Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

3 A 0 ALLA LAZIO: IL DERBY E’ DELLA ROMA – DOPPIETTA DI ABRAHAM E GOL DI PELLEGRINI

AG.RF.(redazione).21.03.2022

“riverflash” – Bella, cinica, convincente e propositiva: è la Roma di Mourinho che ha realizzato il suo “capolavoro”, annientando la Lazio ieri, in un derby capitolino senza storia, finito 3 a 0 per i padroni di casa.. Un primo tempo perfetto ha permesso ai giallorossi di regalare ai suoi tifosi una fantastica vittoria e a Mourinho il suo primo successo nel derby romano, grazie alla doppietta di Abraham e allo splendido gol di Pellegrini su punizione. “Oggi è stato tutto speciale, i miei giocatori hanno fatto una grande prestazione – ha commentato lo “special one” – già la vittoria con l’Atalanta era stata solida, con un risultato ovviamente diverso ma con una squadra consapevole di quello che doveva fare. I “miei” giocatori hanno messo in campo tutto quello che avevamo pianificato, hanno meritato, bisogna dare credito a loro, contro un avversario che nel secondo tempo ha cercato di fare un risultato diverso e ha giocato con l’orgoglio tipico di chi gioca un derby, senza mai perdere il controllo del match. E’ stata una grande prestazione e la vittoria è meritatissima”. Di parere diverso ovviamente è Maurizio Sarri, che scuro in volto ha dichiarato: “L’approccio non è neanche esistito, quel gol all’inizio ci ha tagliato le gambe, non abbiamo avuto la forza di rimanere in gara, abbiamo abbassato subito la testa ed è arrivata la sconfitta. Ci dispiace per il nostro pubblico perché perdere così non è bello. Siamo diventati nervosi perché abbiamo sbagliato un numero infinito di palloni e abbiamo perso la testa; c’erano 90′ per rimetterla a posto e invece non ce l’abbiamo fatta. Questa è una squadra che quando subisce una sconfitta così reagisce, è chiaro che la reazione di questa sera ci lascia invece perplessi”. Con Zaniolo in panchina per rafforzare il centro campo e visto che la prudenza non è mai troppa, il mister giallorosso ha scelto, Pellegrini e Mkhitaryan alle spalle di Abraham, in mezzo al campo Sergio Oliveira e Cristante e in difesa Ibanez preferito a Kumbulla. la Lazio si è trovata impreparata, sorpresa subito dal gol di Abraham dopo appena 56 secondi, gol che ha fatto saltare in aria Francesco Totti e Antonello Venditti seduti vicini in tribuna, felici come mai (calcio d’angolo battuto da Pellegrini, con la palla che colpisce la traversa e il conseguente tocco di Abraham che corregge in rete). Roma subito in paradiso e Lazio all’inferno: la squadra di Sarri è stordita e non riesce a reagire, né a costruire azioni degne di questo nome, grazie anche ai giallorossi che chiudono tutti gli spazi, tanto che al 22′ Mkhitaryan serve Karsdorp sulla destra, il cross dell’olandese è forte e preciso per Abraham che di nuovo anticipa tutta la difesa laziale battendo Strakosha. La Roma acquisisce ancora più sicurezza e si carica, capisce che quello è il momento di spingere e al 40esimo arriva anche il gol capolavoro di Pellegrini su punizione: lo stadio Olimpico è ora una bolgia, i tifosi iniziano a gridare “olè” ad ogni passaggio, ma Mourinho li zittisce per non far perdere ai suoi la concentrazione e perché “bisogna avere rispetto dell’avversario”. In avvio di ripresa i biancocelesti provano a riaprire la partita ma i padroni casa fomentatissimi, si difendono benissimo, impedendo agli avversari qualsiasi azione pericolosa. Al 22esimo poi, Abraham ha l’occasione per firmare una tripletta (stile Montella): solo davanti alla porta, questa volta sbaglia, ma viene subito perdonato per la prestazione da 8,5 in pagella. Non succede più nulla, nonostante i timidi tentativi laziali: il risultato non cambia. Al fischio finale, i giocatori in panchina si abbracciano e la squadra va sotto la curva sud: il capolavoro  è servito: riecco “la Roma che vorrei…”.

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*