Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

COPPA ITALIA, JUVE –ROMA 3 A 1: GIALLOROSSI ELIMINATI

AG.RF.(Maura Peripoli).23.01.2020

“riverflash” – Verrebbe da dire: era già tutto previsto o meglio, la figuraccia è servita. La Roma ieri sera allo Juventus Stadium, ha subito una brutta sconfitta dalla Juve (è finita 1 a 3) ed è stata eliminata dalla Coppa Italia (“una competizione alla quale teniamo molto”, aveva dichiarato mister Fonseca in conferenza stampa prima del match). Sicuramente gli ospiti ci tenevano a far bella figura in Coppa Italia, ma lo Juventus Stadium sembra non portare bene alla Roma (che ha perso 9 volte su 9 incontri disputati) e c’è anche da dire che i giallorossi ci hanno messo molto “del loro” per farsi battere da una bella Juventus e un Ronaldo in grande forma. Sicuramente l’assenza di Dzeko ha inciso tantissimo in questa sconfitta, ma per la squadra vista ieri in campo, non c’è giustificazione: mancanza di carattere e rassegnazione sono stati i due elementi che hanno contribuito a spingere la Juve in semifinale, lasciando ai giallorossi tanti motivi su cui riflettere. Per il match di ieri sera, Sarri ha riproposto il tridente “pesante”, formato da Douglas Costa, con Ronaldo e Higuain, lasciando in panchina Dybala, mentre Fonseca, con gli uomini contati e senza lo squalificato Dzeko, si è affidato a Kalinic in attacco. La prima mezz’ora è scivolata via così, senza troppe emozioni fino a quando Ronaldo non ha deciso che era il momento di portare in vantaggio la sua squadra, con un perfetto e imparabile rasoterra. Ad onor del vero, la Roma ci aveva provato a spingersi avanti, forte del possesso palla e di una manovra insistita, ma questo atteggiamento di fatto, non aveva dato frutti, E così, dopo il vantaggio bianconero, i giallorossi già poco incisivi e determinati, hanno subito dato l’impressione di essersi arresi, andando completamente in confusione, tanto che hanno subito anche il secondo gol ad opera di Bentancur, dopo l’ennesimo errore di Cristante. Prima dell’intervallo, con la Roma “in bambola”, arriva anche il terzo gol con Bonucci che finalizza perfettamente di testa, su un cross di Douglas Costa. Nel secondo tempo Fonseca, che sembrava non avere più armi per combattere, tira fuori Kluivert e inserisce Santon e dopo un palo colpito da Kalinic, Under colpisce forte da fuori, il tiro rimbalza sul corpo di Buffon ed è autogol. Finisce così, 1 a 3, una partita per molti “scontata” perché sta di fatto che, dopo le 2 sconfitte subite in campionato (Torino e Juventus) e l’infortunio di Zaniolo, la Roma non si è più ripresa e l’eliminazione dalla Coppa Italia non è altro che un epilogo che ci si poteva aspettare. “La squadra non ha giocato male, ma la differenza è la qualità dei giocatori e a prescindere dall’assenza di Dzeko, e stasera si è sbagliato troppo; abbiamo bisogno di un paio di acquisti”, ha commentato telegraficamente mister Fonseca a fine partita. I giallorossi dunque sono ora “colpiti e affondati”, ma sono chiamati subito a reagire perché domenica ci sarà il derby contro la Lazio e un’altra eventuale sconfitta… sarebbe una batosta psicologica dalla quale sarebbe dfficilissimo  riprendersi.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*