il decesso di Morricone a 91 anni
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Arrestato per estorsione, riciclaggio e autoriciclaggio Sergio De Gregorio ex-senatore PdL che fece cadere il governo Prodi

AG.RF 03.06.2020

(riverflash) – Sono 9 le persone arrestate questa mattina dai poliziotti della Squadra Mobile nell’operazione coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. Gli vengono contestate, a vario titolo ed in concorso, i reati di estorsione, riciclaggio ed autoriciclaggio. A far scattare le indagini la denuncia di un’estorsione da 80mila euro, fatta nell’aprile 2016 dal gestore di un bar della capitale.  Contestualmente all’esecuzione delle ordinanze restrittive della libertà personale, è stata data esecuzione al decreto di sequestro preventivo delle quote sociali, dei conti correnti e del complesso aziendale dei beni facenti parti del patrimonio di alcune società, e a un sequestro di circa 480 mila euro.

Tra loro un arrestato eccellente. Si tratta di Sergio De Gregorio, fino al 2012 senatore del Popolo delle Libertà, che è stato direttore de L’Avanti, giornale socialista che ha avuto tra i suoi direttori Sandro Pertini. In precedenza aveva militato in Democrazia Cristiana per le Autonomie. Nel 2006 il passaggio di De Gregorio all’Italia dei Valori.  Lo stesso Sergio De Gregorio dichiarò: «Tra il 2006 e il 2008 Berlusconi mi pagò quasi 3 milioni di euro per passare con Forza Italia», cosa che poi avvenne nel 2008, quando De Gregorio passò dall’Italia dei valori di Antonio Di Pietro ai berlusconiani, facendo cadere il governo di Romano Prodi con la sfiducia del 24 gennaio 2008. Per questa vicenda Berlusconi fu condannato a tre anni, ma a causa di un processo infinito tutto finì poi in prescrizione.

Un delinqueste incallito De Gregorio, eletto senatore nel gruppo degli Italiani all’Estero pur vivendo in Italia. Stupisce che Giorgia Meloni, ultimo grido della politica italiana, abbia sempre votato in linea con De Gregorio.

Profonda disistima espressa dal gip di Roma, Antonella Minunni, in un passo dell’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’ex senatore: “Sergio De Gregorio si conferma punto di riferimento indiscusso, lo stratega del gruppo, sempre pronto a ‘sistemare’ le cose. È lui che risolve le questioni sorte all’interno del gruppo e che suggerisce ogni volta le strategie difensive, è recidivo, avendo riportato, tra l’altro, condanne per corruzione in atto contrario ai doveri E’ lui che risolve le questioni sorte all’interno del gruppo. Ha una caratura criminale e scaltrezza davvero  eccezionale”.

Vengono i brividi a immaginare le sue frequentazioni con quella destra che si candida a governare l’Italia.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*