Johnny Depp respinge Amber Heard
header photo

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

2 GIUGNO, FESTA DELLA REPUBBLICA’: MARO’ IN PUGLIA CON I FAMILIARI, INVIANO AUGURI A TUTTI GLI ITALIANI

183813817-7d39251c-b348-447d-a3b3-85bbcc942a35

AG.RF.(MP).03.06.2016

“riverflash” – Ieri nella Capitale è andata in scena ai Fori Imperiali, la tradizionale parata del 2 giugno, in occasione della festa della Repubblica, ma i due marò pugliesi, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, accusati in India di aver ucciso per errore il 15 febbraio 2012 due pescatori locali durante un servizio antipirateria a bordo di un mercantile e attualmente in attesa di processo, hanno preferito trascorrere questa giornata, circondati dall’affetto dei familiari. Girone, dalla sua villa a Torre del Mare, con i balconi tappezzati di bandierine tricolore, ha inviato gli auguri “a tutti gli italiani” e un ringraziamento a coloro che “non hanno mai smesso di sostenerci durante gli anni che ho trascorso in India”. Egli inoltre, si è dichiarato felice di poter condividere “questa giornata importante per la nostra Repubblica con i miei familiari e alcuni colleghi-amici”. Latorre non ha partecipato alla cerimonia ufficiale in piazza della Vittoria a Taranto, a differenza dello scorso anno, ma ha seguito in forma privata la manifestazione nazionale a Roma. Ma a Torre del Mare, di fronte alla sua abitazione, c’è stato un vero e proprio via vai di giornalisti e cameraman, da quando il fuciliere è tornato a casa: egli ci ha tenuto a sottolineare che la Festa della Repubblica, gli trasmette “una grande emozione personale per amor di Patria. E’ una cerimonia a cui partecipano insieme tutte le forze armate italiane e mi ha sempre onorato e reso orgoglioso di essere italiano: ricordo bene le emozioni che provavo quando sfilavo per le vie di Roma e con il mio reparto cantavo i canti militari dei nostri predecessori che hanno lottato in guerra per la liberazione del nostro Paese e la nascita della Repubblica”. Ora che sono a casa dunque, a Latorre e Girone, non resta altro che attendere la decisione del Tribunale dell’india, in merito ai fatti accaduti: nel frattempo i “due”, si godono l’affetto dei propri familiari, dopo 4 anni di alterne vicende… non ancora concluse…..

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento


Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.

*