creatività di questi luoghi. Lo slittamento temporale dell’evento – che doveva tenersi a maggio in forma ancora più grande – ne ha distillato il messaggio, rafforzandone il concetto. Per Maria Grazia Chiuri, direttore creativo di Dior, vera promotrice del progetto in Puglia, è un viaggio nella memoria, nelle radici più profonde, che la legano a questa terra assolata e aspra. Infatti l’attesa per la data dell’evento, è stata scandita sul suo profilo Instagram dalle foto in bianco e nero di suo padre, originario di Tricase, ritratto felicemente al mare con la tenerezza dei segni del sole che lasciano l’impronta di una canotta, indumento simbolo del lavoro all’aperto.

Ed è proprio in questo la forza di un progetto che ha dato vita alla sfilata dello scorso 22 luglio che è un racconto di sentimenti ancestrali: legami, affetti familiari imprescindibili, memorie con cui la designer si confronta. Primo grande evento dopo la pandemia, con spostamenti e complessità organizzative se pur in forma ridotta.

Lo show è concepito come una grande festa in paese, c’è la banda, le luminarie e la danza, elemento primordiale ed energetico di unione e creazione. Maria Grazia Chiuri, in questa collezione Cruise 2021, interpreta la costruzione dell’abito di Monsieur Dior, con la morbidezza di un segno che celebra il corpo delle donne, enfatizzando una sensualità mai esasperata, attraverso il contrasto tra forme avvolgenti ed elementi strutturanti, come cinte e corpetti, che creano una silhouette senza tempo.

Come era già successo a Los Angeles e a Marrakech, la presentazione della collezione Cruise diventa un lavoro di sostegno e collaborazione attiva con le tradizioni artistiche e artigianali locali, che vengono conosciute nel mondo attraverso il potere del sogno della moda. Il fare manuale, come gesto primordiale di creazione, ritorna al centro del processo creativo, così come l’abito e i sentimenti e la memoria di chi lo indossa.

«In questo periodo ho cercato di dare una nuova forma al lavoro insieme. Nonostante le difficoltà della distanza, assegnare una prospettiva alle giornate ci ha dato forza e immaginazione» ha dichiarato Maria Grazia Chiuri, che ha concepito la collezione Cruise 2021 come una vera e propria opera corale tra Parigi e Lecce: gonne sfrangiate, foulard e abiti ricamati di ispirazione bohémien – diventata uno dei leitmotiv di Dior nelle ultime stagioni moda – evocano stavolta il fascino della Puglia. Incarnata dai tessuti della Fondazione Le Costantine, espressione di una sapienza tessile antica e materia unica per le giacche della collezione, tra cui l’iconica Bar jacket.

Osservando la sfilata, la mente è rapita dai movimenti sinuosi delle modelle scanditi dal ritmo dei canti al tamburello intonati dall’orchestra della Notte della Taranta. Per mezz’ora il tempo è sospeso. Maria Grazia Chiuri lo aveva detto: “Sarà una super collaborazione sul territorio”. E così è stato. Tutto è attraversato dall’arte, i costumi, l’artigianato del luogo ma soprattutto la tradizione popolare. Quella grazie alla quale da generazioni si tramanda “Lu rosciu te lu mare”, il brano eseguito al pianoforte da Giuliano Sangiorgi in chiusura dell’evento.
Il dialogo creativo tra Francia e Puglia ha dato vita a una collezione unica, realizzata con tutte le complicazioni di questo momento storico, e celebrando – per queste ragioni, con ancora più forza- il virtuosismo di artisti e artigiani. Coloro che, attraverso la poesia del proprio lavoro, rendono immortale la bellezza della moda al di là del consumismo sfrenato. Il cui superamento, ancora una volta, è stato ribadito a favore di un ritorno alle origini.

 

 

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*