La Serie A, stagione 2020-2021
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

COPPA ITALIA: ROMA ELIMINATA, BATTUTA IN CASA (1 A 2) DAL TORINO, CON QUALCHE RIMPIANTO…

193256928-69b57762-864e-4553-bd1f-a97424c67483

AG.RF.(Maura Peripoli).20.12.2017

“riverflash” – La Roma interrompe a sorpresa, il suo cammino in Coppa Italia, dopo essere stata battuta in casa dal Torino (1 a 2), con non pochi rimpianti. Così, ai quarti, vanno i granata, ai quali sono bastati due tiri in porta per segnare 2 gol e passare il turno. Due pali, un rigore sbagliato e tante occasioni da gol non trasformate, hanno quindi portato alla sconfitta i giallorossi che, in verità, ce l’hanno messa veramente tutta per vincere una partita che immeritatamente hanno invece perso. Sicuramente a condizionare l’esito del match, ricco di emozioni, è stato anche il turnover deciso da Di Francesco per far riposare alcuni titolari: il mister infatti, questo pomeriggio, ha cambiato 10 giocatori su 11, rispetto alla partita con il Cagliari ed è uscita fuori così, una partita incredibile, con il Torino compatto e ordinato che non concedeva nulla e la Roma che faceva il “suo”, senza riuscire a concretizzare. Infatti ad andare in vantaggio sono stati i granata con De Silvestri al quale ha fatto eco Edera: 2 a 0 alla fine del primo tempo e una partita tutta in salita per i padroni di casa, nella ripresa. I giallorossi sono rientrati in campo con un altro piglio senza riuscire però a recuperare, (grazie anche al rigore sbagliato da Dzeko che avrebbe potuto riaprire la partita), segnando “soltanto” al 40esimo del secondo tempo con Schick, che non è sembrato nella sua serata migliore. Ultimi minuti per l’assalto finale, che ha visto i giallorossi andare vicinissimi al gol nell’ultimo minuto di recupero (proprio come successo contro il Cagliari), ma questa volta, non sono riusciti nell’impresa. E così per Di Francesco è arrivata anche la prima delusione: l’eliminazione (a sorpresa), dei suoi giocatori dalla Coppa Italia, non aiuta sicuramente a tre giorni dalla sfida in casa della Juventus… “Non mi lamento della prestazione – dichiarato il mister romanista a fine partita – ma abbiamo sempre i soliti problemi sotto porta: peccato perché volevamo passare il turno per crescere ancora”. Occorre però, dare merito alla Roma, di averci sempre provato e di aver creato tantissimo “Mi dispiace per la sconfitta, ma siamo stati anche molto sfortunati”, ha aggiunto il tecnico  Insomma, questa Roma che “vanta” la prima difesa del campionato, gioca bene e costruisce tante occasioni da gol, è chiamata ora, (tra 72 ore), ad affrontare la delicatissima trasferta a Torino contro la Juve e tutte queste partite ravvicinate, non lasciano tempo per pensare alla sfortuna o alle occasione perse: in fondo è stata persa una battaglia e non la guerra..

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*