Caos dei diritti del calcio in TV
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

RASSEGNA STAMPA – La Corte Europea: il latte di soia si cerchi un altro nome

rassegne-stampa-giornali3di Giuseppe Licinio (AG.RF 15.06.2017)

UE
 
Migranti. Un rebus di veti incrociati impedisce passi in avanti sulla questione redistribuzione dei migranti. A ciò si aggiunge il voto in Germania a settembre… (D’Argenio su Rep)
 
O latte o soia. La Corte di Giustizia europea: i prodotti di origine vegetale sulle etichette non possono fare riferimento alla parola latte perchè il latte è di origine animale. In altri termini: il latte di soia non è un derivato del latte come invece potrebbe intendersi. Il principio della sentenza va esteso anche ai derivati della carne (Bonini sulla St). De Castro: “Finalmente basta ai finti prodotti di carne” (int. su QN)
 
ECONOMIA
 
“Specialist” de che. Nonostante la Corte dei Conti abbia chiesto alla Morgan Stanley 2,8 mld di euro di danni per aver tradito il suo mandato di gestore delle emissioni dello Stato italiano, l’istituto americano è ancora fra il gruppo dei specialisti del debito pubblico italiano. A domanda precisa il ministro Padoan nicchia (Galbiati su Rep)
 
INTERNI
 
Svolta a destra. Per i maligni la svolta a destra del M5S è un diversivo per nascondere le difficoltà alle elelzioni amministrative (Trocino sul Cds)
 
Tutto calcolato. Oggi al Senato si vota la fiducia sulla “manovrina” di aggiustamento dei conti. La minoranza Pd uscirà dall’Aula ma sarà una rottura solo di facciata perchè anche alcuni senatori di Forza Italia faranno lo stesso e quindi Gentiloni può stare sereno (Cesaretti sul Gn)
 
Suggerimento a Renzi. Renzi non metta ansia nel sistema e lasci uno spazio politico adeguato al Quirinale e a Palazzo Chigi. Altrimenti è finito (Arditti sul Fg)
 
Calcio. Sky vince l’asta contro Mediaset per i diritti delle partite delle squadre italiane in Champions. Tutto pulito. Perchè non è successo lo stesso per i diritti della Seri A? (Mensurati su Rep)
 

ROMA

 
Stadio. Approvata la delibera: i privati pagheranno 80 mln di opere pubbliche invece dei 195 previsti con la delibera Marino. Diminuiscono, però, le cubature concesse: 212mila metri quadri invece di 354mila (Magliaro sul Tempo). L’ex-assessore Berdini: “Il M5s ha sconfessato il programma elettorale contro la “mala urbanistica” (Man) 
facebooktwittergoogle_plusmailby feather

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


*

Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.