CALCIO: la Serie A 2021-2022
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CONFERENCE LEAUGUE: CSKA SOFIA-ROMA 2 A 3: DOPPIO ABRAHAM E MAYORAL- GIALLOROSSI AGLI OTTAVI

AG.RF.(redazione).10.12.2021

“riverflash” – “La Dea Bendata” si impietosisce e tende una mano alla Roma che, con una partita da minimo sforzo e il rischio di un pareggio, batte il Cska Sofia pe 2 a 3 e si qualifica direttamente agli ottavi di Conference League, evitando lo spareggio “Il risultato è l’unica cosa che mi è piaciuta” ha commentato Mourinho alla fine del match, strigliando i suoi per la rimonta (fortunatamente non riuscita..) degli avversari nell’ultimo quarto d’ora: “i due gol  subiti sono inaccettabili, sono solo contento del passaggio del turno, non abbiamo la rosa per giocare tre competizioni e non avevamo certo bisogno di altre due partite a febbraio”. Un risultato ottenuto con il minimo sforzo e “l’aiutino” del Bodø/Glimt che pareggiando 1 a 1 sul campo dello Zorya, ha permesso alla Roma di qualificarsi come prima del girone. Tuttavia erano partiti forte i giallorossi, sfiorando il gol del vantaggio già dai primi minuti e sono poi passati al 15esimo quando Mayoral lancia in area a Karsdorp, che non ha problemi a mettere sui piedi di Abraham un pallone da spingere soltanto in rete. Gli ospiti mostrano “una certa” grinta e voglia di vincere e 34esimo raddoppiano: cross rasoterra di Viña dalla sinistra e gran colpo di tacco di Borja Mayoral, che firma il 2-0. Prima dell’intervallo, l’ex Real si divora anche il raddoppio mandando il pallone di poco alto sopra la traversa. Nella ripresa la Roma continua a provarci e mette al sicuro il risultato: Karsdorp, dalla destra, mette al centro per Abraham, che controlla e super Busatto per il 3 a 0 della sicurezza, ma si fa per dire, perché nella logica di “non ti chiami Roma se non soffri un po’, negli ultimi 15 minuti la squadra di Mourinho “scompare dal campo”, lasciando la partita completamente in mano ai bulgari che al 30esimo accorciano le distanze con Catakovic e al 48′ raddoppiano con Wildschut: controllo in area di Catakovic, lasciato completamente solo, e destro all’angolino dove nulla ha potuto Fuzato. Ma non è finita qui perché il Cska ha addirittura sfiorato il pareggio sempre con Wildschut al 93esimo. E proprio in quel momento è intervenuta “la Dea Bendata”: il Bodø non è riuscito ad andare oltre il pareggio, i giallorossi hanno finalmente portato a casa i 3 punti che permetteranno loro di evitare le partite di febbraio (giocare ogni 3 giorni è devastante per una rosa così limitata…) e ringraziano gli ucraini. Più che positiva la prova di Bove, all’esordio in una competizione europea e quella di Borja Mayoral che fa sorgere spontanea la domanda: perché non gioca titolare? E c’è anche l’ansia per Zaniolo, infortunatosi dopo 15 minuti di gioco e subito sostituito da Darboe. La Roma dunque fa un piccolo passo avanti rispetto alle ultime disastrose gare: da salvare c’è solo il risultato.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*