Il calendario della nuova Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CLAUDIA CARDINALE METTE ALL’ASTA I SUOI ABITI PIU’ CELEBRI


di Valentina Riso (AG.RF 25.04.2019) ore 18: 35 (riverflash) Dopo Catherine Deneuve, che a gennaio realizzò la cifra record di 900.000 euro, un’altra icona del cinema ha deciso di metter all’asta alcuni tra i suoi abiti più celebri, Claudia Cardinale.
Come Sophia Loren o Gina Lollobrigida, anche Claudia Cardinale è stata un volto molto amato dell’epoca d’oro del cinema italiano. Tra le sue interpretazioni più note in assoluto Il Gattopardo di Visconti o 8½ di Fellini. L’attrice, che oggi ha 81 anni, ha deciso di mettere all’asta alcuni pezzi importanti del suo guardaroba, tra i quali diversi abiti indossati nei suoi film.
Centotrenta capi dell’attrice saranno messi in vendita sul sito della casa d’aste Sotheby’s dal 28 giugno al 9 luglio e per soli due giorni (dal due al 4 luglio) saranno esposti al pubblico nella sede a Parigi. Lo annuncia la casa d’aste sul suo sito. Tra i pezzi più pregiati, l’abito di paillettes nero lungo fino a piedi e con la scollatura vertiginosa bordata di fiori colorati firmato Nina Ricci che la Cardinale indossò alla cerimonia degli Oscar accanto a Steve McQueen nel 1965. Valore stimato tra i 6.000 e gli 8.000 euro. Di Nina Ricci, stilista che vestì l’attrice negli anni 60, anche l’abito da cocktail indossato nella scena finale de ‘Il magnifico cornuto’ di Antonio Pietrangeli (1964), che potrebbe raggiungere i 3.500. E ancora il costume da bagno della griffe Cole of California del film ‘Ne’ onore ne’ gloria’ con Alain Delon (700 euro) o il cappotto in pelle di ‘Ruba al prossimo tuo’ (2.000-3.000). Tra i capi memorabili compaiono il pigiama di Irene Galitzine in shantung avorio ricamato con perle indossato dall’attrice nel 1963 in «La pantera rosa» di Black Edwards, stimato tra 3.500 e 5 mila euro. «Se tutti conosciamo l’icona glamour degli Anni 60 e l’attrice internazionale di film che sono diventati pietre miliari, conosciamo meno l’appassionata di moda. Ed è questo “giardino segreto” che viene svelato oggi», afferma Sotheby’s. «Questi oggetti sono un tributo alla moda italiana dalla fine degli Anni 50 ai primi Anni 80, quando Parigi non ha più il monopolio dello stile e i designer italiani cominciano a farsi valere», affermano gli esperti di Sotheby’s.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*