La Serie A, stagione 2020-2021
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CORONAVIRUS, IL CAPO DELLA PROTEZIONE CIVILE: “A CASA FINO AL I MAGGIO” ANZI NO

AG.RF.(redazione).04.04.2020

“riverflash” – “Le mie parole di oggi sono state fraintese, non ho parlato di date ed ho detto chiaramente che, come fatto fino ad ora, ogni decisione sarà presa sulla base delle osservazioni del Comitato Tecnico Scientifico”. A parlare è Angelo Borrelli, il capo della Protezione Civile e commissario straordinario per l’emergenza coronavirus, che ha voluto chiarire la dichiarazione fatta ieri, in merito alla possibilità di stare a casa anche il prossimo I maggio. “Gli esperti analizzano le curve di evoluzione dell’epidemia ma sono i fatti che contano, i dati che arrivano dalle regioni: io mi attengo a quelli e ci dicono che diminuisce il numero dei nuovi ricoverati e di quelli che entrano in terapia intensiva, aumenta il numero dei guariti e aumenta in modo contenuto il numero dei positivi e cala sensibilmente rispetto ai giorni scorsi quello dei deceduti. Le misure restrittive sono destinate a rimanere in vigore e credo che dovremo rimanere a casa ancora per molte settimane, anche il I maggio: occorre essere rigorosissimi e credo cambierà il nostro approccio ai contatti umani e interpersonali, dovremo mantenere le distanze”. Queste dichiarazioni hanno gettato nel panico gran parte degli italiani che stanno facendo sacrifici, rimanendo in casa, ma poi Borrelli ha corretto il tiro: ““Le misure attualmente in vigore, come annunciato dal Presidente del Consiglio, dureranno fino al 13 aprile poi il Governo valuterà, sulla base dell’evoluzione della situazione come proseguire”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*