La Serie A, stagione 2020-2021
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CORONAVIRUS: ECCO I DATI DEL 5 LUGLIO A ROMA E NEL LAZIO

AG.RF.(redazione).06.07.2020

“riverflash” – Lieve miglioramento dei casi da coronavirus nella giornata di ieri e ancora casi d’importazione, Sono 14 infatti, i nuovi casi nel Lazio, di questi 11 nella Capitale. In particolare sei casi sono relativi a persone di nazionalità bengalese (5 nella Capitale, 1 a Viterbo) e di questi tre tornavano da Dacca. Di rientro, stavolta da Londra, anche un’insegnante di 30 anni, la cui positività è stata intercettata con il test di sieroprevalenza. A tale proposito, il presidente della Regione, Nicola Zingaretti ha dichiarato: “I nuovi dati sui contagi ci dicono che la  riapertura delle frontiere da molti Paesi ancora ad alto rischio richiede nuove e tempestive misure di prevenzione e controllo degli arrivi. Urgono decisioni per prevedere tamponi in aeroporto per le persone che nei giorni precedenti all’arrivo hanno soggiornato in questi Paesi”.

I dati delle singole Asl

Asl Roma 1 – Dei tre casi odierni uno riguarda una donna di 88 anni individuata con test di sieroprevalenza in fase di accesso alla casa di riposo.

Asl Roma 2 – Si registrano 5 casi tutti di nazionalità Bangladesh e sono conviventi di un caso positivo già noto individuato al Policlinico Casilino. Due di questi casi sono di rientro con volo internazionale da Dacca.

Asl Roma 3 – Sono 3 i casi odierni e di questi una donna di trent’anni asintomatica individuata con il test di sieroprevalenza e di rientro da Londra. E’ in corso l’indagine epidemiologica. Un secondo caso riguarda una insegnante di 64 anni asintomatica individuata al test di sieroprevalenza e un ragazzo di 20 anni segnalato dal medico di medicina generale.

Per quanto riguarda le province si registra un caso nella Asl di Latina. Si tratta di un uomo sintomatico di Minturno ed è in corso l’indagine epidemiologica, un secondo caso nella Asl di Viterbo e si tratta di un uomo di rientro dal Bangladesh con uno dei voli da Dacca già attenzionato” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Casi di importazione: tamponi a tappeto nella comunità bengalese

Da lunedì intanto partiranno i tamponi a tappeto per la comunità bengalese presso il drive-in di via Nicolò Forteguerri (Asl Roma 2). L’invito per tutti i membri della comunità del Bangladesh è di recarsi presso la struttura. D’Amato ha anche spiegato che l’intenzione è di aumentare i controlli in ingresso per chi viene da quell’area. “Sono stati avvisati i medici di medicina generale della Asl Roma 2 ed è stato contattato l’Amministratore delegato di Aeroporti di Roma (ADR) per rappresentare l’esigenza di stringere i controlli sulle provenienze dal Bangladesh”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*