il decesso di Morricone a 91 anni
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Coronavirus, Gucci chiude boutique di Via Borgognona a Roma

di Valentina Riso (AG.RF 30.06.2020) ore 15:50 (riverflash) Il prossimo 15 luglio chiuderà la sede storica di Gucci in via Borgognona a Roma, una delle strade più in della città e cuore pulsante della moda capitolina. A comunicare la chiusura è il Cobas nazionale che fin da subito annuncia una estenuante battaglia perché nessun posto di lavoro sia a rischio e perché l’azienda non pensi a trasferire i dipendenti in altre città.

“Una laconica comunicazione della dirigenza ci ha informato che il 15 luglio la boutique di via Borgognona abbasserà le serrande per sempre – ha detto – Francesco Iacovone, del Cobas nazionale – una notizia che fa fibrillare i lavoratori di tutto il distretto di Roma”.
La casa di moda italiana attiva nei settori dell’alta moda e degli articoli di lusso che fa parte della Gucci Group, divisione della società francese Kering con sede anche a Pechino, infatti, ha annunciato in questi giorni la chiusura della storica boutique a causa dell’emergenza Covid-19 e di tutto quello che ha comportato il lockdown.

“La nostra preoccupazione è proprio legata all’occupazione, perché nella comunicazione l’azienda ha sostenuto che al momento nessuno perderà il posto di lavoro, anche perché c’è il blocco dei licenziamenti, poi si vedrà. Bene, noi non siamo disposti a vedere proprio nulla, ma lotteremo fin da subito per mantenere il pieno perimetro occupazionale e non permettere trasferimenti che deteriorerebbero le condizioni familiari” ha concluso Iacovone.

Dall’azienda parte il “No comment”. No comment anche dai commessi e dagli impiegati del negozio che allargano le braccia sconfortati ma ovviamente non possono spiegare cosa stia realmente succedendo o anche solo cosa ne pensano. L’unico fatto che si capisce bene è che lasciare questo punto vendita, a due passi da una delle piazze più belle del mondo, non deve essere stata una scelta facile.

I 12 dipendenti, forse saranno assorbiti nell’enorme negozio di via Condotti, più probabilmente andranno alla Rinascente di via del Tritone o al Duty Free di Fiumicino. Il contratto di affìtto di via Borgognona era, comunque, già in scadenza: Gucci ha deciso di non rinnovarlo e non può essere una decisione improvvisa.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*