Modello di Autocertificazione
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

AL VIA LA SECONDA STAGIONE DI MIC: LA CARD ANNUALE DI 5 EURO PER ENTRARE ILLIMITATAMENTE NEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

AG.RF.(redazione).17.10.2019

Nel primo anno boom di vendite: 88.000 carte vendute

“riverflash” – Dopo il grande successo del primo anno con 88 mila card vendute, parte la seconda stagione della MIC, la carta rivoluzionaria che al costo di 5 euro permette di entrare per 12 mesi illimitatamente nel sistema dei Musei Civici di Roma Capitale.

Per la MIC, ideata e promossa da Roma Capitale e realizzata da Zètema Progetto Cultura nell’ambito dei servizi per la Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali, Roma Capitale presenta il programma ad ingresso libero ed illimitato fino a dicembre 2019 che proseguirà nel 2020 per tutti coloro che possiedono o acquisteranno la card con novità esclusive. Il programma sarà aggiornato e da oggi disponibile sulla pagina “calendario” del sito www.museiincomuneroma.it

Sono davvero orgogliosa che la nostra Amministrazione possa vantare una così importante innovazione nel settore culturale. L’obiettivo della MIC è aprire la rete dei musei civici a chi abita in città e a chi qui studia, affinché la comunità di cittadini viva senza barriere la cultura, che deve essere sempre più accessibile a tutti. Voglio ringraziare ancora una volta l’Assessore alla Crescita Culturale Luca Bergamo per il lavoro svolto” dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Sono quasi 90 mila le MIC vendute fino ad oggi. Un bellissimo risultato che ha permesso a tanti di visitare e tornare a conoscere e scoprire i luoghi della cultura. Da oggi, ogni tre mesi, verrà stampato e distribuito nei Musei civici il calendario delle attività, le stesse attività si troveranno quotidianamente sul sito di Musei in Comune con tutto quello che chi possiede o chi acquista la MIC può fare: c’è davvero tanto. Dalle mostre, alle collezioni permanenti, dalle serate con musica e teatro, al fatto di entrare al museo senza fare più la coda, fino alle visite guidate. Insomma, con la MIC chi vive e studia a Roma può godersi i luoghi della cultura tutti i giorni, ogni volta che vuole, per soli 5 euro l’anno. Inoltre stiamo lavorando affinché anche i residenti nella Città Metropolitana dall’inizio del 2020 possano acquistare la MIC. Ringrazio Maria Vittoria Marini Clarelli, Sovrintendente capitolina e la Sovrintendenza tutta, il cui impegno consente tutto ciò e Remo Tagliacozzo per Zètema Progetto Cultura che realizza il progetto” così il Vicesindaco di Roma con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo.

Prima importante novità: a partire dalle nuove esposizioni in programma, sarà possibile accedere con biglietto ridotto a tutte le mostre al Museo di Roma a Palazzo Braschi e al Museo dell’Ara Pacis, sinora escluse dalle agevolazioni e quindi a costo intero anche con la MIC. Al Museo di Roma a Palazzo Braschi si inizia con la mostra CANOVA. Eterna Bellezza, ospitata fino al 15 marzo 2020 e al Museo dell’Ara Pacis con la mostra “C’era una volta Sergio Leone” in programma dal 16 dicembre 2019.

Sono  riservati in esclusiva ai possessori della MIC, in via gratuita e previa prenotazione allo 060608, gli OPEN DAYS con aperture straordinarie e visite guidate il 26 e il 27 ottobre e il 23 e il 24 novembre di Casina di Cardinal Bessarione, Colombario di Pomponio Hylas, Insula di San Paolo alla Regola, Casa dei Cavalieri di Rodi, Porta Asinaria, Sepolcro degli Scipioni, Insula dell’Ara Coeli, Mausoleo di Monte del Grano, Area Sacra di S. Omobono, Auditorium di Mecenate, Ninfeo degli Annibaldi, Monte Testaccio e Ipogeo di Via Livenza.

Sempre riservate ai possessori della MIC sono le speciali conversazioni e visite guidate nell’ambito dell’iniziativa aMICi, che fino al 17 dicembre saranno dedicate ad aspetti particolari delle collezioni di Musei Capitolini, Mercati di Traiano – Museo Dei Fori Imperiali, Centrale Montemartini, Museo dell’Ara Pacis, Musei Di Villa Torlonia, oltre a prevedere passeggiate ai Fori Imperiali, dal Foro di Traiano al Foro di Cesare.

Già da sabato 19 ottobre i possessori della MIC potranno accedere gratuitamente ai Musei e agli spettacoli in occasione delle nuove aperture serali della manifestazione I WEEKEND DELLA MIC. Ogni sabato sera uno dei musei del sistema aprirà le porte dalle 20 alle 24 per accogliere i visitatori con serate di spettacoli e musica in compagnia delle maggiori istituzioni culturali della città. L’appuntamento per i visitatori è ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali con le aperture straordinarie del 19 e del 26 ottobre. Successivamente si proseguirà con le aperture serali dei Musei Capitolini in programma il 2, il 9, il 16, il 23, il 30 novembre e il 7 dicembre.

Sabato 14 dicembre torna l’appuntamento con MUSEI IN MUSICA, la notte di arte e musica tra le opere dei Musei in Comune che anche in questa edizione sarà completamente gratuita per i possessori della Card.

Sia I WEEKEND DELLA MIC che MUSEI IN MUSICA, la notte di arte e musica sono eventi ad ingresso gratuito per i possessori della card MIC mentre è confermato l’ingresso è al costo di 1 euro per i non possessori della card.

La MIC è destinata a residenti, domiciliati temporanei e studenti di Università pubbliche o private della Capitale e, al costo di 5 euro, consente l’ingresso gratuito illimitato per 12 mesi in tutti i musei a pagamento del Sistema Musei Civici: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano – Museo Fori Imperiali, Museo di Roma in Palazzo Braschi, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia: Casino dei Principi / Casino Nobile / Casina delle Civette, Museo dell’Ara Pacis, Museo Civico di Zoologia e Galleria comunale d’Arte Moderna.

La card può essere acquistata, rinnovata o regalata (versione Gift Card) in una delle biglietterie dei Musei in Comune o nei Tourist Infopoint. In alternativa si potrà acquistare sul sito www.museiincomuneroma.it (con l’aggiunta di 1 euro di prevendita).

Tante sono le mostre che con la MIC sarà possibile visitare gratuitamente tra ottobre e dicembre: Luca Signorelli e Roma. Oblio e riscoperte (fino al 12 gennaio 2020) e L’arte ritrovata (fino al 26 gennaio 2020) ai Musei Capitolini; Aquileia 2200 all’Ara Pacis dal 9 novembre al 1° dicembre 2019; Colori degli etruschi alla Centrale Montemartini fino al 2 febbraio 2020 o Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione in programma fino al 10 novembre alla Galleria d’arte moderna; Sergio Monari. Rifrazioni dell’antico al Casino Nobile di Villa Torlonia fino al 6 gennaio; László Moholy-Nagy e la rivoluzione della visione. Avanguardie ungheresi, fra Espressionismo e Bauhaus dal 28 novembre alla Galleria d’Arte Moderna; Inge Morath, la prima fotoreporter donna entrata a far parte della famosa agenzia fotografica Magnum Photos, al Museo di Roma in Trastevere dal 30 novembre.

Ai possessori della MIC sono anche riconosciute condizioni speciali per visitare i siti storico artistici e archeologici della Sovrintendenza Capitolina aperti a gruppi e associazioni culturali esclusivamente su prenotazione allo 060608. I possessori della MIC pagheranno solamente il costo della visita guidata (attualmente obbligatoria) mentre il biglietto d’ingresso è gratuito.

Con la MIC si potrà inoltre usufruire di uno sconto del 10% nelle caffetterie e nei bookshop dei musei. Di seguito i musei del sistema musei in comune ai quali poter accedere gratuitamente:

MUSEI CAPITOLINI, Piazza del Campidoglio, 1

CENTRALE MONTEMARTINI, Via Ostiense 106

MERCATI DI TRAIANO – MUSEO DEI FORI IMPERIALI, Via Quattro Novembre 94

MUSEO DI ROMA, Piazza Navona 2

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE, Piazza Sant’Egidio 1B

MUSEI DI VILLA TORLONIA (Casino dei Principi / Casino Nobile / Casina delle Civette)

Via Nomentana 70

MUSEO DELL’ARA PACIS, Lungotevere in Augusta

MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA, Via Ulisse Aldrovandi, 18

GALLERIA D’ARTE MODERNA, Via Francesco Crispi 24

I possessori della MIC hanno inoltre diritto all’accesso gratuito nei siti storico artistici e archeologici della Sovrintendenza Capitolina aperti normalmente a gruppi e associazioni culturali esclusivamente su prenotazione allo 060608 (le visite guidate sono invece a pagamento): ACQUEDOTTO VERGINE, AUDITORIUM DI MECENATE, INSULA ROMANA SOTTO PALAZZO SPECCHI, LUDUS MAGNUS, MITREO DELL’ARA MASSIMA DI ERCOLE (Mitreo del Circo Massimo), MONTE TESTACCIO, NINFEO DI VIA DEGLI ANNIBALDI, PORTA ASINARIA, SEPOLCRI REPUBBLICANI DI VIA STATILIA, TROFEI DI MARIO E PORTA MAGICA, COLOMBARIO POMPONIO HYLAS, IPOGEO DI VIA LIVENZA, MAUSOLEO MONTE DEL GRANO, NECROPOLI OSTIENSE (Sepolcreto Ostiense), CASA DEI CAVALIERI DI RODI, MUSEO DEL TEATRO ARGENTINA, CISTERNA ROMANA DELLE “SETTE SALE”, AREA ARCHEOLOGICA DEL SEPOLCRO DEGLI SCIPIONI, NINFEO DELL’UCCELLIERA, INSULA DELL’ARA COELI, FONTANONE DELL’ACQUA PAOLA (Fontanone del Gianicolo), AREA SACRA DI S. OMOBONO, VILLA DI PLINIO A CASTELFUSANO, TORRE DELLA MOLETTA E AREA ARCHEOLOGICA DEL CIRCO MASSIMO (escluso Circo Maximo Experience), FORI IMPERIALI.

MOSTRE IN CORSO GRATUITE PER I POSSESSORI DELLA CARTA MIC:

MORTALI IMMORTALI, TESORI DEL SICHUAN NELL’ANTICA CINA

MERCATI DI TRAIANO – MUSEO DEI FORI IMPERIALI | Fino al 20 ottobre 2019

Un percorso straordinario nella vita sociale e nel mondo spirituale dell’antico popolo Shu, che proprio su questa terra nel sud-ovest della Cina ha creato una civiltà unica. Sono esposti eccezionali reperti in bronzo, oro, giada e terracotta, databili dall’età del bronzo (II millennio a.C.) fino all’epoca Han (II secolo d.C.) e provenienti da importanti istituzioni cinesi. www.mercatiditraiano.it

CARLO GIANFERRO. CITTADINI DEL MARE

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE | Fino al 20 ottobre 2019

Per Carlo Gianferro realizzare ritratti è una pratica naturale. In giro per il mondo o in studio mettere in posa le persone, creare un dialogo, fotografare fisionomie ma anche ambienti e creare storie straordinariamente coinvolgenti è da sempre il suo lavoro. Lo ha fatto per raccontare gli inconsueti frequentatori dei bar di Trieste o davanti a uno sfondo per catalogare i pellegrini del Giubileo giunti a Roma. Nei quattro viaggi nel Mediterraneo che ha intrapreso per il progetto FishMPABlue2 (in aree marine protette in Croazia – Telašćica, Francia – Cap Roux, Grecia – Zante e Italia – Isole Egadi) la sfida si è fatta più impegnativa: fotografare i pescatori, il loro lavoro, la loro relazione con l’ambiente e la famiglia, i luoghi. Un impegno ampio, nel quale il ritratto, sempre importante protagonista, è solo una parte della narrazione. Gianferro ha quindi mescolato ritratti e paesaggi, momenti condivisi e momenti rubati. Ha raccontato un mondo piccolo e tuttavia essenziale perché il Mediterraneo possa continuare a esistere, con la consapevolezza di utilizzare la fotografia per sostenere e difendere il lavoro di chi con il proprio operato quotidiano può contribuire a proteggere anche un ecosistema in pericolo. www.museodiromaintrastevere.it

IN PARADISO

MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA | Fino al 27 ottobre 2019

Giorgio Marcoaldi, con le sue foto a colori, riesce a catturare momenti di vita degli animali che vivono nelle vallate alpine del Parco, cogliendoli nell’arco delle diverse stagioni. Tonino Mosconi, nelle sue foto in bianco e nero, racconta i ritmi delle popolazioni locali e delle loro tradizioni. “In Paradiso” è stato parte della sezione GPFF in Mostra del Gran Paradiso Film Festival, manifestazione – patrocinata dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta – che promuove la diffusione del cinema naturalistico con la finalità di far maturare una sensibilità di pieno rispetto per l’ambiente. www.museodizoologia.it

LUIGI BOILLE. LUOGHI DI LUCE, SCRITTURA DEL SILENZIO

MUSEI DI VILLA TORLONIA – CASINO DEI PRINCIPI | Fino al 3 novembre 2019

La mostra, curata da Claudia Terenzi e Bruno Aller, con il sostegno dell’Archivio Luigi Boille presenta una panoramica di più di ottanta opere che raccontano il percorso artistico del Maestro dal 1958 al 2015. Si parte dal piano terra con le opere della fine degli anni ‘50, sia quelle più direttamente segniche, sia quelle dove il colore si espande creando forti tensioni tra zone d’ombra e zone dominate dal colore; poi una serie di bellissime opere su carta dal 1958 al 2015; quindi una sala con dipinti dal 1964 al 1966, anni della mostra al Guggenheim Museum, 1964 (con Fontana, Capogrossi e Castellani), e una che riporta alle 5 grandi opere esposte alla Biennale di Venezia, 1966. Al piano superiore, una sala dedicata al giallo, colore spesso utilizzato dall’artista. Poi le opere degli anni ’70/’80 dove il segno si intensifica su una vasta gamma di colori, infine, anni 1992- 2015, la ricerca di equilibrio compositivo e raffinamento pittorico degli ultimi decenni. www.museivillatorlonia.it

DONNE. CORPO E IMMAGINE TRA SIMBOLO E RIVOLUZIONE

GALLERIA D’ARTE MODERNA | Fino al 10 novembre 2019

La figura femminile attraverso artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri. Circa 100 opere, tra dipinti, sculture, grafica fotografia, di cui alcune mai esposte prima o non esposte da lungo tempo, provenienti dalle collezioni d’arte contemporanea capitoline – Galleria d’Arte Moderna e MACRO – a documentazione di come l’universo femminile sia stato sempre oggetto prediletto dell’attenzione artistica, da oggetto da ammirare, in veste di angelo o di tentatrice, a soggetto misterioso che s’interroga sulla propria identità fino alla nuova immagine nata dalla contestazione degli anni sessanta. www.galleriaartemodernaroma.it

WECHSELSPIEL

GALLERIA D’ARTE MODERNA | Fino al 10 novembre

Partendo proprio dal tema della mostra, il corpo della donna e la sua evoluzione nell’arte contemporanea, e giocandoci a volte intorno, Paolo Bielli e Susanne Kessler creano un doppio percorso, fisico e ironico, incentrato sul dualismo. Attraverso le loro installazioni, i concetti di uomo/donna, maschio/femmina, ma anche ombra/luce, rivelano il loro doppio mettendosi direttamente in collegamento con le sculture esposte nel Chiostro delle sculture della Galleria. www.galleriaartemodernaroma.it

LUCA SIGNORELLI E ROMA. OBLIO E RISCOPERTE

MUSEI CAPITOLINI | Fino al 12 gennaio 2020

Nell’avvicinarsi dell’anniversario dei Cinquecento anni dalla morte di Raffaello, i Musei Capitolini rendono omaggio a Luca Signorelli (Cortona, 1450 ca. -1523). Viene così celebrato, per la prima volta a Roma, uno dei più grandi protagonisti del Rinascimento italiano, la cui altissima parabola pittorica è stata oscurata solo dall’imponderabile arrivo di due giganti della generazione successiva: Michelangelo (1475-1564) e Raffaello (1483-1520), che al maestro di Cortona si erano però ispirati per raggiungere quell’insuperabile vertice della pittura che gli stessi contemporanei gli attribuirono. Attraverso un’attenta selezione di circa 60 opere di grande prestigio provenienti da collezioni italiane e straniere, molte delle quali per la prima volta esposte a Roma, l’esposizione intende mettere in risalto il contesto storico artistico in cui avvenne il primo soggiorno romano e offrire nuove letture sul legame diretto e indiretto che si instaurò fra l’artista e Roma. www.museicapitolini.org

SERGIO MONARI. RIFRAZIONI DELL’ANTICO

MUSEI DI VILLA TORLONIA – CASINO NOBILE | Fino al 6 gennaio 2020

L’opera di Sergio Monari incontra l’architettura del Casino Nobile e la collezione d’arte della famiglia Torlonia: un dialogo fra passato e presente che porta all’attenzione del pubblico l’attualità della mitologia greca. In questo dialogo, il moderno riflette l’antico, Monari ricerca la valenza universale del Mito e così facendo racconta la società dei nostri tempi. Seguendo la naturale scenografia delle sale, la mostra segue un filo narrativo “teatrale”, con citazioni anche da Shakespeare, lettore e interprete della commedia umana. Con le sue opere, Monari non formula giudizi, bensì prende atto del volto della società e lo raffigura senza pudori né moralismi, ma portandovi tutta la disillusione dei Cinici. www.museivillatorlonia.it

IL GIARDINO DELLE MERAVIGLIE. OPERE DELL’ARTISTA CANADESE GARTH SPEIGHT

MUSEI DI VILLA TORLONIA – CASINA DELLE CIVETTE | Fino al 19 gennaio 2020

La mostra ha l’obiettivo di far conoscere l’universo artistico del Maestro, da sempre abituato ai paesaggi verdi della sua terra di origine, attraverso 50 dipinti in acrilico nei quali campeggia la Natura tra uccelli acquatici, ninfee, iris bianchi e blu, fiori di campo, boschi di betulle, crisantemi. Ori, argenti, colori dei fiori, del cielo, del cuore sono alla base della sua pittura. Ma non solo. La sua arte non è riproduzione ma interpretazione, è un prodotto della mente, della memoria, della sua sbrigliata creatività. Le superfici incise a dare un effetto di rilievo e il colore che avviluppa le linee quasi geometriche sono gli ingredienti dei suoi quadri, che con la luce possono apparire come delle vetrate multicolori o intricati mosaici. www.museivillatorlonia.it

L’ARTE RITROVATA

MUSEI CAPITOLINI | Fino al 26 gennaio 2020

La mostra, nata dalla lunga e consolidata collaborazione fra il TPC e il Centro Europeo per il Turismo, propone un mosaico di testimonianze archeologiche e storico artistiche, dall’VIII secolo a.C all’età moderna, altamente simbolico e rappresentativo della pluridecennale azione di salvaguardia operata dall’Arma. www.museicapitolini.org

COLORI DEGLI ETRUSCHI

CENTRALE MONTEMARTINI | Fino al 2 febbraio 2020

Una straordinaria selezione di lastre parietali figurate e decorazioni architettoniche a stampo in terracotta policroma, provenienti dal territorio di Cerveteri (l’antica città di Caere) e in parte inedite.

Si tratta di testimonianze di fondamentale importanza per la storia della pittura etrusca, recentemente rientrate in Italia grazie all’azione di contrasto del traffico illegale di reperti archeologici dell’Arma dei Carabinieri e alla diplomazia culturale del Mibac. All’inizio del 2016 i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale hanno recuperato a Ginevra una ingente quantità di reperti sottratti illegalmente all’Italia: insieme a vasi figurati della Magna Grecia e a statue romane è stata rinvenuta una straordinaria serie di lastre parietali e di frammenti architettonici etruschi dalla vivace policromia, accumulati in frantumi in diecine di casse, senza più alcun ordine coerente.  www.centralemontemartini.org

 MOSTRE IN ARRIVO  

OTTOBRE  

1989: RIVOLUZIONE DI VELLUTO. 30 ANNI DELLA LIBERTÀ CECOSLOVACCA

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE | 19 ottobre – 24 novembre

La mostra si incentra su alcuni scatti iconici, eseguiti da quindici tra i migliori fotografi cechi, che documentano i momenti salienti della storia recente cecoslovacca, quando finì la quarantennale dittatura comunista: le prime dimostrazioni anti-regime nel 1988, la Settimana di Jan Palach in gennaio 1989, il corteo del 17 novembre 1989, le emozioni e l’entusiasmo che ne conseguirono. Molte di queste immagini sono diventate leggendarie. Grazie al loro valore documentario  artistico riescono tutt’oggi a restituire le emozioni e l’atmosfera elettrizzante che pervase la società cecoslovacca di allora. La mostra presenta anche una serie di fotografie sul ritiro delle truppe d’occupazione sovietiche, tra il 1990 e il 1991, con il quale si concluse il periodo della Rivoluzione di Velluto. www.museodiromaintrastevere.it

 

PHOTO IILA – XI edizione Premio IILA-FOTOGRAFIA

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE | 23 ottobre – 24 novembre 2019

In mostra i progetti della vincitrice e delle finaliste di PHOTO IILA – XI edizione Premio IILA-FOTOGRAFIA, premio dedicato a fotografi latinoamericani under 35 realizzato in collaborazione con i Paesi latinoamericani membri dell’IILA. La mostra è promossa da Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale. I fotografi partecipanti alla XI edizione del premio si sono confrontati con il tema “Uguaglianza di genere”, ispirato ad uno dei 17 Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile che fanno parte dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, ovvero il numero 5, che si prefigge di raggiungere l’uguaglianza di genere e promuovere l’empowerment di tutte le donne e le bambine. IILA, in quanto Osservatore ONU, porta avanti queste tematiche nel proprio lavoro. www.museodiromaintrastevere.it

 

ACEA E ROMA. TRA PASSIONE E INNOVAZIONE

CENTRALE MONTEMARTINI | 24 ottobre – 26 gennaio 2020

Per l’Acea il 2019 rappresenta un’importante ricorrenza, quella dei centodieci anni di vita ed attività: l’Azienda Comunale Energia e Ambiente nacque infatti nel 1909 con il nome di Azienda Elettrica Municipale a seguito di un referendum – fortemente voluto dal sindaco Ernesto Nathan – grazie al quale i cittadini di Roma ebbero la possibilità di decidere per la municipalizzazione dei pubblici servizi.

Una mostra che ricostruisce la storia dell’Azienda e del suo strettissimo legame con la città non poteva che svolgersi alla Centrale Montemartini, l’edificio che, costruito appunto per essere la centrale termoelettrica per la produzione di energia della Capitale, venne inaugurato dallo stesso Nathan nel 1912, mentre all’anno successivo risale la dedica alla memoria dell’Assessore Tecnologico nonché teorico della municipalizzazione, professor Giovanni Montemartini, morto durante una seduta del Consiglio Comunale.   Una serie di inediti documenti d’archivio contribuiranno a portare alla luce una storia in parte già nota a tutti coloro che hanno avuto modo di apprezzare l’attuale Museo della Centrale, nato a seguito della fortunata esposizione dal titolo Le macchine e gli dei: la mostra del 1997 che, con la temporanea collocazione di sculture provenienti dai Musei Capitolini, aveva determinato l’adattamento museale della centrale elettrica, non più attiva dagli anni ’60. Al gioco di contrasti creato dall’insolito e ardito esperimento allestivo, con le grandi sale articolate dai giganteschi macchinari industriali primi ‘900 messi a cornice delle statue di epoca classica, furono tributati riconoscimenti entusiastici, così da consolidare la validità del nuovo spazio museale e passare, nel 2001, alla creazione di una sede espositiva permanente: il Museo della Centrale Montemartini. www.centralemontemartini.org

 

MARIA PAOLA RANFI: GIOIELLO INTIMO COLLOQUIO

MUSEI DI VILLA TORLONIA – CASINA DELLE CIVETTE | 26 ottobre – 26 gennaio 2020

La mostra dell’artista-artigiana Paola Ranfi si colloca perfettamente all’interno di un museo che ha come vocazione le arti applicate. Con i suoi gioielli, che rielaborano stilemi Art Nouveau, l’artista crea vere e proprie microsculture preziose, che si ispirano al mondo vegetale e animale, in armonia con le figurazioni vegetali e zoomorfe delle vetrate Liberty della Casina delle Civette. Le sue creazioni in oro, bronzo e argento, con pietre preziose e semipreziose rare e particolari, verranno collocate lungo il percorso del Museo, in vetrine appositamente realizzate, e dialogheranno con le vetrate artistiche della Casina delle Civette. La mostra verrà arricchita da un’attività didattico-divulgativa che l’artista stessa, docente di oreficeria, offrirà personalmente al pubblico, in collaborazione con i suoi allievi, e da altre iniziative collaterali, come conferenze, eventi musicali e una sfilata in occasione del finissage. www.museivillatorlonia.it

 

NOVEMBRE

 

TACCUINI ROMANI. VEDUTE DI DIEGO ANGELI. VISIONI DI SIMONA FILIPPINI

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE | 1 novembre – 23 febbraio 2020

La serie di 76 piccoli dipinti a olio su carta, cartone e legno, eseguiti fra il 1885 e il 1936, costituiscono un corpus di grande interesse delle collezioni del Museo di Roma in Trastevere. Unica testimonianza nota della produzione pittorica di Diego Angeli, brillante elzevirista, ritrattista elegante e raffinato degli ambienti aristocratici della Roma  fine secolo XIX. Il prezioso nucleo dei dipinti, le cui misure non superano il formato di una cartolina, rappresentano scorci della Sabina, di Firenze e Parigi, ma la maggior parte di queste “delicate impressioni paesistiche” ha come soggetto luoghi di Roma e della campagna laziale, esemplare testimonianza di quell’intenso fascino esercitato sullo scrittore dai monumenti e dal paesaggio romano, destinato ad influenzare profondamente anche la sua attività giornalistica e letteraria. L’intera serie dei  dipinti sarà quindi esposta , per la prima volta dall’acquisizione degli anni Novanta dello scorso secolo, nelle sale del Museo e messa in un confronto  fuori da schemi cronologici e linguistici  con le immagini fotografiche scattate con la polaroid  da Simona Filippini,  nel corso di più di un decennio, tra Roma e le sue periferie. Lo sguardo su Roma della Filippini ritrae uno spazio in continua trasformazione, quasi inafferrabile, come lo scorrere del fiume Tevere che attraversa la città, uguale ma sempre diverso. www.museodiromaintrastevere.it

 

CARPE SIDERA. LA MERAVIGLIA DEL CIELO SULLA BELLEZZA DI ROMA 

MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA | 8 novembre – 1 dicembre

L’astrofisico e fotografo Gianluca Masi, astronomo di Zetema Progetto Cultura per il Planetario di Roma Capitale, con le immagini della mostra “Carpe Sidera” accosta magistralmente la bellezza del cielo notturno, attraverso alcuni dei suoi più spettacolari fenomeni, a quella dei monumenti e simboli della Città Eterna, facendoci riscoprire l’antico rapporto tra l’uomo e le stelle. Ammirare le stelle dalle grandi città, tra le luci artificiali, è sempre meno scontato, eppure il firmamento non manca di offrire occasioni straordinarie per farlo. Esse rappresentano uno spunto importante per riscoprire e preservare il patrimonio del cielo. Roma, con il suo ineguagliabile patrimonio archeologico e monumentale, rappresenta un luogo ideale per farlo. www.museodizoologia.it

AQUILEIA 2200

MUSEO DELL’ ARA PACIS | 9 novembre – 1 dicembre 2019

In occasione dei  2.200 anni dalla fondazione di Aquileia, il Museo dell’Ara Pacis ospita la mostra “Aquileia 2.200”, importante evento espositivo che intende ripercorrere le “trasformazioni” della Città nei suoi momenti storicamente più significativi: l’antica città romana, l’Aquileia bizantina e medioevale, il Patriarcato e la Chiesa aquileiese, sino a giungere al periodo in cui la città fu parte dell’Impero asburgico ed infine agli anni della Prima Guerra Mondiale e del successivo dopoguerra.

Nata dalla collaborazione tra la Sovrintendenza Capitolina, la Fondazione Aquileia e il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia la mostra riunisce alcune importantissime opere d’arte romana provenienti dal Museo Archeologico Nazionale – tra cui l’iconica “Testa del Vento” bronzea – e circa trenta calchi di reperti aquileiesi provenienti dal Museo della  Civiltà Romana e realizzati nel 1938 in occasione della Mostra Augustea della Romanità, laddove Aquileia era la città più rappresentata insieme a Pompei e Ostia. Cinquanta  splendide fotografie scattate 40 anni fa dal Maestro Elio Ciol, attualmente esibite al MAMM di Mosca, saranno un importante contributo di multimedialità che renderà molto coinvolgente la visita alla mostra.

A corredo della mostra sarà proiettato in “loop” in zona appositamente attrezzata nel percorso espositivo il filmato sui primi due millenni di Aquileia realizzato da 3D Produzioni con l’apporto di materiali dell’Istituto Luce.

Oltre che celebrare i 2.200 anni di storia dell’antica città romana, la mostra vuole sottolineare l’importanza del rapporto Aquileia-Roma e la straordinaria capacità di palingenesi di una città, più volte risorta dopo invasioni, spoliazioni, guerre e terremoti, la cui esistenza ha avuto un significato non solo militare, politico ed economico per oltre due millenni, ma anche culturale e ideale nel bacino del Mediterraneo e nel rapporto tra Oriente e Occidente.

Per secoli Aquileia è stata il porto più a settentrione dell’intero Mediterraneo e ha costituito la porta d’entrata di merci, arte e idee provenienti da Nord Africa e Medio Oriente che, rielaborate e metabolizzate, da Aquileia si sono diffuse nell’Italia Settentrionale, nei Balcani e nel Noricum. www.arapacis.it

 

GIANCARLO SCIANNELLA – SCULTORE DI ARCHETIPI

MERCATI DI TRAIANO – MUSEO DEI FORI IMPERIALI  | 16 novembre – 16 febbraio

La retrospettiva di Giancarlo Sciannella intende illustrare il percorso creativo del Mestro noto per la sua produzione artistica che rivisita in termini contemporanei la tradizione artigianale di Castelli, la cui fama – com’è noto – è legata per tradizione secolare alla produzione ceramica. Originario del piccolo centro abruzzese, Sciannella recupera nelle colline circostanti la materia di terra che, grazie alla sua ispirazione legata alla Storia e al Mito, eleva a dimensione artistica.

 

CARLO LEVI E L’ARTE DELLA POLITICA. DISEGNI E OPERE PITTORICHE DE L’OROLOGIO

MUSEI DI VILLA TORLONIA. CASINO DEI PRINCIPI | 21 novembre – 22 marzo 2020

La mostra a cura del Centro Carlo Levi di Matera e della Fondazione Carlo Levi, nell’ambito della poliedrica personalità di Levi, dalla letteratura alla poesia, dalla pittura al disegno, intende riflettere anche sulla  produzione  legata alla ‘grafica politica’, che si è per gran parte realizzata a cavallo degli anni 1947-1948, sulle pagine del quotidiano “L’Italia Socialista” diretto da Aldo Garosci. Le circa 30 opere pittoriche esposte, riferibili all’ambito cronologico 1945-1950, integreranno lo scorrere delle vicende storiche toccate dal giornale e dalle vignette, segnalando di volta in volta affinità stilistiche, riprese tematiche, sottolineando anche l’assoluta originalità e autonomia del Levi illustratore satirico rispetto all’artista  o all’autore di Cristo si è fermato a Eboli o del romanzo L’orologio , uscito nel 1950, che rappresenta la controparte letteraria delle stesse vicende illustrate dalle tavole grafiche

 

LÁSZLÓ MOHOLY-NAGY E LA RIVOLUZIONE DELLA VISIONE. AVANGUARDIE UNGHERESI, FRA ESPRESSIONISMO E BAUHAUS

GALLERIA D’ARTE MODERNA | 28 novembre  – 15 marzo 2020

Mostra dedicata all’arte di László Moholy-Nagy, artista d’origine ungherese e figura chiave del movimento Bauhaus nel mondo, in occasione delle celebrazioni per i 125 anni dalla sua nascita (1895-2020). La mostra, formata da dipinte e fotografie, spazierà anche nell’ambito dell’avanguardia ungherese e in particolare di quegli artisti per i quali fu determinante l’afflato d’arte e teorie di Moholy-Nagy. Saranno anche realizzati due focus: uno sul fotografo e allievo prediletto di Moholy-Nagy, indissolubilmente legato alle teorie e sperimentazione fotografica sulla luce; l’altro sugli artisti ungheresi presenti a Roma fra gli anni Dieci e Quarata, con opere facenti parte della stessa collezione della GAM. La mostra è realizzata in collaborazione con Ròmai Magyar Akadémia – Ròma, Museo della Fotografia Ungherese di Kecskemét e Museo Déry di Debrecen. La mostra verrà organizzata in collaborazione con l’Accademia d’Ungheria in Roma. www.galleriaartemodernaroma.it

 

SÀNDOR VÀLY

GALLERIA D’ARTE MODERNA (chiostro/giardino esterno) | 28 novembre  – 15 marzo 2020

Nell’ambito della mostra dedicata a Moholy-Nagy e all’avanguardia ungherese fra le due guerre, in una prospettiva di ricostruzione ambientale contemporanea delle teorie sulla luce dello stesso fondatore della Bauhaus, verrà allestita alla GAM, nell’area del chiostro/giardino, un’installazione di Sàndor Vàly. Artista visivo, performer e creatore di ambienti multimediali, Vàly strutturerà la sua installazione riprendendo le teorie luminotecniche di Moholy-Nagy, contestualizzandole sia con il luogo espositivo capitolino e sia con le esperienze contemporanee, a base storicistica, della stessa pratica del maestro ungherese. www.galleriaartemodernaroma.it

SPAZI DELL’ARTE E GALLERIE STORICHE A ROMA (ANNI CINQUANTA-NOVANTA)

GALLERIA D’ARTE MODERNA (Sala Grafica) | 28 novembre – 15 marzo 2020

Il progetto espositivo e di workshop abbinato è in correlazione con i 40 anni del Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive (1979-2019)”, a cura di Alessandra Cappella, Claudio Crescentini e Daniela Vasta, prevede l’organizzazione di una mostra e relativo workshop qualificato dall’esperienza di studio e approfondimento che da anni sta portando avanti il CRDAV relativamente alla documentazione dell’attività espositiva romana in sedi pubbliche e private. Una finalità che il Centro persegue con la raccolta e la schedatura di cataloghi, monografie, letteratura grigia (inviti, comunicati stampa, dépliant, ecc.), periodici, video e materiale fotografico. www.galleriaartemodernaroma.it

INGE MORATH

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE (Piano terra) | 30 novembre  – 19 gennaio 2020  

Il Museo di Roma in Trastevere ospita la prima retrospettiva italiana di Inge Morath (1923-2002), la prima fotoreporter donna entrata a far parte della famosa agenzia fotografica Magnum Photos. I rapporti lavorativi con personalità quali Ernst Haas, Robert Capa e Henri Cartier-Bresson, contribuiscono a chiarire l’evoluzione professionale della Morath e il personale stile fotografico nutrito degli ideali umanistici successivi alla Seconda Guerra Mondiale, ma anche della fotografia quale “momento decisivo” come la definì Cartier-Bresson. Le oltre centocinquanta fotografie ripercorreranno le tappe dei suoi principali reportage geo-etnografici, includendo anche la nota serie di curiosi ritratti con le maschere del disegnatore Saul Steinberg. www.museodiromaintrastevere.it

DICEMBRE

BULGARIA ATTRAVERSO LO SPECCHIO DEL TEMPO

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE | 4 dicembre – 12 gennaio 2020

Mostra fotografica realizzata in base allo sviluppo di 37 lastre di vetro originali risalenti agli anni Venti e trenta del secolo scorso. Le immagini esposte catturano preziose testimonianze della cultura, tradizioni e costumi della Bulgaria. Il progetto della Fondazione “Valori” viene proposto a Roma, nella sede del Museo di Roma in Trastevere grazie al sostegno dell’Ambasciatore bulgaro in Italia S.E. Todor Stoyanov e in collaborazione con l’Istituto bulgaro di cultura a Roma.

MOSTRE CON BIGLIETTO RIDOTTO PER I POSSESSORI MIC

In corso

CANOVA. Eterna Bellezza

MUSEO DI ROMA | Fino al 15 marzo 2020

Partendo da un excursus sul panorama artistico di Roma alla fine del Settecento, la mostra intende indagare il legame intimo e fecondo che unì Canova e Roma: dal suo arrivo nella Città nel 1779 e la formazione sull’Antico – e non solo -, ai suoi esordi neoclassici, alla eco della sopraggiunta fama internazionale fino alla nomina di Commissario delle Belle Arti, titolo ricoperto nel Rinascimento da Raffaello. Attraverso una scelta di opere scultoree in marmo, di gessi, di testimonianze pittoriche e a stampa accuratamente selezionate dal curatore Professor Giuseppe Pavanello – docente di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università di Trieste, membro del Comitato per l’Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Canova, dell’Istituto di ricerca su Canova e il Neoclassicismo di Bassano, del Consiglio scientifico della Fondazione Canova di Possagno – le diverse sezioni del percorso espositivo saranno tese ad approfondire e illustrare l’influenza che l’ambiente culturale romano esercitò sullo Scultore, il suo personale confronto con l’Antico e il dialogo con gli artisti moderni, oltre ai fecondi contatti con i suoi contemporanei. La Mostra non mancherà di illustrare il lavoro di Canova per i grandi monumenti papali, il rapporto con la committenza, l’esperienza della rivoluzione francese e infine il suo fondamentale ruolo di Ispettore delle Belle Arti. www.museodiroma.it

 

In arrivo

C’ERA UNA VOLTA SERGIO LEONE

MUSEO DELL’ ARA PACIS | 17 Dicembre  – 3 maggio 2020

Sergio Leone ha reso leggendario il racconto filmico della storia di miti come il West o l’America. E ora, dopo oltre mezzo secolo, lui stesso è diventato mito: si chiama infatti “C’era una volta Sergio Leone”, parafrasando i titoli dei suoi celebri film, la grande mostra ospitata all’Ara Pacis dopo il successo riscontrato alla Cinémathèque Française a Parigi. Proposta dalla  Cineteca di Bologna, prodotta e curata in collaborazione con la Cinémathèque Française e l’Istituto Luce Cinecittà, la mostra ha carattere multisensoriale: si configura come un viaggio attraverso l’universo dell’artista per conoscere la lavorazione dei suoi film di culto ma anche l’uomo e la sua formazione. Comprenderà anche una retrospettiva e la pubblicazione del volume ‘La rivoluzione Sergio Leone’, a cura di Christopher Frayling e di Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna che lavora da anni sul cinema di Leone, con i restauri dei suoi film. www.arapacis.IT

EVENTI RISERVATI AI POSSESSORI DELLA MIC CARD

PREVIA PRENOTAZIONE ALLO 060608

OPEN DAYS SITI DEL TERRITORIO

 Sabato 26 ottobre

ore 9.00 – 13.00 | Casina del Cardinal Bessarione, Colombario di Pomponio Hylas, Porta Asinaria

ore 14.00 – 18.00 | Insula di San Paolo alla Regola, Sepolcro degli Scipioni, Casa dei Cavalieri di Rodi

 

Domenica 27 ottobre

ore 9.00 – 13.00 | Insula dell’Ara Coeli, Mausoleo di Monte del Grano, Area Sacra di S. Omobono

ore 14.00 – 18.00 | Auditorium di Mecenate, Ipogeo di Via Livenza, Casa dei Cavalieri di Rodi

 

Sabato 23 novembre

ore 9.00 – 13.00 | Porta Asinaria, Insula dell’Ara Coeli, Casina del Cardinal Bessarione

ore 14.00 – 18.00 | Auditorium di Mecenate, Colombario di Pomponio Hylas, Insula di San Paolo alla Regola

 

Domenica 24 novembre

ore 9.00 – 13.00 | Ninfeo degli Annibaldi, Monte Testaccio, Mausoleo di Monte del Grano

ore 14.00 – 18.00 | Sepolcro degli Scipioni, Ipogeo di Via Livenza, Casa dei Cavalieri di Rodi

aMICi

Speciali conversazioni e visite dedicate ad aspetti particolari delle collezioni dei principali musei. I curatori accoglieranno i visitatori per una lettura insolita di quadri, sculture e spazi museali.

 

MUSEI CAPITOLINI

Piazza del Campidoglio, 1

Giovedì 14 novembre

ore 17.00 | aMICi – Il Tabularium: riutilizzo di un edificio attraverso 2000 anni di storia. Un percorso alla scoperta di luoghi sconosciuti. Visita a cura di Roberta Tanganelli e Pamela Manzo

Giovedì 28 novembre

ore 17.00 | aMICi – I segreti della Buona Ventura di Caravaggio: dal supporto all’immagine. Incontri a cura di Federica Maria Papi.

Giovedì 5 dicembre 

ore 17.00 | aMICi – I Fasti Capitolini: dal marmo inciso alla storia di Roma. Visita a cura di Daniela Velestino

MERCATI DI TRAIANO – MUSEO DEI FORI IMPERIALI

Via Quattro Novembre, 94

Mercoledì 20 novembre

ore 15.30 | aMICi – I Mercati di Traiano in pillole. Traiano e la guerra giusta. Visita guidata a cura di Simon Pastor

 

Giovedì 12 dicembre

ore 15.30 | aMICi – I Mercati di Traiano in pillole. Cosa ci fanno delle suore nei Mercati di Traiano? Visita guidata a cura di Paolo Vigliarolo

Martedì 17 dicembre

ore 15.30 | aMICi – Personaggi importanti dei Mercati di Traiano

CENTRALE MONTEMARTINI

Via Ostiense, 106

Giovedì 17 ottobre

ore 17.00 | aMICi – Il treno di Pio IX alla Centrale Montemartini. A cura di Serena Guglielmi

Mercoledì 13 novembre

ore 17.00 | aMICi – I capolavori di arte greca alla Centrale Montemartini. A cura di Barbara Nobiloni

Giovedì 12 dicembre

ore 17.00 | aMICi – Le scoperte archeologiche della fine dell’800 nei quartieri Esquilino e Quirinale. A cura di Serena Guglielmi

MUSEO DELL’ARA PACIS

Lungotevere in Augusta (angolo via Tomacelli)

Mercoledì 30 ottobre – 20 novembre – 27 novembre – 4 dicembre

ore 17.00 | aMICi – Incontri in Museo: uno sguardo diverso dal solito sulla collezione e sul monumento. A cura di Lucia Spagnuolo

MUSEI DI VILLA TORLONIA

Casina delle Civette

Mercoledì 23 ottobre – 18 dicembre

Ore 15.30 | aMICi – La Casina dell’immaginario. A cura di Maria Grazia Massafra

Casino Nobile

Giovedì 21 novembre

Ore 17.00 | aMICi – Dietro le quinte. Incontri con i curatori delle collezioni per svelarne aspetti meno noti. A cura di Antonia Arconti

EVENTI NEI MUSEI E APERTURE STRAORDINARIE

GRATUITI PER I POSSESSORI MIC

 I WEEKEND DELLA MIC

Ingresso a 1 euro. Gratuito per i possessori della MIC Card

Sabato 19 ottobre

20.00 – 24.00 | MERCATI DI TRAIANO – MUSEO DEI FORI IMPERIALI

Evento musicale in collaborazione con Fondazione Musica per Roma

 

Sabato 26 ottobre

20.00 – 24.00 | MERCATI DI TRAIANO – MUSEO DEI FORI IMPERIALI

Evento musicale in collaborazione con Roma Tre Orchestra

 

Sabato 2 novembre

20.00 – 24.00 | MUSEI CAPITOLINI

Evento musicale in collaborazione con Accademia Nazionale Santa Cecilia

 

Sabato 9 novembre

20.00 – 24.00 | MUSEI CAPITOLINI

Evento musicale in collaborazione con Fondazione Musica per Roma

Sabato 16 novembre

20.00 – 24.00 | MUSEI CAPITOLINI

Evento performativo in collaborazione con Teatro di Roma

 

Sabato 23 novembre  

20.00 – 24.00 | MUSEI CAPITOLINI

Evento musicale in collaborazione con il Teatro dell’Opera

 

Sabato 30 novembre

20.00 – 24.00 | MUSEI CAPITOLINI

Evento musicale in collaborazione con Roma Tre Orchestra

 

Sabato 7 dicembre

20.00 – 24.00 | MUSEI CAPITOLINI

Evento musicale in collaborazione con Accademia Nazionale Santa Cecilia

 

MUSEI IN MUSICA

Ingresso a 1 euro. Gratuito per i possessori della MIC Card

Sabato 14 dicembre

20.00 – 02.00 | L’undicesima edizione di Musei in Musica proporrà come consuetudine l’apertura straordinaria serale di tutti gli spazi del Sistema Musei Civici. Pagando il biglietto di un euro, o gratuitamente con la MIC Card, il pubblico potrà visitare le collezioni permanenti, ammirare le mostre temporanee in corso e usufruire di un ricco programma di concerti e spettacoli dal vivo.  

VISITE GUIDATE, INCONTRI E ALTRE INIZIATIVE

INGRESSO E VISITA GUIDATA GRATUITI PER I POSSESSORI DELLA MIC CARD PREVIA PRENOTAZIONE ALLO 060608

EDUCARE ALLE MOSTRE, EDUCARE ALLA CITTÀ

Una lettura ragionata della storia di Roma dal centro alla periferia, con incontri sul territorio ed approfondimenti su temi umanistici e scientifici: come in un grande laboratorio condiviso.

Giovedì 17 ottobre

Ore 16.00 | MUSEI CAPITOLINI | Incontro e visita alla mostra Luca Signorelli e Roma. Oblio e riscoperte

 

Lunedì 21 ottobre

Ore 16.00 | MUSEO DELL’ARA PACIS | Esperienze didattiche a confronto: laboratori di psicoanalisi dell’arte

 

Mercoledì 30 ottobre

Ore 16.00 | MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE | Incontro sul tema Le grandi scoperte nell’area del Teatro di Marcello durante gli anni del governatorato: interventi in equilibrio tra emergenza e salvaguardia

 

Martedì 12 novembre

(PER I POSSESSORI MIC CARD INGRESSO RIDOTTO ALLA MOSTRA E VISITA GRATUITA)

Ore 16.00 | MUSEO DI ROMA | Incontro sul tema Canova. Eterna bellezza

 

Venerdì 15 novembre

Ore 16.00 | MUSEI DI VILLA TORLONIA – CASINA DELLE CIVETTE | Incontro e visita alla mostra Gioiello. Intimo colloquio

 

Giovedì 21 novembre

Ore 16.00 | MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE | Incontro sul tema Il sapore dell’acqua. Moto perpetuo nella Regina Aquarum

 

Mercoledì 27 novembre

Ore 16.00 | MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA | Incontro sul tema Lo zoo in bianco e nero. Architettura, storia e animali del giardino zoologico di Roma

Mercoledì 11 dicembre

Ore 16.00 | MUSEO DI ROMA | Incontro sul tema Fare archeologia a Roma: scavi e monumenti nella vita della città

 

 

MUSEI DA TOCCARE

Visite guidate tattili-sensoriali con operatori specializzati, per vivere i musei in maniera indimenticabile. Un’esperienza di accessibilità per tutti, sia fisica che culturale.

 

MUSEI DI VILLA TORLONIA

Casino Nobile

Sabato 2 novembre – 7 dicembre

Ore 11.00 | Vedere con le mani: sentire le differenze, percepire i materiali, conoscere le storie

 

Casina delle Civette

Venerdì 25 ottobre – 29 novembre – 27 dicembre

Ore 16.00 | La casina delle meraviglie

 

MERCATI DI TRAIANO – MUSEO DEI FORI IMPERIALI

Venerdì 8 novembre – 13 dicembre

Ore 16.00 | Scoprire i Mercati di Traiano con le mani

 

MUSEO DELL’ARA PACIS

Domenica 24 novembre – Lunedì 9 dicembre

Ore 15.30 | Esplorazioni tattili all’Ara Pacis

 

Domenica 27 ottobre – Lunedì 11 novembre – Domenica 29 dicembre

Ore 10.00 | Esplorazioni tattili all’Ara Pacis

 

CENTRALE MONTEMARTINI

Giovedì 17 ottobre – Venerdì 15 novembre  – Giovedì 12 dicembre

Ore 10.30 | I capolavori di scultura antica della Centrale Montemartini

 

Sabato 26 ottobre – 28 dicembre

Ore 15.30 | La Centrale Montemartini: un incontro tra archeologia industriale e arte classica

 

Sabato 23 novembre

Ore 10.30 | La Centrale Montemartini: un incontro tra archeologia industriale e arte classica

 

MUSEI CAPITOLINI

Venerdì 18 ottobre

Ore 16.00 | Tra potere e vanità: donne e imperatrici dell’Antica Roma

 

Venerdì 15 novembre

Ore 16.00 | Amore e Psiche: una favola intramontabile

 

Venerdì 20 dicembre

Ore 16.00 | La piazza del Campidoglio dall’antichità alla nascita dei Musei Capitolini

 

MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA

Venerdì 18 ottobre – 8 novembre – 22 novembre – 6 dicembre – 20 dicembre

Ore 15.30 | Gli animali a portata di mano

 

MUSEO DI ROMA

Venerdì 8 novembre

Ore 11.00 | Il Museo di Roma e il suo racconto intatto

 

Venerdì 6 dicembre

Ore 15.30 | Il Museo di Roma e il suo racconto intatto

 

ARCHEOLOGIA IN COMUNE

Aperture straordinarie per avvicinarsi al patrimonio meno noto di Roma. Un’occasione imperdibile per conoscere meglio la città antica e le sue ricchezze nascoste.

Ingresso e visita gratuita solo per i possessori MIC Card. Visita gratuita per tutti previo pagamento del biglietto d’ingresso

Prenotazione obbligatoria allo 060608 a partire da sette giorni prima la data dell’evento.

(max 20 persone per ciascun gruppo)

 

OTTOBRE

 

Mercoledì 16 ottobre
ore 15.00 | Area archeologica dei Fori Imperiali. Visita guidata a cura di Beatrice Pinna Caboni

Sabato 19 ottobre
ore 11.00 | Mitreo del Circo Massimo. Visita guidata a cura di Elisabetta Carnabuci
ore 11.00 | Sepolcri repubblicani di via Statilia. Visita guidata di Carla Termini

Domenica 20 ottobre
ore 11.00 | Ipogeo di via Livenza. Visita guidata di Simonetta Serra

Martedì 22 ottobre
ore 14.30
| Il Ninfeo di via degli Annibaldi. Visita guidata a cura di Federica Michela Rossi

Mercoledì 23 ottobre
ore 14.30 | Case romane di S. Paolo alla Regola. Visita guidata di Alessandra Tedeschi

Giovedì 24 ottobre

ore 15.00 | Monte Testaccio. Visita guidata a cura di Francesco Pacetti

ore 15.30 | Porta Asinaria. Visita guidata a cura di Marianna Franco

 

Sabato 26 ottobre
ore 10.00
| Area archeologica dei Fori Imperiali. Visita guidata a cura di Nicoletta Bernacchio
ore 11.00 | Porta Tiburtina e Sepolcro di Largo Talamo. Visita guidata a cura di Carlo Persiani

ore 15.00 | Piramide, le Mura e il Cimitero Acattolico. Visita guidata a cura di Marina Marcelli e Vanessa Ascenzi

 

Domenica 27 ottobre
ore 11.00
| Porta Maggiore e sepolcro di Eurisace. Visita guidata a cura di Paola Chini

Mercoledì 30 ottobre
ore 15.00
| Case romane di S. Paolo alla Regola. Visita guidata di Alessandra Tedeschi

NOVEMBRE

Sabato 2 novembre

Ore 10.00 | Porta San Sebastiano – Museo delle Mura. Visita guidata a cura di Simonetta Serra

 

Domenica 3 novembre
ore 10.00 | Castro Pretorio. Visita guidata a cura di Carlo Persiani

 

Mercoledì 6 novembre
ore 15.00 | Colombario di Pomponius Hylas. Visita guidata a cura di Sergio Palladino

 

Giovedì 7 novembre

ore 15.00 | Monte Testaccio. Visita guidata a cura di Francesco Pacetti

 

Sabato 9 novembre
ore 10.00 | Area archeologica dei Fori Imperiali. Visita guidata a cura di Antonella Corsaro

ore 11.00 | Mitreo del Circo Massimo. Visita guidata a cura di Elisabetta Carnabuci

Domenica 10 novembre

ore 10.30 | Il sepolcro degli Scipioni. Visita guidata a cura di Carla Termini

ore 11.30 | Il sepolcro degli Scipioni. Visita guidata a cura di Carla Termini

 

Martedì 12 novembre

ore 14.30 | Area archeologia del Teatro Marcello. Visita guidata a cura di Stefania Pergola e Marialetizia Buonfiglio

 

Mercoledì 13 novembre
ore 15.00 | Il Sepolcreto della via Ostiense. Visita guidata a cura di Cristina Carta

 

Giovedì 14 novembre

ore 15.00 | Porta Asinaria. Visita guidata a cura di Marianna Franco

 

Sabato 16 novembre

ore 11.00 | Sepolcri repubblicani di via Statilia. Visita guidata di Simonetta Serra

 

Domenica 17 novembre

ore 11.00 | Parco degli Acquedotti e Villa delle Vignacce – Via Lemonia (angolo Via dei Publici) Visita guidata a cura di Paola Chini

 

Martedì 19 novembre
ore 14.30
| Il Ninfeo di via degli Annibaldi. Visita guidata a cura di Federica Michela Rossi

 

Mercoledì 20 novembre
ore 15.00
| Area archeologica dei Fori Imperiali. Visita guidata a cura di Massimo Vitti

 

Sabato 23 novembre

ore 11.00 | Ponte Nomentano e Mausoleo di Menenio Agrippa. Visita guidata a cura di Stefania Pergola

 

Domenica 24 novembre

ore 10.30 | Il sepolcro degli Scipioni. Visita guidata a cura di Carla Termini

ore 11.30 | Il sepolcro degli Scipioni. Visita guidata a cura di Carla Termini

 

Martedì 26 novembre

ore 15.00 | Auditorium di Mecenate. Visita guidata a cura di Marialetizia Buonfiglio

 

Sabato 30 novembre

Ore 11.00 | Porta Tiburtina. Visita guidata a cura di Simonetta Serra  

 

DICEMBRE

Domenica 1 dicembre

Ore 11.00 | Mausoleo di Monte del Grano – Via Ascanio Pediano, ingresso parco. Visita guidata a cura di Carla Termini

 

Martedì 3 dicembre
ore 14.30
| Il Ninfeo di via degli Annibaldi. Visita guidata a cura di Federica Michela Rossi

 

Mercoledì 4 dicembre
ore 15.00 | Colombario di Pomponius Hylas – Via di Porta Latina. Visita guidata a cura di Sergio Palladino

 

Venerdì 6 dicembre

ore 14.30 | Area archeologia del Teatro Marcello. Visita guidata a cura di Stefania Pergola e Marialetizia Buonfiglio

Domenica 8 dicembre

Ore 11.00 | Mura Aureliane a San Lorenzo – Via Tiburtina Antica (davanti Porta Tiburtina). Visita guidata a cura di Carlo Persiani

Mercoledì 11 dicembre

ore 15.00 | Area archeologica dei Fori Imperiali – Piazza della Madonna di Loreto. Visita guidata a cura di Nicoletta Bernacchio

Sabato 14 dicembre

ore 11.00 | Mitreo del Circo Massimo – Piazza della Bocca della Verità, 16. Visita guidata a cura di Elisabetta Carnabuci

ore 11.00 | Area archeologica del Circo di Massenzio. Visita guidata a cura di Simonetta Serra

Domenica 15 dicembre

Ore 11.00 | Villa e Museo della Villa dell’Auditorium – Auditorium Parco della Musica. Via Pietro De Coubertin, 30 ingresso museo (a destra della sala S. Cecilia entrando dalla Cavea). A cura di Paola Chini

Mercoledì 18 dicembre

Ore 15.00 | Area archeologica di Piazza Manfredo Fanti. Visita guidata di Carla Termini

 

Venerdì 20 dicembre

Ore 15.00 | Mura Aureliane tra Aureliano e il Rinascimento – Appuntamento Porta San Sebastiano. Visita guidata a cura di Carlo Persiani

 

Sabato 21 dicembre

ore 10.00 | Area archeologica dei Fori Imperiali – Piazza della Madonna di Loreto. Visita guidata a cura di Antonella Corsaro

 

CON I TUOI OCCHI.

DIALOGHI A PIÙ VOCI DAVANTI A UN QUADRO

Un appuntamento mensile al MUSEO DI ROMA per offrire a tutti la possibilità di condividere ciò che lo sguardo coglie in un’opera, senza il filtro della conoscenza.

 

Mercoledì 13 novembre | Ore 17.00. Incontro condotto da Fulvia Strano

Mercoledì 4 dicembre | Ore 17.00

 

VIOLETTA E ANDROMEDA

UNA STORIA ROMANA AL MUSEO DI ROMA

Un’esperienza multisensoriale per far rivivere la storia degli affreschi cinquecenteschi esposti al terzo piano del Museo (dedicato alla Roma delle demolizioni urbanistiche) e la percezione del luogo di provenienza (Casino del Bufalo a via del Tritone) distrutto alla fine dell’800. L’esperienza della perdita come punto di contatto tra il tema espositivo della Sala e il vissuto personale del pubblico, composto da vedenti bendati e non vedenti.

 

Giovedì 14 novembre | Ore 17.00 – Visita integrata multisensoriale con Fulvia Strano

Giovedì 12 dicembre | Ore 17.00 – Visita integrata multisensoriale con Fulvia Strano

ZOOHALLOWEEN

Ingresso gratuito al Museo per i possessori della MIC. Attività a pagamento

Tanti appuntamenti per i bambini con o senza le loro famiglie alla ricerca dei misteriosi segreti degli animali del MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA. Dalle sfide a squadre a serate da brivido con pizza per tutti a un’intera notte nelle sale del Museo, la notte più mostruosa dell’anno.

Giovedì 31 ottobre

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per il calendario completo di esposizioni, aperture straordinarie, eventi, visite guidate e attività con agevolazioni riservate ai detentori della MIC vedi il programma allegato.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*