La Magica notte della Roma
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

CRONACA DI UN PAREGGIO ANNUNCIATO: IL DERBY CAPITOLINO FINISCE 0 A 0

230702692-4adfe57b-ecff-4481-a4ad-7e69174f2145

AG.RF.(Maura Peripoli).16.04.2018

“riverflash” – Confusione, stanchezza e un pizzico di sfortuna (quella non manca mai). Ed è finito così, con il punteggio di 0 a 0, il derby capitolino, quello che avrebbe dovuto riscattare la Lazio dalla brutta sconfitta con il Salisburgo e la conseguente eliminazione dall’Europa League e permettere alla Roma di continuare a sognare dopo “l’impresa” con il Barcellona che le è valso l’accesso alla semifinale. Tutto pronto dunque e si parte per l’avventura, ma la sfida capitolina finisce a reti inviolate, con Roma e Lazio che si trovano ora abbracciate (si fa per dire) al terzo posto in classifica e ad un punto dall’Inter. Nulla è cambiato nella classifica di ieri, perché le squadre di testa (Juventus a parte, sempre più proiettata verso lo scudetto), hanno pareggiato tutte: I biancocelesti ( in 10 dall’80esimo minuto per l’espulsione di Radu), hanno tenuto meglio le redini della partita, ma i giallorossi hanno colpito un clamoroso palo con Bruno Peres e una traversa nel finale con Dzeko, scatenato negli ultimi minuti. La Lazio ha iniziato meglio, con aggressività e maggiore convinzione, mentre gli uomini di Di Francesco, mantenevano un buon ritmo, con la difesa alta, facendo scattare il fuorigioco in più di un’occasione, specialmente ai danni di Immobile, che non si è quasi mai  reso pericoloso, arginato alla perfezione dai difensori giallorossi e dopo un tiro potente, che non ha però inquadrato la porta,  la Roma inizia a crescere, alzando il ritmo. Bruno Peres, su un lancio di Nainggolan, effettua un tiro in diagonale, che va a colpire il palo. Occasione mancata e tutti negli spogliatoi (“a prendere un tè caldo”, come dice sempre Fabio Caressa, anche quando a Roma ci sono 35 gradi…). Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, con la Lazio che sembra più determinata a vincere e anche atleticamente meno stanca, nonostante abbia giocato giovedì scorso, con il match che rimane intenso e tattico, ma con poche occasioni da rete, anzi un match piuttosto soporifero. Nel finale, l’episodio che fornisce alla Roma, l’occasione per portare a casa i 3 punti: Radu viene espulso per doppia ammonizione e i biancocelesti restano in 10 e il finale è tutto della Roma, dopo che Di Francesco aveva fatto entrare El Sharawy, affidandosi alla sua fantasia, cambiando modulo e passando al 4-2-3-1.  A quel Punto Dzeko ( che vuole vincere a tutti i costi) si scatena e gli si presentano 3 ghiotte occasioni per segnare in pochissimi minuti, fino alla traversa colpita, che fa tremare la Lazio. Ma anche i biancocelesti hanno la loro chanche nel finale con Milinkovic che prova a sorprendere Allison fuori dai pali, (ma quando mai…), con un potente tiro da fuori area. La Roma dunque, non sfrutta l’uomo in più e se ne torna a casa che un punto che sicuramente non la soddisfa in pieno: “Ci teniamo stretto il pari, non potevamo chiedere di più”, ha commentato Di Franceso a fine partita, ma una pizzico di rammarico c’è: siamo abbonati ai pali”. Perché in campionato non si vede la Roma da Champions? “Perché è da Champions e non da campionato”, scherza il mister giallorosso, ammettendo che quella di ieri, è stata una partita “sporca.. che poi sono quelle che fanno soffrire di più: la Lazio la voleva così, mentre il Barcellona voleva giocare di più”. “Abbiamo giocato con il cuore”, ha invece commentato Inzaghi in sala stampa, “Questa è la reazione che volevo avere dai miei giocatori, sono soddisfatto”. A ridosso dell’insidiosa sfida di Champions contro il Liverpool, un pareggio nel derby capitolino ci può stare… ma le reazioni delle 2 squadre sono differenti: la Roma esca dal campo con qualche rammarico, mentre la Lazio va sotto la curva nord a festeggiare… un pareggio, che è sempre meglio di una sconfitta..

facebooktwittergoogle_plusmailby feather

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


*

Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.