Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CALDO: UECOOP, A RISCHIO 4,5 MLN ANZIANI, SOS CITTA’ ROVENTI

AG.RF.(rdazione).25.07.2022

“riverflash” –  Rischio colpi di calore per 4,5 milioni di anziani over 80 alle prese con il balzo delle temperature oltre i 35 gradi e vere e proprie bolle di aria torrida e afa nelle città dove le aree dominate da cemento e asfalto sono più estese. E’ quanto emerge dall’analisi dell’Unione europea delle cooperative (Uecoop) su dati Istat in riferimento all’ultima ondata di calore africano che sta avvolgendo l’Italia in una bolla rovente con sempre più città dove l’allarme caldo raggiunge il massimo livello con il bollino rosso.

Una situazione climatica che aumenta i rischi di malori legati agli sbalzi di temperatura sempre più frequenti con la diffusione dei climatizzatori in abitazioni e negozi per rinfrescare gli ambienti in una continua altalena dal caldo al freddo e viceversa che – sottolinea Uecoop – può arrivare anche ai 10 gradi di differenza fra spazi all’aperto e interni. Per questo – suggerisce Uecoop – è consigliabile evitare di uscire nelle ore più calde, evitare di restare sotto il soffio diretto dei condizionatori, idratarsi il più possibile e consumare pasti leggeri con molta frutta e verdura.

Ad avere i problemi maggiori sono proprio i grandi anziani fra i più esposti ai colpi di calore visto che – sottolinea Uecoop – hanno un sistema di termoregolazione meno efficiente, manifestano con maggiore facilità i sintomi dell’ipertermia e hanno una più alta vulnerabilità alle malattie respiratorie. Senza dimenticare il fatto che gli anziani – conclude Uecoop – hanno in genere una minore percezione del bisogno di bere per idratarsi soprattutto con le alte temperature estive.

IL DECOLOGO ANTI AFA DI UECOOP

1

Evitare di uscire di casa nelle ore più calde

2

Vestire con abiti leggeri non aderenti preferibilmente di fibre naturali

3

Aprire le finestre solo al mattino presto o la sera

4

Evitare di restare sotto il soffio diretto dei condizionatori

5

Impostare il condizionatore ad un massimo di 7 gradi di differenza con l’esterno

6

Fare bagni e docce con acqua tiepida e bagnarsi viso e braccia con acqua fresca

7

Salire sull’auto solo dopo aver aperto finestrini e portiere per far arieggiare l’abitacolo

8

Evitare l’eccesso di sale nei cibi

9

Bere frequentemente acqua ma anche succhi e centrifugati

10

Consumare pasti leggeri, frutta e verdura

Fonte: Elaborazione Uecoop

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*