Il mistero delle ossa in Nunziatura
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CHAMPION LEAGUE, NAPOLI – PSG 1 A 1: GOL DI BERNAT E INSIGNE – LA GRANDE SFIDA FINISCE IN PARITA’

AG.RF.(redazione).07.11.2018

“riverflash” – E’ stato Insigne su rigore a regalare la possibilità di qualificazione agli ottavi, al Napoli, che ieri ha pareggiato in casa, per 1 a 1, contro il Psg, recuperando lo svantaggio iniziale, con un gol di Insigne su rigore. Ancelotti per il match di ieri, ha deciso di affidarsi agli uomini utilizzati a Parigi, senza stravolgere nulla, mentre Tuchel invece, ha inserito Draxler al posto di Rabiot lasciando Cavani, ben accolto dal pubblico napoletano, inizialmente in panchina. I francesi sono partiti subito attaccando e sfruttando la velocità di Neymar dal lato di Maksimovic, che ha fornito un buon assist per Verratti, murato da Koulibaly al 4’. La squadra francese ha avuto un lungo possesso di palla, anche per il fatto che il Napoli non le ha permesso di conquistare la profondità ed ha mostrato un’ottima qualità di gioco, grazie anche a Neymar, particolarmente ispirato voluto concedere profondità agli esterni ospiti che hanno disegnato calcio di qualità, specie con l’ispirato Neymar  che proprio nei minuti di recupero del primo tempo (47esimo e 10 secondi), ha innescato Mbappé, che ha letteralmente confuso Albiol e crossato basso per il colpo vincente di Bernat. Ancelotti ha protestato in maniera veemente, ma l’arbitro non si è minimamente scomposto. Il secondo tempo ha avuto inizio senza cambi, il Napoli si è subito mostrato più reattivo: Buffon ha compiuto una doppia parata su Mertens, che però ha dato la sveglia ai suoi e al San Paolo. A quel punto le squadre si sono allungate e il Napoli si è reso più pericoloso sulle fasce grazie a Callejon, che ha messo in apprensione Buffon servendo a Mertens prima e Fabian Ruiz poi l’assist giusto: occasioni fallite ma il Psg si è impaurito, regalando un rigore al Napoli, rigore trasformato quindi da Insigne. Alla fine il risultato di parità è apparso giusto e alla luce di questi risultati, è il Napoli ad avere più chances di passare il turno. “Nella prima parte di gara siamo stati troppo prudenti – ha commentato Ancelotti a fine partita- il nostro è un girone equilibrato, per passare il turno ci sarà da sudare”. E c’è stata anche, la battutina di Callejon: “Ci credevano morti, invece…”.

Il tebellino

Napoli (4-4-2): Ospina; Maksimovic (31′ st Hysaj), Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Ruiz (20′ st Zielinski); Mertens (37′ st Ounas), Insigne. A disp.: Karnezis, Malcuit, Diawara, Milik. All.: Ancelotti

Psg (3-4-2-1): Buffon; Marquinhos, Thiago Silva, Kehrer (45′ st Choupo-Moting); Meunier (27′ st Kimpembe), Draxler, Verratti, Bernat; Di Maria (31′ st Cavani), Neymar; Mbappé. A disp.: Areola, Diaby, Nsoki, Rabiot. All.: Tuchel

Arbitro: Kuipers (Olanda)

Marcatori: 46′ Bernat (P), 17′ st rig. Insigne (N)

Ammoniti: Ruiz (N), Mbappé, Kehrer, Verratti, Neymar (P)

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*