La storia dei rifiuti di Roma
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CONTINUA IL GRANDE SUCCESSO DI “UOMINI TARGATI EVA” AL TEATRO MANZONI DI ROMA

AG.RF.(Maura Peripoli).09.06.2019

“riverflash” – Ecco una divertente commedia per chi vuole fare il pieno di risate: fino al prossimo 16 giugno, sarà il scena al teatro Manzoni di Roma, “Uomini targati Eva”, Di Pino Ammendola e Nicola Pistoia, per la regia di Silvio Giordani, magistralmente interpretata da Fabio Avaro, Enzo Casertano, Giuseppe Cantore, Lallo Circosta, Ramona Gargano. Un grande successo dunque, molto apprezzato dal pubblico che, ad ogni rappresentazione, riempie la sala. La storia si svolge a ferragosto, durante la notte, in una officina di periferia, gestita da due meccanici molto diversi tra loro, con sentimenti e modi di vita diversi: Pino il “romanticone” che adora il suo lavoro e lo svolge con estrema meticolosità e Ciccio, un po’ diverso da lui, con una moglie “ingombrante” e con poca voglia di lavorare che cerca di tirare avanti senza affaticarsi troppo. Con loro c’è anche Nicola, il “ragazzo” di bottega, che i due uomini chiamano così… piuttosto “cresciuto” un po’ timido ma non troppo. La calda serata di lavoro dei tre uomini, viene sconvolta da Eva, una ragazza bellissima che arriva in officina per ritirare la sua macchina e creerà lo scompiglio all’interno di quello che si presentava come un luogo di lavoro semi/serio. A completare le divertenti gag e aggiungere risate su risate, ci si mette anche l’arrivo di un uomo serio e minaccioso (Lallo  Circosta) l’ex fidanzato di Eva. Un cast d’eccezione, una commedia brillante e divertente che mette in evidenza l’ingenuità e la goffagine degli uomini: uno spettacolo da non perdere, in grado di trasmettere allegria agli spettatori e quando le persone escono dalla sala con il sorriso, vuol dire che la commedia ha fatto centro…e il successo continua…

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*