il 20 giugno riparte la Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CAMPIDOGLIO, CONTEMPORANEAMENTE ROMA: ECCO IL CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI DAL 19 AL 31DICEMBRE 2019

AG.RF.(redazione).19.12.2019

“riverflash” – Si conclude il 31 dicembre la stagione 2019 di Contemporaneamente Roma. Giunta alla sua quarta edizione, la manifestazione promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, si afferma sempre più come un appuntamento fondamentale per la valorizzazione della produzione culturale contemporanea in città grazie alla partecipazione attiva di tutti e quindici i municipi e un sostegno da parte dell’amministrazione di un milione di euro.

Inaugurerà il 20 dicembre al Museo Carlo Bilotti la mostra promossa dalla Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali Ponte di conversazione con Paolo Aita, l’esposizione sarà un omaggio al poeta, scrittore e critico d’arte e musicale attraverso un percorso che lega le liriche cinesi da lui tradotte in italiano alle opere d’arte di artisti contemporanei. La mostra sarà visitabile fino al 23 febbraio, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 16 (ultimo ingresso ore 15.30), il sabato e la domenica dalle 10 alle 19, l’ultimo ingresso sarà alle 18.30.

Il 20 dicembre alle 18.30 l’Associazione Culturale Villam presenterà, in piazza Jan Palach, L’inaugurazione, un progetto d’ideale re-inaugurazione del Villaggio Olimpico per sottolineare la sua valenza come polo di interesse culturale e punto di dialogo inter-culturale attraverso un’operazione artistica che collega lo sport all’arte contemporanea, il territorio alla memoria storica. Due opere site e time specific animeranno gratuitamente lo spazio pubblico della piazza: la performance Iailat di Igino De Luca, basata su una nuova composizione dell’inno nazionale eseguita da una banda di dieci elementi musicali, e l’installazione Ordine Nuovo di Fabrizio Cicero, una gigantesca struttura che tende verso l’alto attraverso l’aggregazione disordinata di luminarie, le cui pareti sono costituite dall’accumulo di mille luci di mille feste (visitabile tutti i giorni fino alle ore 13 del 30 dicembre).

Terminerà il 19 dicembre Inside Out Contemporary dance a cura del Balletto di Roma che alle ore 12, presso la sua sede, aprirà gratuitamente le porte alla prova del recital musicale L’albero dei sogni di Riccardo Joshua Moretti con la coreografia di Valerio Longo; seguirà alle ore 13 l’incontro con i due artisti.

Alla Biblioteca Vaccheria Nardi sarà possibile partecipare agli ultimi due appuntamenti gratuiti di  Obiettivo periferie. Futuro Innovazione Partecipazione proposti dall’Associazione Culturale Trousse. Giovedì 19 dicembre alle ore 18 verranno proiettati i film Frankenstein di J.Searle Dawley e Viaggio attraverso l’impossibile di Georges Mèliés accompagnati da letture e dalla musica dal vivo di Gianluca Pagliuso e Simone Vallini; il 21 dicembre dalle 11 alle 13 si terrà il laboratorio gratuito di virtual reality.

Ci si sposterà al Mattatoio per gli eventi del 56° festival Nuova Consonanza, a cura dell’Associazione Nuova Consonanza che il 19 dicembre alle ore 19 vedrà Sandro Cappelletto e Antonio Rostagno presentare il disco di Fausto Sebastiani Il paese degli uomini integri – Tribute to Thomas Sankara; alle ore 21, invece, sarà la volta del live Stundenblumen di Ensamble Fractales. Il festival si concluderà il 21 dicembre con la presentazione del libro Giuseppe Scotese: Scritti musicali a cura di Giovanni D’Alò e Silvia D’Augello (ore 19) e con il concerto dei finalisti al concorso internazionale di composizione Franco Evangelisti (ore 21); a seguire verrà assegnato il premio Giuseppe Scotese al miglior giovane interprete del 56° festival.

Proseguiranno dal 19 al 22 dicembre al Teatro India gli eventi del ricco calendario del festival Teatri di Vetro – Oscillazioni a cura dell’Associazione Triangolo Scaleno. Si partirà il 19 dicembre con Non potrai arrotolare intorno alle tue dita i miei lunghi capelli biondi…di Teatro Rebis alle 18.30. A seguire, alle ore 20, lo spettacolo A tutti della Compagnia Menoventi; alle ore 21 lo spettacolo Pragma. Studio sul mito di Demetra di Teatro Akropolis e l’incontro La parte maledetta mentre, a chiudere la serata alle ore 22, sarà Riccardo Guratti con Forest primo studio. Si andrà avanti il 20 dicembre con Viaggio nel cuore articolare di Giovanna Velardi alle ore 18.30 e Virtual² di Giuseppe Vincent Giampino alle 19.30. Alle 20.30 Carlo Massari/C&C Company sarà in scena con Beast without beauty mentre chiuderà la giornata alle 21.30 la Compagnia Bartolini/Baronio con Il popolo dei topi, o della gloria_allenamenti. Ad aprire la giornata del 21 dicembre alle 18.30 sarà L’alieno. Dialogo sul monologo #3 di Massimo Donati/NDN mentre alle ore 20 Carlo Massari/C&C Company porterà in scena Les Miserables #1; alle ore 21 I broke the ice and saw the eclipse di Giovanna Velardi e alle 22 Un chant d’amour di Teatro Rebis. Gli ultimi quattro appuntamenti saranno il 22 dicembre: il laboratorio To act/ to do/ to performer di Opera Bianco (ore 17.30); FF di Giuseppe Vincent Giampino (ore 18.30); Sisters di Carlo Massari/C&C Company (ore 19.30) e Inuition 1 di Riccardo Guratti (ore 20.30).

Fino al 20 dicembre sarà visitabile la mostra gratuita Il tempo sensibile. Fermo – immagine, memoria, sincronicità del progetto Garbatella Images presso lo studio dei curatori 10b Photography e presso i lotti storici 24 e 29 del quartiere. L’esposizione, frutto di un lavoro di ricerca di immagini private degli abitanti, sarà accompagnata anche dalla produzione di nuove opere fotografiche di artisti di fama internazionale per una riflessione sul legame tra passato, presente e futuro. Tra i nomi coinvolti nella mostra i fotografi Silvia Camporesi, Claudia De Nicolò (aka Lola) e Mohamed Hossameldin. La mostra a ingresso gratuito è aperta dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 18 alla 10b Photography.

A Trastevere continuano fino al 21 dicembre gli appuntamenti teatrali di Trend – Nuove frontiere della scena britannica, la rassegna a cura del Teatro Belli di Antonio Salines srl che porta alla ribalta i lavori di attori e registi affermati affiancati da quelli di giovani ed esordienti della drammaturgia contemporanea inglese. Il 20 e 21 dicembre alle ore 21 andrà in scena 4.48 Psichosys di Sarah Kane con la regia di Enrico Frattaroli.

Musica Teatro Danza: Contemporanee fusioni a cura di Opera in Roma proporrà i suoi ultimi  appuntamenti musicali e teatrali: il 21 dicembre alle ore 21 al Teatro Nino Manfredi la Compagnia Ottavo Gruppo sarà in scena con TransMater, l’Archetipo (in replica il 22 dicembre ore 21); domenica 22 dicembre alle 18.30 il direttore Stefano Vasselli dirigerà nella Chiesa di San Paolo entro le Mura il concerto dal titolo Contemporary Christmas con musiche della tradizione contemporanea europea e americana. Il 31 dicembre alle 20.30 si terrà presso la Chiesa evangelica Valdese il concerto di capodanno Fusioni elettroniche, a cura di Biki Panitti, una rielaborazione con strumenti acustici ed elettronici dei brani più famosi del concerto di capodanno viennese.

Domenica 22 dicembre alle ore 16 l’Associazione Medart presenterà a Parco Labia l’installazione Aedes, realizzata dall’artista Luis Gomez grazie alla collaborazione dei cittadini: un’opera di sei Totem dove il visitatore potrà sentirsi in equilibrio tra arte, natura e spiritualità. La presentazione sarà gratuita.

Fino al 23 dicembre (da martedì a sabato dalle 11 alle 18 su prenotazione) la Galleria Contact artecontemporanea ospiterà l’esposizione gratuita di manifesti di poesia visiva realizzati da Lamberto Pignotti per Pubblicittà, la manifestazione a cura di Filosofia in movimento. In occasione della chiusura della manifestazione la curatrice d’arte Gaia Bobò, il Professor Antonio Cecere, Marco Contini della casa editrice Kappabit e l’artista Lamberto Pignotti interverranno in una tavola rotonda aperta al pubblico organizzata all’interno della Galleria Contact dalle ore 18. Saranno discussi i temi principali trattati: persuasione, alienazione e svalutazione dell’opera d’arte nella società contemporanea.

Appuntamenti conclusivi anche con Contemp-humanity dell’Associazione Valdrada che proporrà spettacoli teatrali e musicali a partire da Pre – cario diario The real game venerdì 27 e sabato 28 dicembre alle ore 21 al Teatro del Lido; il 29 dicembre alle ore 20, presso il Borgo di Ostia Antica, la compagnia Ondadurto Teatro presenterà Meraviglia!, performance di nuovo circo; a seguire, alle ore 21, il gruppo Taiko si esibirà nel live Taiko No Koe. Giornata di teatro itinerante il 30 dicembre alle ore 18 e alle 21 con lo spettacolo Di altri demoni presso il Borgo di Ostia Antica. Ultimo giorno di manifestazione, il 31 dicembre sempre nel Borgo di Ostia Antica, con Dio-degradabile Il potere logora chi ce l’ha alle 21.30; e con il concerto di Veeblefetzer alle 22.30. Alle ore 23.30 inizierà il dj set Silent disco.

Ci si sposterà nel quartiere di San Giovanni per la mostra gratuita 3D: Souvenir digitali di Jacopo Truffa, visitabile fino al 31 dicembre presso la sede dell’Associazione Sala1: in esposizione, dal martedì al sabato dalle 16.30 alle 19.30, i migliori scatti della città di Roma trasformati in piccoli oggetti attraverso la tecnica della stampa 3D.

Fino al 6 gennaio al Palazzo delle Esposizioni, a cura dell’Azienda Speciale Palaexpo, saranno visitabili le mostre La meccanica dei mostri. Da Carlo Rambaldi a Makinarium; Katy Couprie. Dizionario folle del corpo; Sublimi anatomie e Tecniche d’evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell’avanguardia ungherese degli anni ’60 e ’70.

Promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali, invece, la mostra Sergio Monari. Rifrazioni dall’antico al Casino Nobile dei Musei di Villa Torlonia e Un-forgettable childhood al Museo Carlo Bilotti entrambe fino al 6 gennaio 2020.

PROGRAMMA

ARTE

Inaugurerà il 20 dicembre al Museo Carlo Bilotti la mostra promossa dalla Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali Ponte di conversazione con Paolo Aita, l’esposizione sarà un omaggio al poeta, scrittore e critico d’arte e musicale attraverso un percorso che lega le liriche cinesi da lui tradotte in italiano alle opere d’arte di artisti contemporanei. La mostra sarà visitabile fino al 23 febbraio, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 16 (ultimo ingresso ore 15.30), il sabato e la domenica dalle 10 alle 19, l’ultimo ingresso sarà alle 18.30.

Il 20 dicembre alle 18.30 l’Associazione Culturale Villam presenterà in piazza Jan Palach L’inaugurazione, un progetto d’ideale re-inaugurazione del Villaggio Olimpico per sottolineare la sua valenza come polo di interesse culturale e punto di dialogo inter-culturale attraverso un’operazione artistica che collega lo sport all’arte contemporanea, il territorio alla memoria storica. Due opere site e time specific animeranno gratuitamente lo spazio pubblico della piazza: la performance Iailat di Igino De Luca, una nuova composizione dell’inno nazionale eseguita da una banda di dieci elementi musicali, e l’installazione Ordine Nuovo di Fabrizio Cicero, una gigantesca struttura che tende verso l’alto attraverso l’aggregazione disordinata di luminarie, le cui pareti sono costituite dall’accumulo di mille luci di mille feste (visitabile tutti i giorni fino alle ore 13 del 30 dicembre). Dal 21 al 30 dicembre dalle 11 alle 18 (domenica e festivi dalle 10 alle 18), l’artista Iginio De Luca esporrà presso l’Auditorium Parco Della Musica, un video che racconta il percorso creativo dell’opera sonora Iailat.

Fino al 20 dicembre sarà visitabile la mostra gratuita Il tempo sensibile. Fermo – immagine, memoria, sincronicità del progetto Garbatella Images presso lo studio dei curatori 10b Photography e presso i lotti storici 24 e 29 del quartiere.  L’esposizione, frutto di un lavoro di ricerca di immagini private degli abitanti, sarà accompagnata anche dalla produzione di nuove opere fotografiche di artisti di fama internazionale per una riflessione sul legame tra passato, presente e futuro. Tra i nomi coinvolti nella mostra Il tempo sensibile. Fermo – immagine, memoria, sincronicità i fotografi Silvia Camporesi, Claudia De Nicolò (aka Lola) e Mohamed Hossameldin. La mostra a ingresso gratuito è aperta dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 18 alla 10b Photography.

Domenica 22 dicembre alle ore 16 l’Associazione Medart presenterà a Parco Labia l’installazione Aedes, realizzata dall’artista Luis Gomez grazie alla collaborazione dei cittadini: un’opera di sei Totem dove il visitatore potrà sentirsi in equilibrio tra arte, natura e spiritualità. La presentazione sarà gratuita.

Fino al 23 dicembre (da martedì a sabato dalle 11 alle 18 su prenotazione) la Galleria Contact artecontemporanea ospiterà l’esposizione gratuita di manifesti di poesia visiva realizzati da Lamberto Pignotti per Pubblicittà, la manifestazione a cura di Filosofia in movimento. In occasione della chiusura della manifestazione la curatrice d’arte Gaia Bobò, il Professor Antonio Cecere, Marco Contini della casa editrice Kappabit e l’artista Lamberto Pignotti interverranno in una tavola rotonda aperta al pubblico organizzata all’interno della Galleria Contact dalle ore 18. Saranno discussi i temi principali trattati: persuasione, alienazione e svalutazione dell’opera d’arte nella società contemporanea.

Ci si sposterà nel quartiere di San Giovanni per la mostra gratuita 3D: Souvenir digitali di Jacopo Truffa, visitabile fino al 31 dicembre presso la sede dell’Associazione Sala1: in esposizione, dal martedì al sabato dalle 16.30 alle 19.30, i migliori scatti della città di Roma trasformati in piccoli oggetti attraverso la tecnica della stampa 3D.

Fino al 6 gennaio al Palazzo delle Esposizioni, a cura dell’Azienda Speciale Palaexpo, saranno visitabili le mostre La meccanica dei mostri. Da Carlo Rambaldi a Makinarium; Katy Couprie. Dizionario folle del corpo; Sublimi anatomie e Tecniche d’evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell’avanguardia ungherese degli anni ’60 e ’70.

Promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali, invece, la mostra Sergio Monari. Rifrazioni dall’antico al Casino Nobile dei Musei di Villa Torlonia e Un-forgettable childhood al Museo Carlo Bilotti entrambe fino al 6 gennaio 2020.

TEATRO

Proseguiranno dal 19 al 22 dicembre al Teatro India gli eventi del ricco calendario del festival Teatri di Vetro – Oscillazioni a cura dell’Associazione Triangolo Scaleno. Si partirà il 19 dicembre con Non potrai arrotolare intorno alle tue dita i miei lunghi capelli biondi…di Teatro Rebis alle 18.30; alle ore 20 A tutti della Compagnia Menoventi; alle ore 21 Pragma. Studio sul mito di Demetra di Teatro Akropolis; seguirà, dopo lo spettacolo,  l’incontro La parte maledetta; a chiudere la serata alle ore 22 sarà Riccardo Guratti con Forest primo studio. Si andrà avanti il 20 dicembre alle ore 18.30 con Viaggio nel cuore articolare di Giovanna Velardi e alle 19.30 con Virtual² di Giuseppe Vincent Giampino; alle 20.30 Carlo Massari/C&C Company sarà in scena con Beast without beauty e alle 21.30 la Compagnia Bartolini/Baronio con Il popolo dei topi, o della gloria_allenamenti. Ad aprire la giornata del 21 dicembre alle 18.30 sarà L’alieno. Dialogo sul monologo #3 di Massimo Donati/NDN mentre alle ore 20 Carlo Massari/C&C Company porterà in scena Les Miserables #1; alle ore 21 I broke the ice and saw the eclipse di Giovanna Velardi e alle 22 Un chant d’amour di Teatro Rebis. Gli ultimi quattro appuntamenti saranno il 22 dicembre: il laboratorio To act/ to do/ to performer di Opera Bianco (ore 17.30); FF di Giuseppe Vincent Giampino (ore 18.30); Sisters di Carlo Massari/C&C Company (ore 19.30) e Inuition 1 di Riccardo Guratti (ore 20.30).

A Trastevere continuano fino al 21 dicembre gli appuntamenti teatrali di Trend – Nuove frontiere della scena britannica, la rassegna a cura del Teatro Belli di Antonio Salines srl che porta alla ribalta i lavori di attori e registi affermati affiancati da quelli di giovani ed esordienti della drammaturgia contemporanea inglese. Il 20 e 21 dicembre alle ore 21 andrà in scena 4.48 Psichosys di Sarah Kane con la regia di Enrico Frattaroli.

Appuntamenti conclusivi anche con Contemp-humanity dell’Associazione Valdrada che proporrà spettacoli teatrali e musicali a partire da Pre – cario diario The real game venerdì 27 e sabato 28 dicembre alle ore 21 al Teatro del Lido; il 29 dicembre alle ore 20 presso il Borgo di Ostia Antica la compagnia Ondadurto Teatro presenterà Meraviglia!, performance di nuovo circo; a seguire, alle ore 21, il gruppo Taiko si esibirà nel live Taiko No Koe. Giornata di teatro itinerante il 30 dicembre alle ore 18 e alle 21 con lo spettacolo Di altri demoni presso il Borgo di Ostia Antica; l’ultimo giorno di manifestazione, il 31 dicembre, si svolgerà sempre nel Borgo di Ostia Antica: in programma alle 21.30 Dio-degradabile Il potere logora chi ce l’ha, alle 22.30 sarà in concerto Veeblefetzer e alle ore 23.30 inizierà il dj set Silent disco.

MUSICA

Ci si ritroverà al Mattatoio per gli eventi del 56° festival Nuova Consonanza, a cura dell’Associazione Nuova Consonanza che il 19 dicembre alle ore 19 vedrà Sandro Cappelletto e Antonio Rostagno presentare il disco di Fausto Sebastiani Il paese degli uomini integri – Tribute to Thomas Sankara; alle ore 21, invece, sarà la volta del live Stundenblumen di Ensamble Fractales. Il festival si concluderà il 21 dicembre con la presentazione del libro Giuseppe Scotese: Scritti musicali a cura di Giovanni D’Alò e Silvia D’Augello (ore 19) e con il concerto dei finalisti al concorso internazionale di composizione Franco Evangelisti (ore 21), a seguire verrà assegnato il premio Giuseppe Scotese al miglior giovane interprete del 56° festival.

Musica Teatro Danza: Contemporanee fusioni a cura di Opera in Roma proporrà i suoi ultimi  appuntamenti musicali e teatrali: il 21 dicembre alle ore 21 al Teatro Nino Manfredi la Compagnia Ottavo Gruppo sarà in scena con TransMater, l’Archetipo (in replica il 22 dicembre ore 21); domenica 22 dicembre alle 18.30 il direttore Stefano Vasselli dirigerà nella Chiesa di San Paolo entro le Mura il concerto dal titolo Contemporary Christmas con musiche della tradizione contemporanea europea e americana. Il 31 dicembre alle 20.30 si terrà presso la Chiesa evangelica Valdese il concerto di capodanno Fusioni elettroniche, a cura di Biki Panitti, una rielaborazione con strumenti acustici ed elettronici dei brani più famosi del concerto di capodanno viennese.

CINEMA

L’Associazione Culturale Trousse concluderà la manifestazione Obiettivo periferie. Futuro Innovazione Partecipazione con due ultimi appuntamenti gratuiti presso la Biblioteca Vaccheria Nardi. Giovedì 19 dicembre alle ore 18 verranno proiettati i film Frankenstein di J.Searle Dawley e Viaggio attraverso l’impossibile di Georges Mèliés accompagnati da letture e dalla musica dal vivo di Gianluca Pagliuso e Simone Vallini; il 21 dicembre dalle 11 alle 13 si terrà il laboratorio gratuito di virtual reality.

DANZA

Terminerà il 19 dicembre Inside Out Contemporary dance a cura del Balletto di Roma che alle ore 12 aprirà gratuitamente le porte alla prova del recital musicale L’albero dei sogni di Riccardo Joshua Moretti con la coreografia di Valerio Longo, seguirà alle ore 13 l’incontro con i due artisti.

Info 060608

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*