Il calendario della nuova Serie A
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

30ª Universiade: Napoli – 7a e ultima giornata, nona l’Italia del Team Event

L’avventura di Napoli per la XXX Universiade 2019, almeno per quanto riguarda i tuffi, è giunta al termine questo pomeriggio con le ultime due finali. Una sola quella di interesse per la nazionale italiana, e cioè la prova a squadre del Team Event, in cui erano iscritti Flavia Pallotta e Antonio Volpe.

Il Team Event è una prova nata in Europa ma diffusasi rapidamente in tutti i continenti: due tuffatori, un uomo e una donna, si cimentano in tre tuffi ciascuno: di questi, almeno uno deve essere eseguito dal trampolino 3 metri, almeno uno dalla piattaforma 10 metri, e uno dei tre deve essere un obbligatorio di coefficiente massimo 2.0.

La scelta per gli azzurri, che sono due piattaformisti, è stata quella di schierare la Pallotta nei due tuffi liberi dalla piattaforma ed eseguire l’obbligatorio da 3 metri, mentre Volpe ha eseguito due liberi dal trampolino e l’obbligatorio dalla piattaforma. La strategia ha funzionato a metà: molto buoni i loro obbligatori, mentre Volpe non ha eseguito al meglio il doppio e mezzo indietro e la Pallotta non è stata precisissima sul triplo e mezzo avanti. Per loro è arrivato così il nono posto con 294.00 punti in quella che é stata la loro prima esperienza in questa specialità.

Podio dove ancora una volta si è ripetuto il duello Cina-Messico, fil rouge di questa Universiade: a spuntarla sono stati Jiao Jingjing e Huang Bowen, che hanno battuto Alejandra Estella e Adan Zuniga di oltre venti punti. I messicani, anzi, hanno dovuto guardarsi dalla rimonta dei sudcoreani Cho Eunbi e Yi Jaegyeong, terzi ma ad appena un punto e mezzo.

Il medagliere azzurro si chiude quindi con le due medaglie di bronzo di Gabriele Auber da 1 metro e del sincro Francesco Porco – Andrea Cosoli dal trampolino.

 

Nell’altra finale di questo pomeriggio, quella maschile dalla piattaforma, non c’erano azzurri in gara: Antonio Volpe era stato infatti eliminato questa mattina in semifinale. A sorpresa, è stato ancora il Messico a togliere una medaglia d’oro alla Cina, con José Diego Balleza che ha nettamente battuto Huang Bowen con una buonissima serie di gara. Lotta apertissima per la medaglia di bronzo, con ben sei atleti in una ventina di punti, ma alla fine l’ha spuntata il diciottenne canadese Laurent Gosselin-Paradi, con appena 80 centesimi di vantaggio sul giapponese Shuta, portando la seconda medaglia al Canada.

Il medagliere si chiude con la Cina al primo posto (11 medaglie d’oro e 4 d’argento), seguita dal Messico (4 medaglie d’oro, 6 d’argento e 1 di bronzo) con cui si è divisa tutte le medaglie d’oro. Terza la Russia (due medaglie d’argento e quattro di bronzo), tallonata dalla Corea del Sud (due medaglie d’argento e tre di bronzo) e dalla Germania (una medaglia d’argento). Seste a pari merito Italia, Stati Uniti e Canada con due medaglie di bronzo a testa, mentre chiude la Gran Bretagna con una sola medaglia di bronzo.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta utilizzando il modulo in fondo. Il trackback non è attualmente abilitato.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*