Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CHAMPIONS LEAGUE: LIVERPOOL – REAL MADRID 0 A 1 – 14ESIMO TITOLO VINTO – CARLO ANCELOTTI ENTRA NELLA STORIA

AG.RF.(redazione).29.05.2022

Disordini fuori dallo stadio a causa di biglietti falsi 68 arresti e 238 feriti. Finale iniziata con oltre 30 minuti di ritardo.

“riverflash” – L’ha spuntata il Real Madrid di Carlo Ancelotti, battendo il Liverpool per 1 a 0, ieri sera a Parigi grazie al gol di Vinicius Junior, ma ci sono stati scontri e disordini fuori dallo stadio, a causa di biglietti falsi e l’atteso match è iniziato con oltre mezz’ora di ritardo. Per gli spagnoli si tratta del 14esimo titolo europeo, mentre per Carlo Ancelotti è invece il quarto da allenatore. Il mister del Real Madrid ha cosi superato Bob Paisley e Zinedine Zidane, diventando il tecnico più vincente della storia della Champions League, con 4 trofei: “li ho vinti con le squadre che amo di più”, ha dichiarato nel post partita. Nel 2003 e 2007 ha vinto la Champions con il Milan, nel 2014 e oggi (2022) con il Real Madrid. Una gioia immensa scatenata con le braccia al cielo a testimonianza del valore di questo tecnico. Il Liverpool sperava in una rivincita dopo essere stato battuto 4 anni fà a Kiev, ma non ce l’ha fatta. Gli eroi della serata sono stati due: Vinicius Junior, un ragazzo di 21 anni che è andato a segnare proprio sotto la sua curva e il fantastico portiere  Thibaut Courtois, che ha parato tutto, impedendo qualsiasi possibile azione pericolosa agli avversari e aa Mohamed Salah. Il Liverpool infatti ha attaccato in tutti i modi a testa bassa, forse con un po’ di imprecisione, ma è stato il portiere avversario ad annullare tutte le possibili iniziative: i reeds ci hanno provato in tutti i modi mentre il Real, piuttosto attendista, ha dato da subito l’impressione di poter “bucare” la difesa avversaria ma quando giocatori del Liverpool arrivavano sotto porta, Courtois le parava tutte, da lontano e da vicino e anche il Var allo scadere del primo tempo, ha avuto il suo da fare: ci sono voluti 3 minuti di check del Var per annullare un gol di Benzema sul filo del fuorigioco. Nella ripresa gli inglesi sono ripartiti più agguerriti che mai:  al 14esimo Casemiro innesca la corsa di Valverde che mette in area un cross perfetto che Vinicius non si fa scappare, insaccando alla destra del portiere. Per il “ragazzino” è stata una gioia immensa. Nell’ultima mezzora la squadra di Klopp le ha provate tutte ma nulla ha potuto ottenere con il portiere “paratutto” del Real Madrid ed è finita così, con gli spagnoli impazziti di gioia a festeggiare insieme al loro mister e gli inglesi sfiniti e depressi in mezzo al campo. “Abbiamo vinto con qualità, concentrazione, esperienza e cuore – commentato Carlo Ancelotti a fine partita – dopo lo 0-4 contro il Barça dissi a Florentino di star tranquillo e che avremmo vinto Liga e Champions e lo dissi per consolazione, ma in realtà poi, è successo davvero”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*